Cosa sai questa settimana?

Un forte rapporto sull'occupazione non è riuscito a salvare i titoli dalle perdite settimanali, poiché l'aumento dei prezzi del petrolio tra le tensioni in Medio Oriente e le preoccupazioni sul percorso dei tagli dei tassi della Fed hanno smorzato l'inizio d'anno caldo del mercato.

Nel corso della settimana, il Dow Jones Industrial Average ha guidato le perdite, perdendo quasi il 2,3%, ovvero oltre 900 punti. Ciò rappresenta la peggiore performance settimanale del Dow Jones in più di un anno. Nel frattempo, l'S&P 500 (^GSPC) è sceso di quasi l'1% e il Nasdaq Composite (^IXIC), ad alto contenuto tecnologico, è sceso dello 0,8%.

La prossima settimana, una nuova lettura dell’inflazione e l’inizio della stagione degli utili del primo trimestre daranno il benvenuto agli investitori.

Sul fronte aziendale, si prevede che JPMorgan (JPM), Wells Fargo (WFC), BlackRock (BLK) e Citi (C) riporteranno gli utili insieme a Delta Air Lines (DAL).

Altrove nelle notizie economiche, ci sono i verbali della riunione di marzo della Fed e un aggiornamento sulla fiducia dei consumatori in programma.

Discutere la tariffa

Mentre la Fed ha mantenuto la sua previsione di tagliare i tassi di interesse tre volte quest’anno nella sua ultima riunione, si sta diffondendo un crescente dibattito sulla possibilità che la banca centrale effettui tagli più piccoli o addirittura li rinvii del tutto.

Giovedì, il presidente della Fed di Minneapolis Neel Kashkari ha dichiarato che la Fed potrebbe non tagliare affatto i tassi di interesse quest'anno se il progresso dell'inflazione si arresta. Dopo che il rapporto sull’occupazione di marzo ha mostrato che il mercato del lavoro rimane notevolmente resiliente, Torsten Slok, capo economista di Apollo Global Management, ha affermato che il rapporto è in linea con il suo precedente appello a non tagliare quest’anno. (Divulgazione: Yahoo Finance è di proprietà di Apollo Global Management.)

“Rimaniamo convinti che la Fed non taglierà i tassi quest'anno”, ha scritto Slok in una nota ai clienti.

READ  Il mare affonda del 22% dopo una perdita inaspettata dovuta alla crescente concorrenza

Altri ritengono che i dati di venerdì abbiano mostrato alcuni sviluppi positivi dal lato dell'offerta del mercato del lavoro, contribuendo a rafforzare la tesi secondo cui un mercato del lavoro forte e una crescita dei salari non porteranno necessariamente a un'inflazione più elevata.

“Riteniamo che il rapporto supporti l’opinione del presidente Powell secondo cui la Fed potrebbe iniziare un ciclo di allentamento cauto e graduale entro la fine dell’anno, a condizione che i dati sull’inflazione mostrino “un miglioramento”. Venerdì.

Controlla il prezzo

La prossima settimana fornirà un altro aggiornamento sulla situazione dell'inflazione con la pubblicazione dell'indice dei prezzi al consumo per marzo mercoledì. Dopo che alcuni hanno notato che gli effetti stagionali potrebbero aver causato un’inflazione piatta a partire da quest’anno, gli economisti osserveranno attentamente per vedere se l’inflazione tornerà alla sua tendenza al ribasso a marzo.

Wall Street prevede un aumento annuo del 3,5% per l'indice dei prezzi al consumo, che include i prezzi dei prodotti alimentari e dell'energia, un aumento notevole rispetto al 3,2% di febbraio. Si prevede che i prezzi aumenteranno dello 0,4% su base mensile, in linea con l'aumento di febbraio.

Su base “core”, che esclude i prezzi dei prodotti alimentari e dell’energia, l’inflazione dovrebbe aumentare del 3,7% su base annua, in rallentamento rispetto all’aumento del 3,8% osservato a febbraio. Si prevede che gli aumenti mensili dei prezzi core raggiungeranno lo 0,3%, più lentamente rispetto agli aumenti dello 0,4% osservati a gennaio e febbraio.

“Il rapporto CPI di marzo sarà un indicatore chiave per capire se la ripresa dell'inflazione all'inizio del 2024 è stata il risultato dell'hype di inizio anno o se il percorso dell'inflazione verso l'obiettivo della Fed si è esteso in modo significativo”, ha affermato Sarah Fargo, capo economista. . House ha scritto in una nota ai clienti. “Pensiamo che mostrerà indizi di entrambe le dinamiche in gioco”.

READ  La vincitrice del jackpot Powerball da 1,08 miliardi di dollari Yanira Alvarez si è rivelata dopo 8 mesi in California

Inizia la nuova stagione degli utili

Si prevede che Delta pubblicherà gli utili mercoledì prima della campana, un antipasto per gli investitori prima che una serie di più grandi istituzioni finanziarie della nazione, tra cui JPMorgan, diano ufficialmente il via alla stagione dei rendiconti del primo trimestre venerdì.

Nel complesso, Wall Street prevede che il primo trimestre darà il tono a un anno di forte crescita degli utili tra le società dell’S&P 500. Il consenso prevede una crescita del primo trimestre per le società dell’S&P 500 del 3,2% rispetto all’anno precedente. Per l’intero anno, Wall Street vede una crescita degli utili dell’S&P 500 del 10,9%.

Da una prospettiva ampia, i due argomenti principali da tenere d’occhio sono quali settori stanno registrando una crescita degli utili e, come sempre, come i dirigenti aziendali ritengono che l’attuale contesto economico avrà un impatto sul resto dell’anno.

Nell’ambito dei movimenti settoriali, gli strateghi di Wall Street osserveranno da vicino se gli utili aumenteranno in aree esterne alla tecnologia, dove hanno recentemente contribuito a guidare un rally in espansione del mercato azionario.

Parte di questo rally è stato alimentato dall’aspettativa che gli utili inizieranno a crescere tra le 493 società di Standard & Poor’s che non facevano parte del rally guidato dai Magnifici Sette nel 2023. Pinky Chadha, capo stratega azionario di Deutsche Bank, ritiene che ci siano segnali di una rotazione degli utili. Questo trimestre inizierà con una crescita enorme e la tecnologia vedrà una crescita degli utili più lenta su base annua rispetto al trimestre precedente.

“Possiamo sempre parlare dell'azione dei prezzi e se il rally si sta espandendo, ma alla fine si tratta di utili e fondamentali”, ha detto Chadha a Yahoo Finance. “Pensiamo che al di fuori del settore big tech si assisterà a una ripresa della crescita degli utili, mentre per il settore big tech si vedrà sostanzialmente un rallentamento della crescita degli utili.”

READ  Le azioni annaspano con il Dow Jones che punta a raggiungere quota 40.000

Mentre Chadha non aspetta il momento in cui la terra cadrà Ha affermato che gli utili tecnologici di questo trimestre e il rallentamento della crescita sequenziale nel settore compensato da utili più elevati in altri settori dovrebbero “incoraggiare” una maggiore rotazione nel mercato.

FILE - In questa foto di lunedì 21 ottobre 2013, il logo JPMorgan Chase è visualizzato nella sede centrale di New York.  JPMorgan Chase ha dichiarato martedì 13 luglio 2021 che gli utili del secondo trimestre sono raddoppiati rispetto a un anno fa, riflettendo il miglioramento dell’economia globale e un calo dei crediti inesigibili nel suo bilancio.  (Foto AP/Seth Wing, file)

FILE – In questa foto di lunedì 21 ottobre 2013, il logo JPMorgan Chase è visualizzato nella sede centrale di New York. JPMorgan Chase ha dichiarato martedì 13 luglio 2021 che gli utili del secondo trimestre sono raddoppiati rispetto a un anno fa, riflettendo il miglioramento dell’economia globale e un calo dei crediti inesigibili nel suo bilancio. (Foto AP/Seth Wing, file) (Agenzia di stampa)

Calendario settimanale

Lunedi

Dati economici: previsione inflazione annuale della Fed di New York, marzo (in precedenza 3,04%)

Guadagni: Nessun profitto degno di nota.

Martedì

Dati economici: ottimismo delle piccole imprese NFIB, marzo (90,0 previsto, 89,4 in precedenza)

Guadagni: WD-40 (WDFC), Tilray (TLRY)

Mercoledì

Dati economici: indice dei prezzi al consumo, mensile, marzo (+0,4% previsto, +0,4% in precedenza); IPC core, su base mensile, marzo (+0,3% previsto, +0,4% il precedente); IPC, su base annua, marzo (+3,5% previsto, +3,2% precedente); IPC core, a/a, marzo (+3,7% previsto, +3,8% il precedente); Guadagno orario medio reale, anno su anno, marzo (+1,1% in precedenza) Richieste di mutui MBA, settimana terminata il 5 aprile (-0,6%); Verbale della riunione del Comitato federale del mercato aperto

Guadagni: Delta Air Lines (DAL), Noleggio piste (RENT)

Giovedì

Dati economici: richieste iniziali di disoccupazione, settimana terminata il 6 aprile (in precedenza 221.000); Indice dei prezzi alla produzione, mensile, marzo (+0,3% previsto, +0,6% il precedente); Indice dei prezzi alla produzione, su base annua, marzo (+1,6% in precedenza)

Guadagni: CarMax (KMX), Costellazione del marchio (STZ)

Venerdì

Dati economici: prezzi delle importazioni, mensili, marzo (+0,4% previsto, +0,3% in precedenza); Prezzi all'esportazione, mensili, marzo (+0,1% previsto, +0,8 il precedente); Fiducia dei consumatori dell'Università del Michigan, lettura preliminare per aprile (80,0 previsto, precedente 79,4);

Guadagni: BlackRock (BLK), Citigroup (C), JPMorgan (JPM), Progressive (PGR), State Street (STT), Wells Fargo (WFC)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto