I Cardinals si aspettano che l'asso Sonny Gray abbia subito uno stiramento al tendine del ginocchio e potrebbe saltare il giorno di apertura

L'outfielder dei St. Louis Cardinals Sonny Gray ha sofferto di un lieve stiramento al tendine del ginocchio, che lo ha messo a rischio per il giorno di apertura, ha detto martedì mattina il presidente delle operazioni di baseball John Mozeliak ai giornalisti a Jupiter, in Florida.

“Questo è qualcosa che rallenterà (Gray)”, ha detto Mozeliak. “Ma non pensiamo che sarà qualcosa che andrà in profondità nella stagione in alcun modo.”

Gray, che ha firmato un contratto triennale da 75 milioni di dollari a novembre, doveva essere il titolare dei Cardinals all'inizio della stagione ed è stato ufficialmente nominato titolare della squadra il giorno di apertura della scorsa settimana. Tuttavia, il 34enne destrorso ha sentito tensione al tendine del ginocchio dopo aver lanciato un lancio nel secondo inning della sua seconda esibizione di lunedì, e ha immediatamente lasciato il gioco. Gray è stato sottoposto a una risonanza magnetica più tardi quella sera, che ha rivelato un lieve stiramento.

I Cardinals apriranno la stagione 2024 il 28 marzo contro i Los Angeles Dodgers al Dodger Stadium. A quasi tre settimane dalla data, il percorso per liberare Gray è breve.

“Immagino che (l'inizio del giorno di apertura) sia in questione, ma gli daremo un po' di tempo”, ha detto Mozeliak, aggiungendo in seguito che l'attuale programma primaverile renderebbe una “sfida” per Gray iniziare quell'inizio. .

Gray ha già avuto problemi al tendine del ginocchio destro. Ha saltato più di un mese della stagione 2022 con i Minnesota Twins a causa di due distinti stiramenti ai tendini del ginocchio, ma ha completato un 2023 in salute, lanciando in tutte le 32 partite e finendo secondo nella votazione dell'American League Cy Young Award.

READ  Coco Gauff oscilla e poi ruba la scena agli US Open

Mozeliak ha descritto la stanchezza di Gray come “minore” rispetto a quella con cui ha dovuto affrontare nel 2022. Tuttavia, gli infortuni al tendine del ginocchio possono essere difficili, e i Cardinals non hanno una tempistica per quando Gray potrebbe essere autorizzato a tornare in azione.

“Non ci metterei alcun ritorno al gioco (programma)”, ha detto Mozeliak. “Sono passate meno di 24 ore, quindi vedremo come reagirà nei prossimi giorni. Ma dalla lettura della risonanza magnetica siamo decisamente incoraggiati.

I Cardinals si schiereranno senza Gray attualmente con Miles Mikolas, Kyle Gibson, Lance Lynn e Steven Matz, con Matthew Liberatore o Zach Thompson in programma di prendere il quinto posto. St. Louis aveva anche discusso in precedenza di iniziare l'anno con una rotazione di sei uomini, e quell'opzione è ancora valida.

Dopo aver ingaggiato Gray, Gibson e Lynn (insieme a diversi soccorritori) durante la bassa stagione, Mozeliak ha escluso i Cubs dall'aggiungere un altro lanciatore. I migliori agenti liberi Blake Snell e Jordan Montgomery (ex cardinale) sono ancora disponibili, ma non vi è alcuna indicazione che l'infortunio di Gray cambierà la mentalità dell'organizzazione finché non ci sarà una tempistica più chiara sul recupero di Gray.

“Sento decisamente che (aggiungere profondità di pitch) non sia qualcosa di necessario a questo punto”, ha detto Mozeliak. “Se qualcosa dovesse cambiare, dovremo guardarla diversamente, ma non pensiamo che dovremo farlo a questo punto.

“Incrociamo le dita, non sarà qualcosa che durerà a lungo.”

Lettura obbligatoria

(Foto: AP Photo/Jeff Roberson)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto