FINAL QUATTRO FEMMINILE: Kaitlyn Clark dell'Iowa avanza alla partita per il titolo nazionale femminile per affrontare la Carolina del Sud



CNN

L'ultima partita di Kaitlin Clark con l'uniforme dell'Iowa sarà con un campionato nazionale in palio. Si scontrerà con una squadra potenzialmente sull'orlo di una dinastia.

La numero 1 dell'Iowa State è avanzata di poco alla partita del campionato nazionale del torneo femminile NCAA dopo essere sopravvissuta allo spavento della numero 3 del Connecticut, 71-69, nelle Final Four al Rocket Mortgage FieldHouse di Cleveland, Ohio, venerdì.

Domenica gli Hawkeyes affronteranno lo stato della Carolina del Sud, imbattuto e con la testa di serie, nella partita per il titolo. I Gamecocks, sostenuti dal centro Kamilla Cardoso e da un ottimo terzo quarto, hanno sconfitto il numero 3 dell'NC State 78-59 nella precedente semifinale della serata.

Nel 2023, Clark e gli Hawkeyes non furono all'altezza della partita per il titolo nazionale, perdendo contro Angel Reese e LSU 102-85. Questa volta, Clark, in una stagione da record, può concludere la sua carriera universitaria da campionessa e regalare all'Iowa il suo primo titolo nazionale nel basket femminile e maschile.

Tra i record che ha stabilito, Clark ha il maggior numero di punti in carriera nella storia della Divisione I femminile e maschile. Considerato un talento generazionale, il 22enne dovrebbe essere la scelta numero 1 in assoluto nel Draft WNBA del 15 aprile.

La Carolina del Sud, ora 108-3 nelle ultime tre stagioni, è tornata a giocare il campionato nazionale per la prima volta dal 2022, quando vinse il titolo nazionale per la seconda volta nella storia del programma. Questa è la quarta apparizione consecutiva alle Final Four dei Gamecocks e un'opportunità per loro di vincere il loro terzo titolo nazionale in sette anni.

Un anno fa, l'unica sconfitta stagionale della Carolina del Sud arrivò contro l'Iowa, nelle Final Four.

“La Carolina del Sud era in cima alla partita”, ha detto Clark. “Sono in un campionato diverso. Faremo tutto il possibile per cercare di essere lì con loro. Ma, sì, penso che la cosa più importante sia divertirci stasera e faremo la nostra revisione dello scouting di mattina presto.”

Contro l'UConn, Clark ha superato una scarsa prestazione al tiro nel primo tempo per finire con 21 punti. Hannah Stolke ha segnato 23 punti, il massimo della partita.

READ  Tottenham Hotspur - Manchester United 2-0 (19 agosto 2023) Analisi di gioco

Ci si aspettava che la partita di venerdì sera tra Iowa e UConn sarebbe stata uno spettacolo di tiro tra Clark e la star degli Huskies Paige Bakers.

Invece, Clark e Iowa hanno dovuto superare una robusta difesa dell'UConn e una squadra di Huskies che non voleva andarsene.

Clark non è riuscito a realizzare tiri da tre punti nel primo tempo, andando 0 su 6, ed è stato mantenuto a sei punti nei primi due quarti.

Nel primo tempo, l'Iowa State ha girato la palla 12 volte, mentre l'UConn ha effettuato 11 palle recuperate ed è stato in vantaggio fino a 12 punti.

Ma lo stato dell'Iowa si è avvicinato alla fine del tempo. Gli Huskies sono entrati nel primo tempo con un vantaggio di 32-26. Alla fine del terzo quarto le due squadre erano in parità 51-51.

All'inizio sembrava che l'Iowa si sarebbe ritirato al quarto round. Ma l'UConn è rimasto lì e una tripla di Nika Mühl ha tagliato il vantaggio dell'Iowa a 70-69 a 49 secondi dalla fine. Un recupero di KK Arnold ha dato la palla all'UConn a 9,3 secondi dalla fine, ma un fallo offensivo – Chiamata controversa – Aliyah Edwards restituisce la palla agli Hawkeyes.

Bookers ha commesso fallo su Clark a 3,1 secondi dalla fine. Clark ha effettuato il suo primo tiro libero portando il punteggio sul 71-69, ma ha sbagliato il secondo. Le squadre hanno lottato per la palla e l'Iowa State ha mantenuto il possesso. Con un gioco interno di successo, l'Iowa ha mantenuto la vittoria.

Bueckers ed Edwards hanno concluso ciascuno con 17 punti. Arnold ne aveva 14.

È stata la 23esima apparizione nelle Final Four NCAA – e la 15esima negli ultimi 16 tornei NCAA – per gli 11 volte campioni nazionali Huskies, tutti sotto la guida dell'allenatore Geno Auriemma.

Ma questa è stata forse la trasferta delle Final Four più improbabile di sempre, dato che l'UConn, che è stata devastata dagli infortuni in questa stagione, aveva un elenco impoverito. Gli Huskies si sono surriscaldati durante il torneo NCAA, raggiungendo le Final Four battendo il numero 1 dell'USC.

READ  Bryson Stott guida i Phillies a corto di personale alla vittoria stimolante sui Mets - NBC Sports Philadelphia

Jason Miller/Getty Images

La reazione di Clark dopo la vittoria sull'UConn.

“UConn è davvero un'ottima squadra difensiva, una delle migliori squadre difensive che abbiamo visto tutto l'anno”, ha detto Clark. “Penso che Nika abbia fatto un ottimo lavoro nel proteggermi.

“Ci siamo fatti una bella occhiata. Non sono entrati. A volte è quello che succede. Ci siamo persi alcuni conigli facili attorno al bordo. ”

“Ma penso che la cosa migliore del nostro gruppo sia stata che siamo entrati negli spogliatoi alla fine del primo tempo e non abbiamo detto, 'Oh, andiamo, devi fare un tiro.' tipo “No, smettila di girare la palla e starai benissimo”.

“Sapevamo che ad un certo punto il nostro tiro sarebbe diminuito. Abbiamo segnato 45 punti nel secondo tempo e 25 nel terzo quarto. Siamo usciti nel quarto quarto e abbiamo iniziato molto forte.

“Quindi non penso che ci sia stato il panico per il fatto che l'attacco non funzionava. Penso che fosse solo che sarebbe arrivato. Non abbiamo giocato bene, eravamo sotto solo di sei. Ci sentivamo davvero fiduciosi in questo. Nessuno si è lasciato prendere dal panico. Tutti sapevano che dovevamo solo ripulirlo un po', ed è esattamente quello che abbiamo fatto.

Nonostante fosse la testa di serie n. 1 in assoluto, l'unica squadra di basket universitaria femminile imbattuta e un roster di spessore, la Carolina del Sud n. 1 sembrava essere volata sotto il radar durante tutto il torneo NCAA.

Forse domenica le cose cambieranno.

Con la vittoria su NC State venerdì, la Carolina del Sud è ora 37-0. Per arrivare al 38-0 i Gamecocks dovranno eliminare Clark e gli Hawkeyes.

Nella vittoria delle Final Four di venerdì, Cardoso della Carolina del Sud, che lunedì ha annunciato che parteciperà al draft WNBA, ha concluso con 22 punti, andando 10 su 12 dal campo, e ottenendo 11 rimbalzi. Il centro da 6 piedi e 7 ha iniziato la partita 6 su 6 dal campo e ha guidato tutti i marcatori con 16 gol nel primo tempo.

READ  Nolan Smith sarà il selezionatore ospite per College GameDay

Tuttavia, a poco più di due minuti dalla fine del primo tempo, c'era motivo di preoccupazione. Cardoso ha zoppicato dopo aver tentato di andare a canestro ed è inciampato negli spogliatoi con 1:39 rimanente nel quarto. La Carolina del Sud era in vantaggio per 32-31 all'intervallo.

Ma Cardoso è tornato all'inizio del secondo tempo e il South Carolina è uscito forte, superando il Wolfpack per 29-6 nel terzo quarto e chiudendo il periodo con un parziale di 17-1.

A quel punto, la partita era fuori portata sul 61-37, e l'allenatore Don Staley ha tenuto Cardoso in panchina per il quarto quarto.

“Voglio dire, giochi con i tuoi punti di forza”, ha detto Staley ai giornalisti. “Camila è la nostra forza. È alta 6'7”. Lei è graziosa. Può controllare la vernice. “Gioca con la voglia di vincere.”

“La grandezza è un processo”, disse in seguito Staley di Cardoso. Credo che sia ancora nelle fasi iniziali della sua grandezza. Penso che la vedrai giocare meglio quando sarai con giocatori professionisti.

Ashlyn Watkins ha avuto 20 rimbalzi e otto punti, mentre Raven Johnson ha totalizzato 13 punti e cinque assist. Te Hina Paopao ha aggiunto 10 punti e sei assist.

Gregory Shamos/Getty Images

Camila Cardoso della Carolina del Sud spara la palla oltre il Wolfpack dello stato della Carolina del Nord nella prima metà.

Questo è stato un torneo NCAA pieno di star power, con Clark dell'Iowa, Bueckers dell'UConn, Reese della LSU e JuJu Watkins dell'USC, solo per citarne alcuni. Nel frattempo, la Carolina del Sud continua a vincere.

Per NC State, la stagione da sogno termina con un record di 31-7. Questa è stata la seconda trasferta del Wolfpack alle Final Four e la prima dal 1998.

Isaiah James ha guidato NC State con 20 punti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto