L'allenatore di lunga data della forza del Michigan si dimetterà dalla sua posizione dopo aver, secondo quanto riferito, raggiunto un accordo

Sanderson fa parte del programma maschile del Michigan da quando è stato assunto nel 2009 dall'ex allenatore John Beilein. (Foto di Hannah Fountain – CamSport tramite Getty Images)

John Sanderson, allenatore di forza e condizionamento di lunga data della squadra di basket maschile del Michigan, si è dimesso dal suo incarico venerdì dopo 15 anni con il programma.

La decisione arriva due mesi dopo che Sanderson ha smesso di lavorare con la squadra.

Lo riferisce il quotidiano The AthleticSanderson e l'università hanno raggiunto un accordo riguardo alle sue dimissioni, un accordo che includeva una clausola di non divulgazione.

La partenza di Sanderson arriva quasi tre mesi dopo aver avuto un confronto con l'allenatore del Michigan Juwan Howard, che ha posto fine al suo tempo di lavoro con la squadra maschile. Dopo l'incidente del 7 dicembre, Sanderson ha lavorato principalmente con le squadre sportive olimpiche della scuola.

I documenti che ha ottenuto L'atleta Ha rivelato ciò che Sanderson ha inviato via email al direttore atletico del Michigan Ward Manuel il giorno dopo che Sanderson ha affrontato Juwan Howard.

Ciò che ha portato all'incidente, secondo Sanderson, è stato un alterco tra un preparatore atletico e la guardia senior Jess Howard, il figlio di Joan. Jess Howard era stato fuori per tutta la stagione a quel punto per una frattura da stress e stava chiedendo allo staff tecnico perché non gli era stato permesso di giocare.

Sanderson ha scritto che Jess Howard “stava rimproverando” l'allenatore e ha causato una “scena” che ha costretto diversi giocatori a fermarsi a guardare. Sanderson ha descritto la scena come “completamente fuori controllo” e ha detto che l'allenatore stava cercando di calmare Jess Howard e lo ha esortato a discutere la questione in privato. Quando Sanderson notò che l'allenatore sembrava sempre più disperato e “in preda al panico”, Sanderson intervenne e urlò a Howard da circa 9 metri di distanza: “Sei uno studente-atleta e lui è un professionista. Non si parla così a un professionista. Questo è irrispettoso e legittimo.” Ha detto di aver ripetuto che il sermone era “irrispettoso”.

Sanderson ha scritto in una e-mail a Manuel che ha cercato di calmare la situazione, gli ha voltato le spalle e se n'è andato. Quando Sanderson si guardò indietro, disse che Juwan Howard venne verso di lui, “arrabbiato e pronto a combattere”, e urlò ripetutamente mentre i giocatori e lo staff lo trattenevano.

“Continuava a inseguirmi in modo aggressivo per combattere, con i giocatori e lo staff che facevano del loro meglio per inchiodarlo. Era fuori controllo, era uno spettacolo brutto. Non avevo altra scelta che mantenere la mia posizione, e non ho tirato indietro Anche alcuni altri stavano di fronte a me”, ha scritto Sanderson. “Dai giocatori e dallo staff che cercavano di tenerci separati”.

I giocatori e lo staff alla fine riuscirono a trattenere Howard, dopodiché la squadra iniziò ad allenarsi e Sanderson andò nel suo ufficio, scrisse Sanderson.

PISCATAWAY, NJ - 29 FEBBRAIO: Allenatore capo Juwan Howard dei Michigan Wolverines in disparte durante la prima metà di una partita di basket dell'università contro Rutgers.  (Foto di Rich Graysle/Ikon Sportswire tramite Getty Images)PISCATAWAY, NJ - 29 FEBBRAIO: Allenatore capo Juwan Howard dei Michigan Wolverines in disparte durante la prima metà di una partita di basket dell'università contro Rutgers.  (Foto di Rich Graysle/Ikon Sportswire tramite Getty Images)

PISCATAWAY, NJ – 29 FEBBRAIO: Allenatore capo Juwan Howard dei Michigan Wolverines in disparte durante la prima metà di una partita di basket dell'università contro Rutgers. (Foto di Rich Graysle/Ikon Sportswire tramite Getty Images)

Anche se Juwan Howard aveva una politica di tolleranza zero per il suo famigerato pugno a un assistente allenatore del Wisconsin nel 2022, è stato autorizzato dall'università a metà dicembre dopo una revisione delle risorse umane. “Sulla base di un'analisi interna completa, non è stato trovato nulla che giustificasse un'azione disciplinare per chiunque fosse coinvolto”, si legge nella dichiarazione di Manuel.

READ  NFL 2023 Settimana 9 Early Idle: Matthew Stafford fuori, Puka Nacua dentro per Rams

Ha detto Jess Howard Detroit Free Press a dicembre Che l'incidente è stato “chiaramente un malinteso su ciò che erano i rapporti, ed era quasi del tutto falso”. Quando gli è stato chiesto la sua versione, Juwan Howard ha indicato la dichiarazione di Manuel, dicendo: “Penso che fosse chiaro. Era accurato”.

Sanderson è stato assunto dal Michigan nel 2009 dall'ex allenatore maschile John Beilein. Quando Howard è entrato in carica nel 2019, ha mantenuto Sanderson come parte del suo staff.

La squadra di basket maschile del Michigan è attualmente 8-21 e ha perso le ultime sei partite e 10 delle 11 precedenti. La squadra è a una sconfitta dal record di sconfitte in una sola stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto