Il Papa dichiara il 2025 anno santo – DW – 05/10/2024

Papa Francesco Ha approfittato del giovedì dell’Ascensione per presiedere la lettura della bolla papale nella Basilica di San Pietro RomaDichiarare l’anno 2025 un anno santo Cattolici Intorno al mondo.

L’evento, che si svolge ogni 25 anni, avrà inizio la vigilia di Natale, il 24 dicembre 2024; Continua fino all’Epifania del 6 gennaio 2026.

Cosa ha detto il Papa?

Nel decreto ufficiale, Francesco annuncia che il tema della celebrazione sarà la “Speranza”, invita i Paesi ricchi a sollevare i Paesi poveri dai debiti nei loro confronti e suggerisce di “riconoscere la gravità di molte delle loro precedenti decisioni e decidere di liberarsi dei debiti che hanno”. Condonare i debiti che i paesi non saranno mai in grado di ripagare.

Ha anche sottolineato il “debito ambientale associato agli squilibri commerciali che colpiscono l’ambiente e all’uso sproporzionato delle risorse naturali da parte di alcuni paesi per lunghi periodi di tempo”.

La bolla papale è un decreto ufficiale della Santa Sede, e il nome “bolla” si riferisce al sigillo di piombo che reca.Foto: Vatican Media/Stampa Cattolica/Image Alliance

“C’è bisogno di speranza per la creazione di Dio, gravemente danneggiata e distorta dall’egoismo umano. Ne hanno bisogno quei popoli e quelle nazioni che guardano al futuro con ansia e paura”, ha detto il Papa durante la veglia dopo la lettura ufficiale.

La tradizione dell’Anno Santo, iniziata da Papa Bonifacio VIII nel 1300, inizia con il Papa che apre la Porta Santa nella Basilica di San Pietro e invita i pellegrini a visitare le tombe dei Santi Pietro e Paolo. Il Giubileo prevede l’indulgenza per il perdono dei peccati e richiede ai pellegrini di visitare quattro delle principali cattedrali della città (San Pietro, San Giovanni in Laterano, Santa Maria Maggiore e San Paolo fuori le Mura).

Nonostante l’annuncio di Francesco Giubileo Straordinario della Misericordia 2016L’ultimo grande anno santo, il Grande Giubileo, si è svolto nell’anno 2000, e in esso Papa Giovanni Paolo II Ha guidato la Chiesa Cattolica Romana nel terzo millennio.

READ  Gli scienziati affermano che scarpe risalenti a 6.200 anni fa trovate in una grotta mettono in discussione le “ipotesi semplicistiche” sui primi esseri umani.
L’Anno Santo inizierà con l’apertura della Porta Santa della Basilica di San Pietro da parte del PapaFoto: Vatican Media/Stampa Cattolica/Image Alliance

Alla Roma serve un miracolo

Nel 2000 hanno partecipato al giubileo quasi 25 milioni di pellegrini. Questa volta gli organizzatori prevedono che il numero sarà compreso tra 30 e 32 milioni.

Nonostante la vastità di molti I turisti in più sono una benedizione per la chiesa e la cittàMolti esprimono preoccupazione sulla possibilità che tutti possano essere ospitati nelle infrastrutture sovraccariche e obsolete di Roma.

La città è estremamente congestionata ed è attualmente un enorme cantiere aperto 24 ore su 24 – con grandi progetti infrastrutturali intorno a San Pietro ma anche lungo il fiume Tevere e le strade e le piazze centrali – che stanno bloccando il traffico.

I residenti di Roma, già abituati alla congestione del traffico, devono affrontare lavori di costruzione 24 ore su 24 almeno fino a Natale Foto: Reinhard Küngel/Image Alliance

Roma riceverà circa 4 miliardi di euro di fondi pubblici (1,3 miliardi di euro di fondi speciali per il Giubileo e 3 miliardi di euro di fondi pubblici e altri fondi dell’UE per il periodo post-pandemia) per completare i lavori volti a modernizzare strade e trasporti Sistemi pubblici, metropolitani e di comunicazione.

Tutti questi progetti, soprattutto quelli che riguardano lavori sotterranei, sono resi estremamente difficili dalla necessità di tutelare il ricco patrimonio archeologico della città.

Attualmente solo due dei 231 progetti della città sono stati completati, ma il sindaco Roberto Gualtieri è fiducioso che i “progetti essenziali” possano essere completati prima che inizino ad arrivare i pellegrini. Gualtieri ha detto Il governo del primo ministro Mario Draghi crolla nel 2022 Ha ostacolato la partenza ma ha aggiunto: “Abbiamo recuperato molto dal ritardo iniziale”.

“In una bella città si vive meglio”, ha detto l’arcivescovo Rino Fisichella, incaricato da Papa Francesco di coordinare. Vaticano Progettare l’Anno Santo.

“Roma diventerà una città più bella, perché sarà più che mai al servizio della sua gente e dei pellegrini e dei turisti che la raggiungeranno”, ha detto Fisichella.

js/kb (AFP, AP)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto