La squadra di basket maschile del Dartmouth vota per la sindacalizzazione

HANNOVER, NH (AP) – La squadra di basket maschile di Dartmouth ha votato martedì per la sindacalizzazione in un passo senza precedenti verso la formazione del primo sindacato per gli atleti universitari e un altro colpo al debole modello di business amatoriale della NCAA.

In un'elezione supervisionata dal National Labour Relations Board negli uffici delle risorse umane della scuola, i giocatori hanno votato 13 contro 2 per aderire al Service Employees International Union Local 560, che già rappresenta alcuni lavoratori di Dartmouth. Vota per ogni giocatore del roster.

“Oggi è un grande giorno per la nostra squadra”, hanno detto i junior del Dartmouth Cade Haskins e Romeo Merthel, che hanno guidato lo sforzo. Siamo rimasti uniti per tutta la stagione e abbiamo vinto queste elezioni. Ovviamente, come studenti, possiamo essere anche lavoratori universitari e iscritti al sindacato. Dartmouth sembra bloccato nel passato. “È ora che finisca l'era del dilettantismo.”

La scuola ha fatto appello all'intero NLRB chiedendo un rovesciamento L'amministratore regionale del consiglio ha deciso il mese scorso che i giocatori del Dartmouth sono dipendenti Pertanto ha il diritto di iscriversi ai sindacati. Le due parti hanno inoltre tempo fino al 12 marzo per presentare un'obiezione all'NLRB riguardo alle procedure elettorali; Fatto salvo questo, il locale sarà accreditato come rappresentante della contrattazione sindacale.

I membri della squadra di basket maschile di una scuola della Ivy League hanno votato a favore del sindacato. Il giornalista Gethin Culpo ha la storia.

Il caso potrebbe finire anche davanti a un tribunale federale Ciò probabilmente ritarderà le trattative su un contratto collettivo fino a molto tempo dopo che gli attuali membri della squadra di basket si saranno diplomati.

Dartmouth ha detto agli studenti che la sindacalizzazione potrebbe comportare l'espulsione di una squadra dalla Ivy League, o anche dalla NCAA. La scuola ha dichiarato in un comunicato che sostiene i cinque sindacati con cui sta negoziando nel campus, incluso il SEIU Local 560, ma ha insistito sul fatto che i giocatori sono studenti, non dipendenti.

“Per gli studenti della Ivy League che sono atleti universitari, gli studi accademici sono di primaria importanza e l'attività atletica è parte dell'esperienza educativa”, ha affermato la scuola in una nota. “Categorare questi studenti come dipendenti semplicemente perché giocano a basket è senza precedenti e impreciso. Pertanto, non crediamo che la sindacalizzazione sia appropriata”.

READ  AP Top 25: la Georgia è ancora al primo posto nel sondaggio; La serie di vittorie consecutive nella top 10 dell'Alabama si conclude prima di una settimana 4 caricata

Atleti o dipendenti?

Sebbene la National Collegiate Athletic Association (NCAA) abbia sostenuto a lungo che i suoi giocatori sono “studenti-atleti” che andavano a scuola principalmente per studiare, gli sport universitari sono cresciuti fino a diventare Un’industria multimiliardaria Ciò premia profumatamente gli allenatori e le scuole mentre i giocatori rimangono dilettanti non retribuiti.

Recenti decisioni dei tribunali hanno invalidato questo quadro, poiché ora i giocatori possono trarre profitto dal loro nome, immagine e somiglianza e guadagnare uno stipendio che è ancora limitato a coprire le spese di soggiorno oltre il costo della frequenza. La decisione del mese scorso che i giocatori di Big Green siano dipendenti scolastici, con il diritto di formare un sindacato, minaccia di ribaltare il modello amatoriale.

“Penso che questo sia solo l'inizio”, ha detto Haskins dopo il voto. “Penso che questo avrà un effetto domino su altri casi in tutto il Paese e ciò potrebbe portare ad altri cambiamenti”.

In una dichiarazione, la NCAA ha sostenuto la sua visione degli atleti innanzitutto come studenti.

“L'associazione ritiene che il cambiamento negli sport universitari sia atteso da tempo e sta cercando importanti riforme”, ha affermato l'organo di governo. “Tuttavia, ci sono alcune questioni che la NCAA non può affrontare da sola, e la NCAA non vede l’ora di lavorare con il Congresso per apportare le modifiche necessarie nel migliore interesse di tutti gli studenti-atleti”.

Un reclamo NLRB separato riguarda il calcio e il basket Giocatori nel sud della California Sono considerati dipendenti della loro scuola, della Pac-12 Conference e della NCAA. Anche se il Dartmouth riuscisse nel suo tentativo di impedire ai giocatori di unirsi ai sindacati, è improbabile che possa fermare iniziative simili nei programmi sportivi universitari di alto profilo e generatori di entrate, ha affermato Mark Edelman, professore di diritto al Baruch College di New York.

“Non sembra probabile che ciò precluda la possibilità che le squadre di calcio e basket nelle scuole all'interno di conferenze come la SEC e la Big Ten continuino ad andare avanti nel tentativo di formare un sindacato”, ha detto Edelman.

Decisione di Dartmouth

L'elezione a Dartmouth è durata circa un'ora, con i giocatori che si sono registrati davanti a un rappresentante dell'NLRB, alle 13:00, che ha dichiarato chiuse le votazioni. Dopo che i media e gli osservatori di entrambe le parti sono stati ammessi nella stanza, l'avvocato di Dartmouth Josh Grubman ha rinnovato la richiesta della scuola di trattenere le votazioni fino a quando non saranno stati condotti tutti gli appelli. È stato rifiutato.

READ  Il nuovo direttore esecutivo della NFLPA chiede che tutti i campi siano in erba

L'agente dell'NLRB Hilary Bede ha tolto il nastro da imballaggio dal foglio di cartone marrone, ha tirato fuori le schede elettorali e ha sollevato la scatola smontata per mostrare che era vuota. Ha poi suddiviso le schede elettorali gialle piegate in pile di “sì” e “no” e ha controllato che non vi fossero irregolarità prima di contarle una per una.

(La squadra non ha aspettato il conteggio: ha giocato ai rigori alle 14:00 per prepararsi alla partita di martedì sera contro Harvard. Il Dartmouth, che era all'ultimo posto nella Ivy League, ha battuto i Crimson 76-69 solo per la sua seconda vittoria in conference . Capitolo.)

Sebbene tutti e 15 i giocatori abbiano firmato una lettera a sostegno dell'iniziativa, i sostenitori del lavoro hanno affermato che il voto 13-2 rappresenta comunque una chiara vittoria. Il direttore esecutivo della Major League Baseball Players Association Tony Clark ha elogiato i giocatori “per il loro coraggio e la loro leadership nel movimento per stabilire e promuovere i diritti degli atleti universitari”.

“Votando per la sindacalizzazione, questi atleti hanno un posto senza precedenti al tavolo e una voce potente con cui negoziare diritti e benefici che sono stati ignorati per troppo tempo”, ha affermato.

Impatto potenziale

Un’unione atletica universitaria non avrebbe precedenti nello sport americano. Per precedenti Un tentativo di unificare la squadra di football nordoccidentale fallì Perché tra gli avversari nella Big Ten ci sono le scuole pubbliche che non sono soggette alla giurisdizione dell'NLRB.

Ecco perché una delle maggiori minacce che la NCAA deve affrontare non proviene da uno dei programmi di calcio ad alto reddito come Alabama o Michigan, che sono in gran parte indistinguibili dalle squadre sportive professionistiche. Si tratta invece della Ivy League, formata nel 1954 da otto scuole accademiche d’élite del Nordest, i cui giocatori non ricevono borse di studio per lo sport, le cui squadre giocano in palestre con personale insufficiente e le cui partite vengono trasmesse in streaming online anziché in TV.

“Questi giovani diventeranno una delle più grandi squadre di basket della storia”, ha affermato Mary Kay Henry, presidente della SEIU International. “L’Ivy League è il luogo in cui è nato l’intero modello scandaloso del semi-freelance negli sport universitari, ed è qui che morirà”.

READ  Chase Daniel condivide pensieri sinceri sullo scambio tra Justin Fields e Caleb Williams

Dan Hurley, allenatore della squadra che difende il titolo nazionale maschile dell'UConn, ha affermato di credere che la sindacalizzazione e il trattamento dei giocatori come dipendenti sia il futuro del basket universitario.

“Questi giocatori hanno dedicato giornate lavorative straordinarie, settimane lavorative per cinque o sei mesi”, ha detto. “Penso che ci sia molto da sistemare.”

Haskins, un attaccante di 6 piedi e 6 di Minneapolis, è già membro del SEIU locale come impiegato della sala da pranzo, lavorando dalle 10 alle 15 ore settimanali dalle 22:00 alle 2 del mattino per guadagnare soldi da spendere; Myrthel, una buttafuori alta 1,80 m di Solna, Svezia, lavora part-time controllando le persone in palestra. Hanno detto che la loro massima priorità nella contrattazione era l'assicurazione sanitaria in modo da non dover sostenere spese vive per i loro infortuni.

“Pratico uno sport che amo e sono grato di praticarlo”, ha detto Haskins, che ha subito un infortunio alla caviglia a causa di uno strappo all'anca e alla spalla. “Ma è sicuramente un peso.”

Merthel e Haskins hanno affermato di aver ascoltato gli studenti in quasi tutte le conferenze del paese per conoscere i loro sforzi di sindacalizzazione. Loro hanno detto Vogliono formare un'associazione dei giocatori della Ivy League Ciò includerebbe atleti di altri sport nel campus e in altre scuole alla conferenza.

Tuttavia, si rendono conto che questo cambiamento potrebbe arrivare troppo tardi per avvantaggiare loro e i loro attuali compagni di squadra: quattro senior, cinque junior, tre del secondo anno e tre matricole.

“Siamo fiduciosi con il gruppo che abbiamo adesso. Ma dipende da quanto tempo ci vorrà – ha detto Merthel – Vedremo. L'anno prossimo parleremo ai nostri nuovi studenti e presenteremo loro l'idea e cosa significa. E poi si spera che passi. E sono abbastanza fiducioso che lo farà.

___

Ha contribuito Ralph D., scrittore sportivo dell'AP College. Russo e lo scrittore sportivo di AP Pat Eaton-Robb. Jimmy Golin si occupa di sport e diritto per l'Associated Press.

___

Basket universitario AP: https://apnews.com/hub/ap-top-25-college-basketball-poll E https://apnews.com/hub/college-basketball

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto