I candidati all’Eurovision 2024: la nostra top 10, da Bambi Thug a Baby Lasagna

L’Eurovision Song Contest 2024 è in corso, con tutti i paesi qualificati ora rivelati e in cammino verso la finale di sabato (11 maggio).

L’Eurovision è solitamente noto per la sua atmosfera colorata, in cui i fan celebrano il talento musicale di ogni paese insieme a numerose esibizioni drammatiche, costumi divertenti e performance vocali fenomenali.

Tuttavia, l’evento di quest’anno è oggetto di grandi controversie a causa del rifiuto degli organizzatori dell’Unione Europea di Radiodiffusione (EBU) di vietare a Israele di partecipare, in mezzo alle richieste di boicottaggio della guerra in corso contro Gaza.

Si prevede che le proteste avranno luogo fuori dalla Malmö Arena in Svezia, che quest’anno ospiterà la competizione dopo che la sua delegata Lauren è stata incoronata vincitrice dell’edizione 2023 con la sua canzone “Tattoo”.

Martedì 7 maggio si è svolta la prima semifinale che ha visto i candidati Bambi Thug (Irlanda) e Pepe Lasagna (Croazia) raggiungere la finale, insieme al team finlandese Window95Man e ai delegati di Lussemburgo, Serbia, Ucraina, Portogallo, Lituania e Italia. Cipro.

La seconda semifinale, giovedì 9 maggio, ha visto qualificarsi Lettonia, Austria, Paesi Bassi, Norvegia, Grecia, Israele, Estonia, Svizzera, Georgia e Armenia.

Il posto del Regno Unito nella finale è stato assicurato grazie al suo status di uno dei paesi “Big Five” che hanno dato il maggior contributo all’evento, insieme a Francia, Italia, Germania e Spagna. Anche la Svezia si è assicurata un posto dopo aver vinto la competizione dell’anno scorso.

Mentre la competizione si scalda, ecco i primi 10 favoriti per vincere l’Eurovision Song Contest 2024, senza un ordine particolare.

Il cantautore irlandese Bambi Ray Robinson, noto anche come Bambi Thug, rappresenta l’Irlanda (TT/AFP tramite Getty Images)

Il concorrente irlandese dell’Eurovision 2024 Bambi Thug è il favorito nel concorso di quest’anno.

Bambi, che usa i pronomi “loro/loro/loro”, è il primo concorrente irlandese a raggiungere la finale dell’Eurovision dal 2018. Sono stati eliminati dopo la prima semifinale grazie alla loro straordinaria performance di “Doomsday Blue”. È una composizione drammatica che mescola elementi di industrial metal, pop, opera e techno.

“Penso che ci sia qualcosa per tutti”, ha detto Bambi della loro canzone. “C’è una parola parlata all’inizio, c’è un ritornello pop, poi c’è una parte urlante, c’è una parte energica, quasi amichevole, e poi c’è il guasto elettrico in cui posso urlare a pieni polmoni. Mi sto solo mettendo in mostra, fondamentalmente !”

READ  Il drammatico outing di Tom Cruise mostra esattamente la sua posizione in Scientology

“Doomsday Blues” ha tutti gli elementi essenziali di un successo all’Eurovision: è audace, ambizioso e include un’eccellente teatralità, con Bambi che appare in un costume da strega mentre è circondata da ballerini dall’aspetto diabolico.

Baby Lasagna si esibisce durante la semifinale di Eurovision 2024 (AP)

L’attuale favorito per la vittoria ha alcune somiglianze con il secondo classificato finlandese del 2023 Kargi e la sua canzone “Cha Cha Cha”, a cui molti credono che lo svedese Loren abbia rubato la corona.

Come “Cha Cha Cha”, “Rim Tim Tagi Dim” di Baby Lasagna è una divertente cavalcata con influenze techno, con un ruggente riff di chitarra, una batteria martellante e il cantante Marko Burisić che canta con un ringhio profondo: “Ayy, sono grande adesso/sono pronto a lasciare Chow, mamma, chow/Sì, sono un ragazzone adesso/andrò via e venderò la mia mucca.

Anche la rappresentazione teatrale è pazzesca, con mucche, capre e cavalli al neon proiettati sul palco gigante, fuochi d’artificio, una suora/lavandaia che balla e una banda che indossa maschere. C’è anche un passo di danza brevettato (una sorta di marcia sul posto con una spinta di gomito) e una pausa di applausi a cui possono partecipare i fan. Materiale perfetto per l’Eurovision e molto divertente!

Nemo – il “simbolo” che rappresenta la Svizzera

Nemo rappresenta la Svizzera all’Eurovision 2024 (TT/AFP tramite Getty Emma)

Il delegato svizzero Nemo, che usa i pronomi loro/loro/loro, esplora i temi dell’identità sessuale attraverso il loro elaborato inno “The Blade”, che interpreta abilmente l’aria habanera dell’opera di Georges Bizet del 1875 Carmen Probabilmente farà anche paragoni con molti temi classici di James Bond.

È opportunamente drammatico, con fronzoli vocali, cinture e alcune grandi note in falsetto verso il climax. Oh, e rappare. Con il loro volto angelico, costumi adorabili e un’eccellente resa dal vivo, Nemo è un altro personaggio difficile da battere e sicuramente un degno vincitore.

Angelina Mango – “La noia”, attrice italiana

Angelina Mango rappresenterà l’Italia nella finale dell’Eurovision (Danielle Venturelli/Getty Images)

Angelina Mango ha un ruolo importante da ricoprire dopo i successi dei precedenti delegati italiani, tra cui la rock band Maniskin, che ha vinto nel 2021, e l’artista hip-hop Mahmoud, (che è arrivato secondo nel 2019 e poi al sesto posto nel 2022). ), e Marco Mengioni, quarto lo scorso anno.

READ  Rihanna ha lasciato la pensione per partecipare al matrimonio di Ambani e al suo enorme giorno di paga

Siamo sicuri che se la caverà bene, con la sua canzone allegra e rilassata “La Noia”, che ci farà desiderare le calde giornate estive e le notti vivaci con la sua chitarra ventilata e le accattivanti melodie pop di Mango.

Mango aveva già riscosso successo come cantante pop in Italia con singoli tra cui “Che t’o dico a fa” e “Ci consideriamo domani”. È anche la figlia di Laura Valenti, ex cantante della band pop italiana Mattia Bazaar, e del compianto Giuseppe Mango (noto ai fan semplicemente come “Mango”), tragicamente scomparso dopo aver subito un infarto durante un concerto a 2014. Ciò significa che sarà probabilmente un momento molto emozionante per Manju quando eseguirà la sua canzone davanti al mondo.

Tali – “combattente” che rappresenta il Lussemburgo

Successivamente durante la prima semifinale di Eurovision 2024 (TT News/AFP tramite Getty Emma)

La canzone di Talley in francese con accento latino attirerà sicuramente gli elettori dell’Eurovision quando la eseguirà nel gran finale. Non è diverso da “SloMo” della concorrente spagnola del 2022 Chanel, che ha deliziato il pubblico con la sua danza sensuale e il ritornello immediatamente orecchiabile.

È interessante notare che ricorda Woodkid nella sezione inglese del brano, prima di intensificare il dramma con esplosioni di fuoco e alcune grandi armonie di sottofondo. Meraviglioso!

Marina Satti – “ZARI”, attrice greca

Marina Satti rappresenterà la Grecia all’Eurovision 2024 (Immagini Getty)

Per conquistare un posto nella finale di sabato Marina Sati dovrà essere qualificata alla seconda semifinale, ma non siamo preoccupati. La sua hit pop “ZARI” gioca sulla sua eredità e sfrutta al meglio la sua voce incantevole che ricorda la superstar spagnola Rosalía.

Come Rosalía, anche Satie incorpora il reggaeton, ma anche la versione greca della cornamusa, della tsambouna e molto vocoder alla voce. Può sembrare strano ad alcuni ascoltatori, ma Satie e i suoi coautori sono effettivamente riusciti a produrre musica pop molto contemporanea che potrebbe facilmente farsi strada nelle nostre playlist estive.

Kalin – “We’ll rave” rappresentante dell’Austria

L’austriaco Kalin spera di stupire i fan dell’Eurovision (TT/AFP tramite Getty Emma)

L’Eurovision non è mai a corto di club chiassosi, e quest’anno ce ne sono almeno tre per il divertimento del pubblico. Una delle nostre canzoni preferite è “We Will Rave” dell’austriaco Kalin, che canalizza Cascada con la sua pulsante melodia dance in stile New Decade.

READ  Ryan Gosling ha un cavillo su una certa scena di La La Land

È una performance senza fiato, quindi l’unico pericolo è che fatica a rimanere nella mente del pubblico abbastanza a lungo da convincerlo a esprimere il proprio voto, su colonne sonore memorabili provenienti da Croazia, Irlanda e Svizzera.

Tuttavia, i ritmi da corsa del musical sono così innegabilmente orecchiabili e la performance di Kaleen è così sicura che difficilmente riuscirai a toglierti quel tizio dalla testa per un bel po’ di tempo.

Alena Alena e Jerry Hill “Teresa e Maria” in rappresentanza dell’Ucraina

Alyona Alyona e Jerry Hall durante la prima semifinale dell’Eurovision (TT/AFP tramite Getty Emma)

Il caldo inno ucraino del 2024 “Teresa & Maria” proviene dalla cantautrice ucraina Jerry Hill, diventata famosa intorno al 2019 con la sua canzone di successo “Okhrana otmjena”, insieme al suo popolare canale YouTube.

Nel frattempo, la rapper ed ex insegnante Aliona Aliona trae ispirazione da star dell’hip-hop come Eminem, Nicki Minaj e Missy Elliott, ed è stata paragonata ad Azealia Banks da New York Times.

“Teresa e Maria” si ispira alla santa cattolica romana Madre Teresa e alla Vergine Maria e approfondisce i temi della responsabilità, della divinità e dell’amore. Entrambi hanno superato la prima semifinale, quindi li vedrete sicuramente gareggiare sabato.

Windows95Man – “Non ci sono regole!”, in rappresentanza della Finlandia

Windows95Man si esibisce nella prima semifinale dell’Eurovision 2024 (TT/AFP tramite Getty Emma)

Un’altra esibizione selvaggia da parte degli sfavoriti preferiti da tutti, che finora hanno vinto la competizione solo una volta dal loro debutto nel 1961. Questo è stato con la band metal finlandese Lordi e la loro canzone “Hard Rock Hallelujah”, che rimane una delle esibizioni dell’Eurovision più sottovalutate in assoluto dimenticabile. tempo.

“Senza regole!” di Windows95Man Potrebbero essere da meno, tuttavia, grazie a uno spettacolo eccezionale del duo Windows95Man, che include un gigantesco uovo di jeans e alcuni costumi discutibili (o la loro mancanza).

Gli organizzatori dell’Eurovision dovranno sperare che riesca a evitare di far cadere i pantaloncini durante la rischiosa coreografia del gran finale, dopo essere stati respinti nella prima semifinale di martedì 7 maggio.

Joost – rappresentante “Europapa” dei Paesi Bassi

Il delegato olandese all’Eurovision 2024, Joost Klein (TT News/AFP tramite Getty Emma)

A rivaleggiare con Windows95Man, almeno in termini di pura stranezza, c’è Ghost e la sua troupe Europop soprannominata “Europapa”.

Come accennato, l’Eurovision sta chiaramente cercando di riportare in vita la stella del club; Joost è a portata di mano con questo bop folle e implacabile che spazia dall’olandese all’inglese e menziona di tutto, da “escargot” a “fish and chips”. Lo capiamo? No, ci piace comunque? decisamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto