I futures Dow scendono di oltre 250 punti, i rendimenti salgono ai massimi del 2024

Martedì i titoli azionari statunitensi si stanno preparando alle perdite, segnalando un altro giorno di recessione mentre gli assicuratori sanitari diminuiscono e gli investitori si trovano ad affrontare la prospettiva che i tagli dei tassi di interesse arriveranno più tardi di quanto sperato.

I futures Dow Jones Industrial Average (^DJI) sono scesi dello 0,6%, ovvero di oltre 250 punti, allontanando l'indice blue-chip dal tentativo di raggiungere il livello chiave di 40.000. I futures S&P 500 (^GSPC) sono scesi dello 0,4%, mentre i futures sul Nasdaq 100 (^NDX), ad alto contenuto tecnologico, sono scesi dello 0,5%.

Le obbligazioni statunitensi hanno continuato a soffrire, con il rendimento dei titoli del Tesoro a 10 anni di riferimento (^TNX) che è salito a circa il 4,38%, oscillando sui massimi del 2024.

L’inizio del secondo trimestre è stato deludente per i titoli azionari, dopo aver toccato una serie di record nei primi mesi del 2024. I dati più positivi del previsto sul settore manifatturiero hanno dato peso ai crescenti dubbi su un taglio dei tassi di interesse da parte della Fed nella prima metà dell’anno. . L’economia americana sta mostrando una sorprendente resilienza.

Un aggiornamento dei dati sull'occupazione più tardi martedì dovrebbe fornire spunti di riflessione nel conto alla rovescia per il rapporto sull'occupazione di venerdì, un input chiave nel processo decisionale della Fed. Il mercato ascolterà anche i commenti dei funzionari della Fed Michele Bowman, Loretta Mester e Mary Daly per avere indizi sulla possibilità che il problema dell'inflazione possa far deragliare i tre tagli dei tassi di interesse previsti.

Le azioni delle compagnie di assicurazione sanitaria sono scese sui mercati all'inizio di martedì, dopo che le autorità di regolamentazione statunitensi hanno sorpreso il settore non riuscendo ad aumentare i pagamenti ai piani Medicare privati ​​come al solito. Le azioni Humana (HUM) sono scese di circa il 9%, mentre le azioni CVS (CVS) sono scese di circa il 6%.

READ  Il record mondiale del peso della zucca è stato battuto a Half Moon Bay

Lui vive3 aggiornamenti

  • Le azioni Tesla crollano dopo la mancata consegna

    Le azioni di Tesla (TSLA) sono inciampate nelle negoziazioni pre-mercato, crollando di circa il 7% dopo che la società ha consegnato meno auto del previsto nel primo trimestre.

    Tesla ha annunciato di aver consegnato 386.810 veicoli nel primo trimestre, al di sotto delle stime di Wall Street di 449.080 veicoli. Ciò segna il primo calo annuale delle consegne nel primo trimestre dal 2020.

  • Titoli di consumo al centro dell’attenzione mentre i prezzi del gas aumentano

    Le azioni sfruttate per la spesa al consumo potrebbero diventare fredde come il ghiaccio questa primavera.

    I prezzi del petrolio hanno raggiunto questa mattina gli 85 dollari al barile, il livello più alto degli ultimi cinque mesi. L’aumento dei prezzi del petrolio – che potrebbe iniziare ad avere un impatto sul mercato più ampio – ha acceso un fuoco sui prezzi del gas a livello nazionale. La media nazionale di 3,51 dollari al gallone la scorsa settimana è rimasta invariata di settimana in settimana, dopo che i prezzi sono aumentati per quattro settimane consecutive.

    Anche così, i prezzi del gas sono più alti di 16 centesimi rispetto a un mese fa.

    “Anche se sembra che ci stiamo avvicinando al picco a breve termine, un avvertimento per coloro che vivono nel Medio Atlantico e nel Nord-Est: non avete ancora finito di passare alla benzina estiva, quindi potreste dover aspettare un po’. uno shock in poche settimane. “… Sii pronto per qualche successo. Per il resto del Paese, finché non si verificheranno circostanze attenuanti, saremo probabilmente vicini al picco dei prezzi. Speriamo che funzioni e continui!”, ha detto Patrick de Haan, capo dell'analisi petrolifera di GasBuddy, in un nuovo blog posta.

    Con l’aumento dei prezzi del gas, il fondo SPDR del settore dei beni di consumo (XLY) è sceso dell’1,4% nell’ultimo mese, forse a causa delle preoccupazioni sulla spesa dei consumatori. I principali rivenditori voluttuari del fondo come Amazon (AMZN), Starbucks (SBUX) e Nike (NKE) hanno sottoperformato l’indice S&P 500 il mese scorso.

    È interessante notare che le azioni Walmart (WMT) sono aumentate del 2% nell'ultimo mese poiché gli investitori vedono il rivenditore come un mercato al ribasso a causa dell'aumento dei prezzi del gas.

  • Deposito di scorte di assicurazione sanitaria

    Martedì le azioni dell'assicurazione sanitaria verranno inviate ai letti dei pazienti.

    Humana (HUM) perfora con un vantaggio del 9% rispetto al mercato, con pressioni anche su UnitedHealth Group (UNH) e Cigna (CI). La svendita arriva perché le autorità di regolamentazione statunitensi non sono riuscite ad aumentare i pagamenti ai piani Medicare Advantage in linea con le stime di Wall Street.

    Si prevede che i pagamenti aumenteranno in media del 3,7% nel 2025, in calo di circa lo 0,2% su base annua.

    Questa è stata una “sorpresa”, poiché molti sulla strada si aspettavano un aumento “dato l'ambiente di utilizzo”, ha detto in una nota ai clienti Lisa Gill, analista sanitaria di lunga data presso JPMorgan.

    Humana è considerata la più vulnerabile alla decisione dei Centers for Medicare e Medicaid Services.

    Attrazione chiave di Humana Ultimo rapporto annuale:

    “Al 31 dicembre 2023, abbiamo fornito copertura assicurativa sanitaria nell'ambito di contratti CMS a circa 5.408.900 singoli membri di Medicare Advantage, inclusi circa 851.300 membri in Florida. Questi contratti della Florida hanno rappresentato circa 14,9 miliardi di dollari di entrate da premi, che “Ciò rappresenta circa il 19% delle nostre entrate da premi individuali Medicare Advantage, o al 14% delle nostre entrate da premi e servizi consolidate per l'anno terminato il 31 dicembre 2023.”

    Le previsioni sugli utili di Humana dovranno essere reimpostate sulla scia della decisione e il titolo potrebbe rimanere sotto pressione, ha detto questa mattina l'analista di RBC Ben Hendricks in una nota. Al contrario, Hendricks consiglia ai clienti di acquistare azioni Cigna in caso di pullback.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto