Le vendite al dettaglio e i dati industriali della Cina hanno superato le aspettative

I cittadini acquistano cibo in una bancarella di strada a Chengdu, nella provincia di Sichuan, in Cina, il 22 giugno 2021.

Editoria futura | Editoria futura | Getty Images

La Cina martedì ha registrato una crescita migliore del previsto nelle vendite al dettaglio, negli investimenti in immobilizzazioni e nella produzione industriale per l’inizio dell’anno.

Le pubblicazioni dei dati combinano gennaio e febbraio come di consueto presso l’Ufficio di statistica cinese per evitare distorsioni dovute alle festività del capodanno lunare, che possono cadere in entrambi i mesi a seconda dell’anno.

Le vendite al dettaglio sono cresciute del 6,7% su base annua, superando gli analisti intervistati da Reuters per una crescita del 3% rispetto a un anno fa. L’arredamento è stata l’unica categoria con le vendite al dettaglio in calo del 6%. I prodotti petroliferi, l’oro, l’argento e la gioielleria hanno registrato gli aumenti maggiori.

Gli investimenti in immobilizzazioni sono aumentati del 12,2%, ben al di sopra delle aspettative di un aumento del 5%. Tra gli investimenti in immobilizzazioni, quello nel settore manifatturiero ad alta tecnologia ha registrato uno dei maggiori incrementi, con un aumento del 42,7%. Gli investimenti in infrastrutture sono cresciuti dell’8,1%. Gli investimenti nello sviluppo immobiliare sono aumentati del 3,7%, anche se l’area dei piani commerciali venduti è diminuita del 9,6%.

Anche la produzione industriale ha sovraperformato, in crescita del 7,5% a fronte di aspettative di crescita del 3,9%.

Leggi di più sulla Cina da CNBC Pro

Il tasso di disoccupazione nelle città è salito al 5,5% a febbraio rispetto a gennaio, mentre il tasso di disoccupazione tra i 16 ei 24 anni è rimasto molto più alto, al 15,3%.

READ  Shane Warren è morto per "cause naturali", affermano le autorità thailandesi, mentre i suoi figli parlano del "miglior padre che chiunque possa chiedere".

“L’economia nazionale ha continuato una costante ripresa, la domanda di produzione è cresciuta rapidamente, posti di lavoro e prezzi erano generalmente stabili, nuove forze trainanti hanno continuato a svilupparsi e uno sviluppo di alta qualità ha raggiunto nuovi progressi”, ha affermato l’ufficio statistico in una nota.

La scorsa settimana, il governo centrale cinese Annunciato un obiettivo ufficiale del PIL di “circa il 5,5%” per l’anno.

Molti economisti hanno affermato che l’obiettivo è ambizioso, soprattutto dopo a Riemergere di casi Covid Le fabbriche sono state costrette a interrompere la produzione.

Le nuove restrizioni hanno colpito grandi città come Shenzhen e Shanghai nella peggiore ondata di pandemia che il Paese abbia visto dallo shock iniziale di poco più di due anni fa.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,381FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles