Storie e Uomini

Videosicilia :Un tuffo nel passato con l’editore Pasquale Turano

Ritornare negli studi di Videosicilia e parlare con l'editore Turano di una TV romantica d'altri tempi


Ritornare negli studi di Videosicilia ad Alcamo è stato un tuffo al cuore. Quasi un decennio trascorsi dentro quell’ambiente che conoscevo a memoria. Tra telecamere, persone che sono diventare una seconda famiglia, tra tanto personaggi intervistati, programmi realizzati, dirette di telegiornali, amici con i quali hai a distanza di anni ancora un bel rapporto e poi c’era lui, l’editore vulcanico Pasquale Turano, che era il collante di una squadra affiatata composta da bravi professionisti dell’informazione. Dai direttori Gaetano Liotta, al compianto Antonio Pignatiello, al giornalista Pietro Messana, Riccardo Galatioto(ancora a Videosicilia ndr), Angela Carollo, Benedetto Randes e naturalmente Luana Reina compagna di vita e collega. Senza dimenticare i tanti cameramen e tecnici :da Vito Pecoraro a Claudio Vitale la moglie Mariella, a Joe Barretta, a Giacomo Spino, Nino Fontana e figlio, Salvatore Patane, Francesco Pipitone, Francesco Flores,Mirko Gruppuso, e tanti altri che sono passati a Videosicilia. Tantissimi sono gli aneddoti e le piacevoli giornate trascorsa nella TV alcamese. Servizi di cronaca, politica locale, operazioni antimafia, programmi sportivi e professionalita si mischiavano a umanità e tante risate e rapporti tra colleghi. L adrenalina della diretta, lo scoop delle notizie, il fascino di un mestiere che se fatto con passione e amore non lo senti come un lavoro, il caffè preso tutti insieme, le riunioni per i servizi, gli audi e i montaggi, la scaletta dei servizi, le interviste in studio e la fatica che non si sentiva a qualsiasi orario per un lavoro che è frutto di passione per il giornalismo. Videosicilia per noi è stato questo e tanti anni passati insieme come una famiglia in cui il padre affettuoso è stato Pasquale Turano, da sempre con una parola buona per tutti e la sua passione per la TV e quei dipendenti che per lui erano come figli, fratelli minori e amici con il quale condividere il percorso di una TV che dalla fine degli anni settanta prima come Retesei e poi Videosicilia ha informato e continua ad informare grazie al lavoro costante del figlio Girolamo Elios Turano e della redazione tutta la Sicilia.

Articoli Correlati

Back to top button
Close