John Madden, famoso allenatore di calcio, conduttore televisivo e icona dei videogiochi, muore a 85 anni, annuncia la NFL

LOS ANGELES – John Madden, allenatore della Hall of Fame, è diventato un broadcaster, fornendo colonne sonore settimanali alle partite della NFL per tre decenni con semplici interpretazioni delle sue chiamate entusiaste, riporta la lega martedì mattina. Ha 85 anni.

La NFL ha detto che era morto inaspettatamente e non poteva spiegare perché.

Madden divenne famoso come allenatore degli Auckland Raiders per un decennio, partecipando a sette partite per il titolo AFC e vincendo il Super Bowl dopo la stagione 1976. Ha stabilito un record di 103-32-7 nella stagione regolare e la sua percentuale di vittorie di 0,759 è la migliore tra gli allenatori della NFL con più di 100 partite.

Ma è stato il lavoro che ha svolto dopo essersi ritirato presto come allenatore all’età di 42 anni che ha reso Madonna un nome familiare. Ha allenato una nazione calcistica usando una trasmissione televisiva; “Boom!” Ha deliziato milioni di persone con i suoi interventi. E “Cazzo!” Durante il gioco; Un onnipresente lanciatore che vende ristoranti, ferramenta e birra; È diventato il volto di “Madden NFL Football”, uno dei videogiochi sportivi di maggior successo di tutti i tempi; Ed è stato uno scrittore di successo.

Dopotutto, è stato il principale analista sportivo televisivo nei giochi a chiamata per tre decenni, vincendo un premio senza precedenti di 16 mm come miglior analista / personaggio sportivo e coprendo 11 Super Bowl per quattro reti dal 1979 al 2009.

“Sei un allenatore o un giornalista o un ragazzo di videogiochi?” Questo è quello che le persone chiedono sempre. Ha detto questo quando è stato selezionato per la Pro Football Hall of Fame. “Sono un allenatore, sempre un allenatore”.

Ha lasciato l’allenamento a metà per paura di volare e ha iniziato la sua carriera televisiva su CBS. Lui e Pat Summer sono diventati il ​​miglior duo di annunciatori della rete. Madden ha poi contribuito a fornire credibilità alla Fox nel 1994, e ha chiesto partite in prima serata su ABC e NBC prima di ritirarsi dopo l’emozionante vittoria 27-23 di Pittsburgh sull’Arizona nel Super Bowl del 2009.

“Non conosco nessuno che abbia avuto un impatto più significativo sulla National Football League di John Madden, e nessuno ama il gioco di più”, ha detto in una nota Jerry Jones, proprietario dei Dallas Cowboys.

READ  L'alto funzionario militare afferma che Taiwan non inizierà la guerra con la Cina

Burley e un po’ irregolare, Madonna si è guadagnata un posto nel cuore dell’America con uno stile desiderabile e senza pretese che rinfrescherà il mondo dello sport con uno stipendio girevole e le star di Prima Donna. È passato da uno sport all’altro sul suo autobus poiché soffriva di claustrofobia e ha smesso di volare. Per un periodo, Madden ha dato un “Durducan” – Anatra ripiena di tacchino – Il Ringraziamento è alle porte, il che significa che la stagione delle vacanze è in pieno svolgimento.

“Nessuno ama il calcio più dell’allenatore. Lui è il calcio”, ha dichiarato il commissario della NFL Roger Koodal in una nota. “E’ stato un’incredibile tavola armonica per me e per molti altri. Non ci sarà mai un altro John Madden e saremo per sempre in debito con lui per tutto ciò che ha fatto per creare lo stato attuale del calcio e della NFL”.

Quando ha lasciato il “Sunday Night Football” della NBC e alla fine si è ritirato dalle onde radio, i colleghi hanno elogiato l’interesse di Madden per il gioco, la sua produzione e la sua capacità di spiegare il gioco spesso complesso in downline.

Al Michaels, partner televisivo di Madden per sette anni su ABC e NBC, ha affermato che lavorare con lui è stato “come vincere alla lotteria”.

“È più di un semplice calciatore: è un uomo che guarda tutto ciò che lo circonda e può avere una conversazione sottile su centinaia e centinaia di argomenti. La parola “uomo del rinascimento” è un po’ sciolta in questi giorni. Ma John era il più vicino possibile. si potrebbe ottenere”, ha detto Michaels.

“Boom!” Chiunque abbia sentito Madonna gridare così. Quando interrompeva un gioco, il suo amore per il gioco era chiaro.

“Per me, la TV è davvero un’estensione della formazione”, ha scritto Madden in “Ehi, aspetta un minuto! (Ho scritto un libro!)”.

“La mia conoscenza del calcio deriva dall’allenamento. E in TV, tutto ciò che cerco di fare è trasmettere parte di quella conoscenza al pubblico”.

Madden è cresciuto a Daley, in California. Ha giocato sulla linea offensiva e difensiva per il calcio nel 1957-58 e ha conseguito la laurea e il master presso la scuola.

READ  Squadra NFL All-Pro 2021: Tom Brady superato da Aaron Rodgers; TJ Watt è stato uno dei cinque eletti all'unanimità

Madden è stato selezionato per la squadra All-Convention ed è stato redatto dai Philadelphia Eagles, ma un infortunio al ginocchio ha posto fine alle sue speranze di una carriera da professionista. Invece, Madden prima si è formato all’Hancock Junior College e in seguito è diventato un coordinatore difensivo nello stato di San Diego.

Al Davis lo portò ai Raiders come allenatore dei linebackers nel 1967, e Oakland passò al Super Bowl nel suo primo anno. Dopo la stagione 1968, all’età di 32 anni, sostituì John Raouch come capo allenatore, iniziando una notevole corsa di 10 anni.

Con il suo comportamento dimostrativo e l’aspetto distorto, Madden era un eccellente allenatore per raccogliere i costi e le discrepanze che componevano quelle squadre di Raiders.

“A volte i ragazzi erano disciplinati in cose che non facevano alcuna differenza. Sono una persona perbene che salta in fuorigioco; lo odiavo”, ha detto una volta Madden. “Essere in cattive condizioni e perdere le restrizioni. Non sto dicendo: ‘Devi pettinarti.’

I Raiders hanno risposto.

“Ho sempre pensato che il suo abbigliamento forte fosse il suo stile di allenamento”, ha detto una volta il quarterback Ken Stapler. “John ha una grande abilità nel permetterci di essere dentro e fuori dal campo come dovremmo essere… Come puoi restituirglielo per essere così? Vincerai per lui”.

E ragazzo, l’hanno mai fatto. Per anni, l’unico problema sono stati i playoff.

Madden ha perso la sua prima stagione 12-1-1 contro Kansas City 17-7 nella partita per il titolo AFL. Questo schema si è ripetuto durante il suo mandato; I Raiders hanno vinto il loro settimo titolo di division nelle prime otto stagioni, ma a quell’intervallo sono andati 1-6 nelle partite per il titolo della conference.

Tuttavia, i Madden Riders giocarono alcune delle partite più memorabili degli anni ’70, che aiutarono a cambiare le regole della NFL. C’era il “Holy Roller” nel 1978, e Stapler inciampò deliberatamente in avanti prima di essere licenziato nell’ultima commedia. Dave Caspar ha fatto rotolare la palla e ha battuto per l’ultima zona prima di recuperarla per un touchdown riuscito contro San Diego.

La più famosa di quelle partite è andata contro i Raiders nei playoff del 1972 a Pittsburgh. Con 7-6 e 22 secondi rimanenti, gli Steelers sono arrivati ​​quarti e decimi sui loro 40 anni. Il basso frustrato di Terry Bradshaw ha distratto Jack Tottam di Auckland o Frenzy Fukua di Pittsburgh, che lo ha catturato in cima alle scarpe. E corse per DT.

READ  Il prossimo allenatore di calcio della LSU - I candidati di Bruce Feldman, da un concorrente occidentale della SEC a un campione nazionale - Atleti

A quei tempi, era illegale per un passaggio restituire un giocatore attaccante direttamente a un compagno di squadra, e il dibattito su quale giocatore ha colpito continua ancora oggi. C, ovviamente, è stato chiamato “ricezione impeccabile”.

Auckland alla fine ha rotto con una squadra a cavallo nel 1976, che aveva un punto fermo nel quarterback; Fred Pletnikoff e Cliff al ricevitore della filiale; Finestrella Dave Caspar; il guardalinee d’attacco della Hall of Fame Jean Apsha e Art Shell; E una difesa composta da Willie Brown, Ted Hendrix, Tottenham, John Madoussack, Otis Sistrung e George Atkinson.

I Raiders hanno perso 13-1 nella quarta settimana nel New England. Hanno pagato i Patriots 24-21 nella loro prima partita di playoff e hanno battuto Game Hump 24-7 nel titolo AFC. Odiava gli Steelers invalidi dagli infortuni.

Oakland ha vinto tutte le partite del Super Bowl 32-14 contro il Minnesota.

“I giocatori volevano giocare per lui”, ha detto Shell. “Ci ha fatto divertire al campo e si è divertito con noi durante la stagione regolare. Tutto quello che ha chiesto è che dovremmo essere puntuali e giocare come un inferno quando arriva il momento di giocare”.

Quando i Raiders persero di nuovo il match per il titolo AFC la stagione successiva, Madden soffrì di una piaga. Si ritirò dall’allenatore nel 1978 all’età di 42 anni dopo una stagione di 9-7.

Madden è un residente di lunga data del sobborgo della Bay Area di Pleasanton, in California. Il documentario di 90 minuti sulla sua formazione e carriera televisiva, “All Madden”, è stato presentato in anteprima su Fox il giorno di Natale. Il film ha caratterizzato ampie interviste con Madden quest’anno. Anche sua moglie Virginia e i figli Joseph e Michael sono stati intervistati per il documentario.

Il 62° giorno del matrimonio di John e Virginia Madden è stato due giorni prima della sua morte.

Copyright di Associated Press © 2021. Tutti i diritti riservati.

We will be happy to hear your thoughts

Leave a reply

Il Tarlo