Funzionari militari del Gabon rivendicano il potere, affermano che le elezioni mancano di credibilità | Notizie sulle elezioni

rottura,

L’annuncio televisivo è arrivato poco dopo che la commissione elettorale statale aveva annunciato che il presidente in carica Ali Bongo aveva vinto un terzo mandato come presidente.

Un gruppo di alti ufficiali militari è andato alla televisione nazionale del Gabon per dire che le elezioni del fine settimana erano inaffidabili e che loro avevano preso il potere.

Mercoledì mattina presto, su Gabon24, i funzionari hanno affermato di aver annullato le elezioni, sciolto tutte le istituzioni statali e chiuso i confini del paese.

Hanno detto che rappresentavano tutte le forze di sicurezza e di difesa del Gabon.

L’annuncio è arrivato poco dopo che la Commissione elettorale statale aveva dichiarato che il presidente Ali Bongo Ondimba aveva vinto un terzo mandato nelle controverse elezioni di sabato.

“In nome del popolo del Gabon… abbiamo deciso di preservare la pace ponendo fine all’attuale regime”, hanno detto i funzionari.

Al seggio elettorale gabonese, Bongo ha ottenuto il 64,27% dei voti, contro il 30,77% del suo principale rivale, Albert Ondo Osa, dopo un processo irto di ritardi.

Sabato, il campo dell’opposizione ha affermato che le elezioni sono state una “frode orchestrata da Ali Bongo e dai suoi sostenitori” dopo che Internet è stato interrotto ed è stato imposto il coprifuoco. Banditi anche i media francesi France 24, RFI e TV5 Monde, accusati di “mancanza di obiettività ed equilibrio rispetto alle elezioni generali in corso…”, ha precisato il governo.

Bongo era il candidato del Partito Democratico del Gabon (PDG), il partito fondato da suo padre, Omar Bongo, che governò il Gabon con il pugno di ferro dal 1967 al 2009. Dopo la sua morte, suo figlio, allora ministro della Difesa. Essendo il presidente, è al potere.

READ  Jeff Duncan: l'ex luogotenente governatore della Georgia testimonierà davanti al gran giurì della contea di Fulton nell'indagine elettorale del 2020

La tensione era alta durante il voto di sabato, con i partiti di opposizione che spingevano per il cambiamento e la fine del dominio della famiglia Bongo in Gabon.

Dopo l’annuncio militare, le agenzie di stampa Reuters e AFP hanno sentito colpi di arma da fuoco nella capitale del Gabon, Libreville.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto