I Rilling Lakers sono stati accolti con fischi in casa quando Russell Westbrook ha detto che il rapporto di scouting dell’avversario per “giocare più duramente di loro” stava funzionando.

LOS ANGELES – La stagione dei Los Angeles Lakers ha toccato un nuovo minimo domenica, con una sconfitta per 123-95 contro i New Orleans Pelicans e un coro di fischi dal pubblico della Crypto.com Arena per gran parte della notte.

Russell Westbrookal nativo di Los Angeles la cui franchigia ha completamente rivisto il suo elenco per portarlo in bassa stagione, è stato chiesto se quel tipo di accoglienza da parte dei fan dei Lakers sarebbe stato qualcosa da portare a casa con lui, dopo che la sua squadra ha perso per la nona volta nella loro ultime 12 partite.

ha detto di no”. “Portalo a casa? Per cosa? Quello. Niente mi disturba…

“Posso rispondere solo se li porto a casa: No. Ma per la nostra squadra, non credo sia qualcosa con cui dobbiamo fare i conti. E un po’ di andare avanti”.

Attualmente, i Lakers stanno cedendo 27-33, con la loro sconfitta contro l’undicesima testa di serie Pelicans che si è guadagnata un posto in campionato fino a solo 2½ con 22 partite rimaste da giocare.

E da qui la strada si fa più insidiosa. Los Angeles gioca tre squadre sopra di essa in classifica questa settimana – i Dallas Mavericks, i Los Angeles Clippers e i Golden State Warriors – e quindi ha un programma piuttosto pesante per il resto di marzo.

“Abbiamo passato un periodo difficile con i Dallas e i Clippers di nuovo giovedì, poi con i Golden State sabato”, LeBron James Egli ha detto. “E stiamo ancora ottenendo 10 partite in trasferta questo mese o marzo, quindi non sarà più facile per noi”.

La sconfitta dei Pelicans è stata particolarmente frustrante, poiché Westbrook e James hanno tossito sette palle perse ciascuna in una notte in cui i Lakers avevano 23 come squadra, portando a 25 punti per New Orleans.

READ  Il Nicaragua interrompe i legami con Taiwan

I Lakers hanno vinto 44-25 nel terzo quarto, quando ha iniziato a sentire fischi dagli spalti, e li hanno seguiti fino a 32 punti alla volta.

“Non tiriamo bene la palla fuori dal perimetro, la vernice è bloccata, proviamo a spingere – con il passaggio, il rimbalzo – e questo porta a molte palle perse”, ha detto l’allenatore dei Lakers Frank Vogel dopo la sua squadra sparato 7 su 34 su 3 (20,6%). “E non ci muoviamo molto bene in fase difensiva. Quindi stasera non siamo stati molto bravi da nessuna delle due parti”.

Mentre Westbrook ha menzionato ancora una volta l’obiettivo del campionato della squadra, un concetto che sembra tanto lontano Antonio DavisLa conferma dall’inizio della stagione che Los Angeles era pronta a battere una serie di vittorie consecutive da 10 a 12 in un dato momento – James ha fornito un punto di riferimento molto più debole per cui lottare.

“Tutto inizia con la vittoria. È così che inizia”, ​​ha detto quando gli è stato chiesto come Los Angeles potrebbe iniziare a cambiare le cose. “Cerca di uscire da quella diapositiva e avere una vittoria, e impara da quella vittoria le cose che hai fatto bene, le cose che non hai fatto bene. Quindi inizia sempre con quello e come puoi provare a entrare in una partita- lo stato di ogni partita”.

Alla domanda su come procedere dalla sconfitta, Vogel ha detto che i Lakers dovrebbero semplicemente “cancellarlo” e voltare pagina, ma Westbrook ha indicato una tendenza frustrante che non sembra facile scrollarsi di dosso.

“Le squadre entrano, giocano in modo più aggressivo e penso che sia una specie di rapporto di scouting: gioca più forte di loro e guarda cosa succede”, ha detto Westbrook. “Funziona. Fino a quando non identificheremo e decideremo che non lo permetteremo, specialmente a casa nostra, continuerà a succedere a noi”.

READ  40 La migliore macchina da caffe nespresso del 2022 - Non acquistare una macchina da caffe nespresso finché non leggi QUESTO!

Dwight Howardche ha ottenuto la sua seconda partenza consecutiva al centro con Davis che è rimasto in disparte per un infortunio al piede, ha offerto una prospettiva ottimista, riconoscendo che la squadra sta inciampando in questo momento.

“È davvero facile arrendersi, gettare la spugna e dire cose negative”, ha detto Howard. “Quindi, davvero senza parole. Ma dobbiamo rimanere positivi. Non possiamo sprofondare nella sconfitta e non possiamo cedere l’uno all’altro. So che è stata una stagione molto dura, ma no, penso andrà male”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,514FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles