Il Venezuela ha rilasciato 2 americani, incluso Gustavo Gardinas di Sidco 6.

Il presidente Biden ha confermato il rilascio di due americani in una dichiarazione alla fine di martedì.

“Stasera, due americani che sono stati detenuti ingiustamente in Venezuela potranno abbracciare ancora una volta le loro famiglie”, ha detto Biden. “Stiamo portando a casa Gustavo Gardinas e Jorge Fernandez”.

Non sono state immediatamente note le condizioni per la liberazione dei due cittadini americani. I funzionari del ministero degli Esteri hanno rifiutato di commentare.

Biden non ha menzionato le condizioni nella sua dichiarazione. Ha ringraziato Roger Carstens, l’inviato speciale dell’ambasciatore per gli affari degli ostaggi, e altri ambasciatori per i loro “instancabili sforzi per liberarli e riunire queste famiglie”.

“Imprigionare ingiustamente gli americani non è sempre accettabile”, ha detto Biden. “Mentre celebriamo il ritorno di Gardinas e Fernandez, ricordiamo i nomi e le storie di tutti gli americani che sono stati trattati ingiustamente contro la loro volontà in Venezuela, Russia, Afghanistan, Siria, Cina, Iran e altrove. In giro per il mondo”.

Un gruppo di alti funzionari statunitensi si è recato a Caracas sabato per un incontro con il presidente Nicolas Maduro per discutere la possibilità di allentare le sanzioni sulle esportazioni di petrolio venezuelano poiché l’amministrazione Biden vieta le importazioni di petrolio russo. La delegazione ha anche chiesto il rilascio degli americani incarcerati, tra cui “CIDCO 6” accusato di complotto per rovesciare Maduro, due ex berretti verdi e un ex marine arrestati mentre navigavano sulla costa caraibica del Venezuela.

Il rilascio del tanto atteso rilascio degli americani segna un possibile scioglimento nelle relazioni tra il più importante alleato della Russia in Sud America, l’amministrazione Biden e il regime di Maduro, e arriva mentre il governo degli Stati Uniti cerca di isolare il presidente russo Vladimir Putin dopo il invasione dell’Ucraina. .

READ  UBS vede i prezzi dell'oro scendere a $ 1.600 entro la fine del 2022

I dirigenti petroliferi della CIDCO, precedentemente controllata dal governo Maduro presso la raffineria di petrolio CIDCO di Houston, sono stati invitati a una riunione in Venezuela nel novembre 2017. Quando sono arrivati ​​a Caracas, agenti di sicurezza mascherati hanno arrestato e imprigionato tutti e sei. Che cosa Dipartimento di Stato Denominate “commissioni speciali senza una procedura adeguata o l’accesso a un processo equo”.

Successivamente sono stati accusati di riciclaggio di denaro, frode, frode e partecipazione alla criminalità organizzata. Hanno negato le accuse e i loro avvocati si sono dichiarati non colpevoli.

Per quattro anni, i familiari di SIDCO 6 hanno esortato il governo degli Stati Uniti ad aiutare a proteggere i loro parenti in prigione e a rilasciarli. Il mese scorso, un tribunale venezuelano ha confermato le lunghe pene detentive di sei dirigenti petroliferi.

Citgo 6 è stato intervistato da funzionari statunitensi durante il fine settimana e una persona che conosceva il caso ha parlato direttamente in modo anonimo per discutere i colloqui chiusi. Secondo la persona, la visita è stata coordinata dal governo Maduro. Un diplomatico statunitense ha incontrato alcuni detenuti a dicembre.

Parlando alla televisione di stato venezuelana lunedì sera, Maduro ha descritto l’incontro con la delegazione statunitense come “rispettoso” e “molto diplomatico” e ha affermato che i due paesi hanno “accettato di lavorare su un’agenda commovente”.

La portavoce della Casa Bianca Jen Psaki lunedì ha rifiutato di commentare se fosse necessario il petrolio per ristabilire i legami con Maduro.

“Penso che scorra molte fasi avanti”, ha detto Psaki. Ha detto che i discorsi sugli americani incarcerati non erano legati alle discussioni sull’allentamento delle sanzioni.

READ  40 La migliore vini bianchi del 2022 - Non acquistare una vini bianchi finché non leggi QUESTO!

Gli Stati Uniti e il Venezuela hanno interrotto i rapporti diplomatici nel 2019 dopo che il governo degli Stati Uniti ha riconosciuto Juan Quito come presidente legittimo del paese.

CIDCO 6 è stato posto agli arresti domiciliari nel dicembre 2019, ma è stato rimandato in prigione due mesi dopo, lo stesso giorno in cui il presidente Donald Trump ha accolto Quito alla Casa Bianca. Sono stati nuovamente posti agli arresti domiciliari ad aprile, ma sono stati nuovamente arrestati in ottobre dopo essere stati estradati negli Stati Uniti, stretto alleato di Maduro, ricercato con l’accusa di riciclaggio di denaro.

Per anni, i parenti dei dirigenti della CIDCO incarcerati hanno espresso preoccupazione per le cattive condizioni di salute di almeno due uomini. Nel 2020, ha detto Tomio Waddell, moglie di uno dei dirigenti Washington Post È rimasta scioccata dal suo aspetto durante una visita nel 2018.

“Pesava 220 e pesava 160 libbre”. [like] Un prigioniero di guerra “, ha detto la moglie di Tommy, Dennis Waddell. “Vogliamo che torni a casa”.

John Wagner di Washington ha contribuito a questo rapporto.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,378FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles