Il debutto di Kaitlin Clark ed estratti dalla serata di apertura della WNBA

La stagione WNBA 2024 è arrivata ufficialmente. I campioni in carica, Las Vegas Aces, Connecticut Sun, New York Liberty e Minnesota Lynx, hanno aperto con vittorie martedì.

Clark e gli Indiana Heat hanno concluso la stagione in trasferta, cadendo 92-71 in Connecticut, dove la perenne candidata al Sun Player of the Year Alyssa Thomas ha registrato una tripla doppia con 13 punti, 10 rimbalzi e 13 assist.

Clark, la scelta numero 1 nel draft WNBA di aprile e capocannoniere di tutti i tempi nella divisione I della NCAA, ha segnato 20 punti, 3 assist e 2 palle recuperate al suo debutto nella WNBA. Ma ha lottato per gran parte della notte, commettendo 10 palle perse e tirando 5 su 15 dal campo e 4 su 11 con la tripla. Nel primo tempo ha totalizzato cinque palle perse e sette punti.

I 20 punti di Clark sono al secondo posto nella storia della franchigia dietro alla Hall of Famer Tamika Catchings (23 nel 2002) per il debutto di un giocatore di Fever. Candace Parker ha ottenuto il punteggio totale più alto di qualsiasi giocatrice WNBA al suo debutto, con 34 punti nel 2008. Tra le scelte n. 1 negli ultimi dieci anni, Clarke è seconda solo a Brianna Stewart (23 punti) nel 2016.

Come hanno iniziato la stagione gli Assi, la Libertà, la Lynx e il Sole nella colonna delle vittorie? In che modo l’assenza del centrocampista infortunato Brittney Griner del Phoenix Mercury e del portiere Chelsea Gray del Las Vegas ha influenzato le partite delle loro squadre? E che aspetto aveva Storm con Nneka Ogwumike e Skylar Diggins-Smith al loro debutto a Seattle?

ESPN analizza la serata di apertura.


Dopo un inizio lento, le prestazioni di Clark sono migliorate verso la fine della partita, ma nel complesso hanno faticato. Quali sono state le zone più esposte? Qual è la cosa più promettente del suo debutto professionale?

Voce: Dice qualcosa su quanto siano state superate le aspettative di Clarke di aver preso 20 punti al suo debutto professionale, ma la prestazione sarà definita da molti come una ‘lotta’ principalmente per palle perse.

Questo è prevedibile per qualsiasi portiere esordiente, considerando quanto sia veloce ed esperta la difesa a questo livello.

Tuttavia, le palle perse dovevano essere ciò che infastidiva di più Clarke nella sua prima partita, poiché impedivano potenziali opportunità di segnare per i Fever. La guardia del Connecticut Dejonai Carrington ha reso le cose difficili a Clark, che ha collezionato otto palle perse contro la professionista del quarto anno. Clark stava anche girando Carrington 2 su 10.

Tuttavia, Clark non sembra aver perso la fiducia o l’aggressività. Questa è la chiave. Clarke, che ha giocato 31 minuti, sapeva che ci sarebbe stata una curva di apprendimento, dato che tutto arriva molto rapidamente ai giovani giocatori, soprattutto per i giocatori che gestiranno la palla quanto vuole. Clarke scoprirà come calibrare meglio la sua morte.


Lui gioca

1:04

Kaitlyn Clark critica il suo debutto nella WNBA: “Dovrei essere più fragile”

Caitlin Clark parla ai media dopo la sua prima partita WNBA in cui ha subito 10 palle perse.

È solo un gioco, ma quali sono le aspettative realistiche per Fever?

Voce: Le cose sono andate meglio per l’Indiana nel secondo e terzo quarto, quando i Fever sono riusciti a tenere testa al Connecticut. Il Sun si è allontanato nel quarto quarto, e questo è qualcosa che Christy Sides, coach di Fever, sottolineerà alla sua squadra.

Ci sono stati alcuni aspetti davvero positivi nel modo in cui i Fever si sono collegati quando hanno eseguito bene il loro attacco, ma con 25 palle perse, c’erano momenti in cui non sono avvenuti.

Quindi, realisticamente, hanno dimostrato di poter esibirsi ad alto livello contro una squadra veterana che dovrebbe finire la stagione tra le prime quattro del campionato. The Fever ha la possibilità di tenere testa a squadre che non sono proprio allo stesso livello del Sun.


Lui gioca

1:18

A’ja Wilson perde 30 punti nella prima vittoria stagionale degli Aces

A’ja Wilson ha segnato 30 punti guidando gli Aces oltre il Mercury 89-80 nella prima partita della stagione.

Cosa apprendono gli Assi dalla loro apertura mentre lanciano la loro campagna tripla A?

Voce: L’assenza di Gray – gli Assi non hanno detto per quanto tempo si aspettano che lei rimanga fuori per un infortunio al piede – è stata evidente in alcuni momenti, soprattutto quando Las Vegas non ha attaccato la zona di Phoenix come avrebbe voluto nella vittoria 89-80. .

“Penso che dobbiamo abituarci a cambiare difesa finché non c’è il Chelsea”, ha detto Becky Hammon, allenatrice dell’Assisi. “Faranno pressione [us] Fare letture costantemente. È davvero una grande opportunità di crescita per il resto del team, sia che si tratti della nostra organizzazione o della nostra lettura.”

Tuttavia, la guardia Jackie Young e Kelsey Bloom hanno segnato 42 punti e distribuito 11 assist con solo tre palle perse. A’ja Wilson, che sembrava la migliore nonostante si criticasse per aver tirato 10 su 22 dal campo, ha mostrato la sua leadership in campo insieme alle sue grandi statistiche (30 punti, 18 rimbalzi, 5 assist e 3 stoppate).

“Il mio messaggio era che penso che abbiamo perso di vista chi eravamo perché era la prima partita”, ha detto Wilson. “Sento che stiamo tutti solo cercando di indossare il mantello di Superman. Quindi ho aiutato i miei compagni di squadra a capire che possiamo farcela e possiamo ancora migliorarci a vicenda.”


Perché Storm ha lottato in modo offensivo dopo aver aggiunto All-Stars Diggins-Smith e Ogwumike?

Belton: In una sconfitta casalinga per 83-70 contro il Minnesota che li ha visti superare 20-10 nel quarto quarto, gli Storm assomigliavano molto a una squadra che aveva avuto solo due settimane di allenamento insieme. Seattle ha commesso 17 palle perse e ha tirato solo il 37% dal campo, il 31% dopo l’intervallo.

“Penso che nel complesso, a livello offensivo, non abbiamo avuto alcun flusso”, ha detto l’allenatore del Seattle Noelle Quinn dopo la partita. “Non abbiamo avuto palle perse. Abbiamo reso facile per il Minnesota difenderci. Stavo per iniziare da lì. In attacco, eravamo fuori sincronia”.

Il risultato sono stati troppi tiri difficili per la guardia della Storm Jewell Lloyd, i cui tiri 3 su 19 (16%) sono stati la peggiore precisione nella storia della franchigia da parte di un giocatore che ha effettuato almeno 15 tiri, secondo ESPN Stats & Information.

Secondo il monitoraggio di Second Spectrum, la qualità del tiro di Loyd del 34% (la percentuale effettiva di canestri che ci aspettiamo in base alla posizione, al tipo di tiri effettuati e alla distanza dai difensori vicini) è stata la più bassa di qualsiasi giocatore con almeno cinque tentativi martedì.

Dopo che Loyd aveva stabilito un record WNBA per punti totali la scorsa stagione (in una squadra Storm che finì 11-29), l’arrivo di Diggins-Smith e Ogwumike avrebbe dovuto cambiare la situazione. Ma Quinn sentiva che la sua squadra era tornata sotto pressione da parte del Lynx e del pubblico della serata di apertura.

“Mi ha sorpreso, ma poi ha avuto senso per me perché questa è l’atmosfera del primo gioco, tutta quella roba”, ha detto Quinn. “Riricadi nella tua abitudine, e abbiamo alcune abitudini che devono diventare, e alcune abitudini sono difficili da interrompere in una settimana e mezza.”

Una preoccupazione particolare a lungo termine: Seattle sta generando più tentativi da tre punti. La tripletta degli Storm è stata la minore dall’apertura della stagione 2016 (una sconfitta per 96-66 contro Los Angeles al debutto di Stewart nella WNBA) e le loro nove tentativi sono il minor numero dal 2019. Minnesota – che ha ottenuto 42 punti e 20 rimbalzi da Navesa Collier e Alana Smith aveva un vantaggio di 21-3 segnando oltre l’arco.

Dopo aver perso la prima partita in casa, gli Storm si dirigono ora verso una trasferta di tre partite che inizierà venerdì a Minneapolis. Dieci delle prime 16 partite della squadra si svolgeranno fuori Seattle, qualcosa che l’allenatore Noelle Quinn ha detto che le piace prima della partita.

“Per questo gruppo in particolare, penso che sia fantastico perché dobbiamo risolvere alcuni problemi e adoro il fatto che possiamo farlo in un ambiente difficile”, ha detto Quinn.


Lui gioca

1:41

Alyssa Thomas è diventata la seconda giocatrice WNBA a registrare una tripla doppia al suo debutto stagionale

Alyssa Thomas ha realizzato la sua 12esima tripla doppia in carriera con 13 punti, 13 assist e 10 rimbalzi guidando i Sun Fever.

Chi è apparso nel Connecticut Sun?

Voce: Sia il Sun (48,5%) che il Fever (48,0%) hanno tirato circa la stessa percentuale dal campo, ma il Connecticut ha effettuato 16 tiri in più e 10 palle perse in meno. Anche se ci aspettiamo che l’intramontabile Dewanna Bonner (20 punti, sei rimbalzi) e Thomas giochino bene in ogni partita, è anche bello vedere il Sun introdurre Tyasha Harris e Carrington nella zona di difesa. Hanno combinato per 32 punti, più la guardia di riserva del Sun Rachel Banham aveva 10 punti. Aggiungete l’attacco di Carrington martedì al suo eccezionale lavoro in difesa, e lei si è davvero distinta nella serata di apertura.

Poi c’è stato il ritorno di Breonna Jones, che lo scorso giugno si era infortunata al tendine d’Achille destro. Ha totalizzato otto punti e tre rimbalzi e Sun è entusiasta di riaverli.


Lui gioca

1:02

Petnija Lani Hamilton conquista il quarto posto e porta Liberty alla vittoria

Petnija Laney-Hamilton ha segnato 10 punti nel quarto quarto aiutando i Liberty a vincere in rimonta contro i Mystics nella serata di apertura.

New York ha vinto la prima partita ma aveva bisogno di un rimbalzo nel quarto quarto. Cosa ha funzionato per la libertà?

Voce: Il Liberty ha beneficiato di una prestazione difensiva più forte nel quarto quarto e del fatto che Jonquel Jones e Betnijah Laney-Hamilton avevano già giocato. Insieme hanno segnato 45 punti e 12 rimbalzi e sono stati in prima linea nella difesa della Liberty vincendo 85-80.

L’anno scorso, Jones non era del tutto in salute all’inizio della stagione e le ci è voluto un po’ per raggiungere la massima velocità. Quest’anno è pronta adesso.

“Chi ero l’anno scorso rispetto a dove sono quest’anno – non lo dò per scontato”, ha detto Jones, che è alla sua seconda stagione a New York. “Apprezzo questi momenti e amo uscire e giocare duro.”

Questo non è stato necessariamente un buon inizio offensivo per la Stewart, che è uscita 3 su 9 dal campo per 8 punti, ma ha preso 8 rimbalzi.

“Non è stata una bella partita e ho pensato che Washington ci avesse tirato troppo addosso”, ha detto l’allenatore del New York Sandy Brondello. “Abbiamo trovato un po’ di ritmo.”

Per Washington, Shakira Austin sembrava forte dopo essere stata limitata a 19 partite la scorsa stagione a causa di un infortunio. Ha segnato 13 punti, 5 rimbalzi e 5 stoppate. Si rimproverò per aver mancato un rinvio in ritardo, ma c’era molto da apprezzare nel modo in cui giocava Austin.

“È fantastico essere lì”, ha detto Austin. “Ero molto preparato e sentivo di aver sfruttato al meglio i miei punti di forza. All’inizio di quest’anno, volevo espandermi”.

READ  La Red Bull Racing resta fedele alla donna pagata che ha presentato denuncia contro Christian Horner: fonte

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto