Bryson Stott guida i Phillies a corto di personale alla vittoria stimolante sui Mets – NBC Sports Philadelphia

NEW YORK — Una partita che sembrava una sconfitta dei Phillies dal fondo del secondo al fondo dell’ottavo si è trasformata nell’ultimo esempio della loro profondità e capacità di perseverare.

Dopo due punti nel nono inning contro Edwin Diaz, uno dei giocatori più elettrizzanti del baseball, i Phillies si sono avvicinati con il fuoricampo solista di Bryson Stott e hanno pareggiato la partita quando Alec Bohm è stato colpito da un lancio con le basi caricate. Il punto del pareggio è stato segnato da Cody Clemens, che ha eliminato Edmundo Sosa e ha messo a terra un grounder dopo l’homer di Stott.

Orion Kerkering, che ha giocato due giorni consecutivi per la prima volta in questa stagione, è andato 1-2-3 nell’ordine dei Mets in fondo al nono posto, ritirando Francisco Lindor, Pete Alonso e J.D. Martinez per organizzare più casa corre da Stott negli inning extra. Kerkering lo faceva sembrare molto più semplice di quanto non fosse.

Stott è rimasto indietro nel conteggio dello 0-2 contro il soccorritore dei Mets Sean Reed-Foley nella parte superiore del 10°, ma ha faticato a perforare una volata di sacrificio verso l’esterno destro. Bryce Harper ha tagliato il traguardo con il via libera e Jose Alvarado ha portato i Mets alla vittoria per 5–4.

“È stata una grande vittoria”, ha detto l’allenatore Rob Thompson. “Continuiamo a vincere partite in modi diversi e riceviamo contributi da tutti i tipi di persone. Ecco chi sono. Continuano a combattere. Sono resilienti”.

Non pensi a Stott come al tipo di giocatore che può gestire l’attacco, ma sostanzialmente lo ha fatto nell’ultima settimana. Ha guidato in 11 punti nelle ultime otto partite. Ha raggiunto la base in 12 delle sue ultime 19 apparizioni, e ha mancato di poco tre inning prima di farlo lunedì sera.

READ  Max Scherzer (spalla) non è nel roster ALDS dei Rangers contro O's

“Questo ragazzo è uno stallone”, ha detto Marsh. “Lo ha dimostrato giorno dopo giorno l’anno scorso. Era solo questione di tempo per lui iniziare a cliccare e non c’è momento migliore di adesso.”

“Abbiamo iniziato con Stotter. Ci ha dato il tono e da allora in poi lo abbiamo seguito. Diaz è crudo. È bravo come può essere, un talento straordinario, ci siamo andati molto vicini. Arrivare a lui stasera è stato enorme.” “.

I Phillies (29-13) non perdono ancora partite consecutive dal 23-24 aprile a Cincinnati.

È stato uno strano inizio per Christopher Sanchez, che ha lanciato solo 10 tiri in un primo inning 1-2-3 ma ha avuto bisogno di 50 tiri per registrare i quattro battitori successivi. Ha concesso due punti alla fine del secondo e il terzo inning è stato una montagna russa.

Sanchez ha messo i primi quattro Mets in base nella parte inferiore del terzo con un doppio, un singolo e due walk. Colpì Brett Batty con le basi caricate per la prima volta, poi si allontanò con cautela dal monte e si fece esaminare la mano dall’allenatore. Ha avuto a che fare con una pastinaca che spunta di tanto in tanto e deve essere cancellata. Sanchez ha risposto realizzando tre triple consecutive su nove tiri.

Dopo aver dato l’impressione di non voler uscire dal terzo inning, Sanchez ha poi lanciato un 1-2-3 nel quarto inning, ha ritirato la squadra nel quinto e avrebbe registrato un “buon inizio” se non fosse stato per il suo doppio errore. Il sesto. I Phillies avevano bisogno di una lunghezza extra perché Spencer Turnbull, l’unico vero lungo nel bullpen, ha lanciato un inning di sollievo domenica e probabilmente non era disponibile lunedì perché non è abituato a tornare in giorni consecutivi.

READ  Flyers Center frustrato dagli eventi recenti - NBC Sports Philadelphia

“La cosa di cui sono più orgoglioso è superare le avversità”, ha detto Thompson. “Si è messo nei guai, ha fatto una lunga corsa nel secondo e nel terzo inning, poi si è calmato e ha continuato a giocare. Questa è la crescita di questo ragazzo. È davvero straordinario”.

“Caricare le basi e tirarlo fuori con quei tre pugni ci ha salvato la partita”, ha aggiunto Marsh.

Lunedì i Phillies erano di nuovo a corto di personale con Kyle Schwarber (dolore alla parte bassa della schiena) e JT Realmuto (dolore al ginocchio destro) fuori dalla formazione titolare. Trea Turner resterà fuori per un altro mese per uno stiramento al tendine del ginocchio. I Phils hanno fatto un ottimo lavoro nelle ultime stagioni affrontando gli infortuni di giocatori chiave come Harper, Rhys Hoskins, Alvarado e Ranger Suarez, ma non sono riusciti a eliminare tre dei loro migliori battitori contemporaneamente.

Schwarber ha colpito al nono inning ed è stato eliminato. Thompson ha detto che tornerà in formazione martedì pomeriggio. Realmuto è giornaliero e il suo stato per martedì è TBD.

I Phillies hanno Aaron Nola in campo alle 13:10 per l’ultima tappa di questa serie di due partite in casa. Jose Boto, il primo destro che i Phils hanno affrontato in cinque partite, va ai Mets.

“Non credo che avessimo nessuno (a sinistra) in panchina tranne J.T.”, ha detto Stott. “I ragazzi del bullpen sono entrati e hanno fatto il loro lavoro, hanno lanciato strike, lanciato inning di chiusura. Il lancio di Sanchez in quei cinque inning e un paio di giocate è stato enorme. È stata una prestazione coraggiosa da parte sua e dei ragazzi che sono usciti dalla panchina”.

READ  Sage Steele lascia ESPN per esercitare i diritti del Primo Emendamento "più liberamente"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto