Il sopravvissuto alla fabbrica di candele dice: “Non posso credere di essere qui”

Sua moglie, Courtney Saxton, 38 anni, è morta per un attacco di cuore, ha detto.

I vicini hanno assicurato la sicurezza della sua famiglia e nessuno è stato ucciso.

La scena in fabbrica era molto brutta.

Saxton è sopravvissuto all’attacco diretto con piccoli tagli. È stato tirato fuori con graffi sulla schiena e solo un braccio.

Saxon ha detto che tre amici intimi e suo cugino, Robert Daniel, non possono dire lo stesso di molti dei suoi colleghi, incluso l’ufficiale correzionale, che supervisiona i detenuti presso la stazione di polizia riservata della città dove lavora nella fabbrica.

Domenica la città non era ancora al potere quando ha visto Saxton alloggiare in un rifugio fuori città dove lui e diversi parenti che avevano perso la casa hanno dormito tutta la notte.

Saxton pensò ai suoi ultimi momenti con suo cugino, una vita presa in un batter d’occhio.

Prima che l’uragano colpisse, scherzavano su quanto fosse piacevole e facile il loro lavoro, rispetto all’altro duro lavoro che avevano svolto in passato. Daniel ha detto che non l’avrebbe mai dimenticato.

“Era sempre felice e di buon umore”, ha detto Saxton, spiegando perché è sopravvissuto quando suo cugino e molti altri no.

“Non credo proprio che lo farò. Se guardi quelli intorno a me… non posso credere di essere qui.”

Sabato Gli operatori di emergenza perquisiscono i rottami di una fabbrica di candele di beni di consumo di Mayfield.John Amis / AFP – Getty Images

Colette Moorman, 30 anni, residente a Mayfield, si stava preparando per la tempesta come meglio poteva. Lei e i suoi figli si nascondevano persino negli armadi.

READ  Santander ha accidentalmente aggiunto milioni ad account casuali il giorno di Natale

Parlando domenica dal rifugio, Moorman ha detto di aver notato un cambiamento nella pressione dell’aria e ha iniziato a drizzare le orecchie quando si è reso conto che Twister era nelle vicinanze.

“Abbiamo perso tutto”, ha detto.

Jasmine Blocker, 34 anni, di Mayfield, ha detto che non ci sono stati molti danni alla sua casa, ma è rimasta nel rifugio a causa della mancanza di elettricità.

“Penso che ci vorrà molto tempo per riparare il Mayfield. Non è nemmeno danneggiato. È andato e distrutto. Dobbiamo ricostruire, non riparare, ci vorranno tutti”, ha detto.

Rettifica (13 dicembre 2021, 12:59 e): Nella precedente edizione di questo articolo il cognome della vittima dell’uragano Kentucky è stato scritto male. Era Robert Daniel, non Daniels.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Il Tarlo