Cronaca

Valutazione misura economica “Bando Resto in Sicilia”, dal 15 al 30 dicembre sarà possibile presentare le istanze

La valutazione della nuova misura economica "Resto in Sicilia" promossa dalla Regione Sicilia a favore delle start up è stata oggetto dell'incontro tenutosi presso l'Assessorato Bilancio tra l'Assessore Regionale Gaetano Armao ed il consigliere di Montelepre Salvatore Pisciotta

La valutazione della nuova misura economica “Resto in Sicilia” promossa dalla Regione Sicilia a favore delle start up è stata oggetto dell’incontro tenutosi presso l’Assessorato Bilancio tra l’Assessore Regionale Gaetano Armao ed il consigliere di Montelepre Salvatore Pisciotta. Nello specifico, da martedì 15, fino al 30 Dicembre sarà possibile presentare le istanze, per l’anno 2020, per il riconoscimento del credito di imposta in favore delle attività imprenditoriali beneficiarie della misura “Resto al Sud”, il programma di agevolazioni a sostegno di start-up e nuove imprese. Per quanto riguarda i finanziamenti “Resto al Sud”, la Sicilia ha presentato progetti per 111 milioni.

Oltre al vantaggio finanziario, la Regione aggiunge il vantaggio fiscale attraverso  l’abbattimento del gettito di spettanza regionale (come ad esempio l’addizionale regionale IRPEF, la tassa automobilistica per gli automezzi di proprietà immatricolati in Sicilia e strettamente necessari al ciclo o per il trasporto in conservazione condizionata dei prodotti e l’imposta di registro, ipotecaria e catastale e di bollo per l’acquisto di beni immobili ricadenti nel territorio regionale connessi allo svolgimento dell’attività), viene infatti  consentito alle startup lo sgravio di una quota parte di imposte, per i primi tre anni di attività,  consentendone da un lato la crescita e dall’altro il rafforzamento di una misura adottata a livello statale.

I fondi disponibili ammontano a 1 milione di euro per l’anno 2020, 1,7 milioni di euro per l’anno 2021 e 2 milioni di euro per l’anno 2022, utilizzabili in compensazione con il modello di pagamento F24 da presentare esclusivamente attraverso i servizi telematici messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate. La domanda di contributo dovrà essere presentata a mezzo di un’apposita istanza al Dipartimento Finanze e Credito dell’Assessorato dell’Economia dal 15 al 31 dicembre 2020 per l’anno in corso e dal 15 al 31 maggio negli anni successivi.

Maggiori info  si possono riscontrare seguendo  questo link http://pti.regione.sicilia.it/portal/page/portal/PIR_PORTALE/PIR_LaStrutturaRegionale/PIR_AssessoratoEconomia/PIR_DipFinanzeCredito/PIR_Areetematiche/PIR_PortaleTributi/PIR_Resto_al_sud_2020

Articoli Correlati

Back to top button
Close