No, i Saints non hanno violato la regola dell’emergenza

Quando il quarterback dei Saints Derek Carr ha subito un infortunio alla spalla domenica a Green Bay, Jameis Winston ha preso il posto.

Alcuni si chiedevano perché e come Winston fosse riuscito a farlo, dato che i Saints passarono di mano poco prima dell’inizio della stagione regolare, cambiando il titolo di Taysom Hill da tight end a quarterback. La percezione creata dai Saints era che Carr sarebbe stato QB1, Hill sarebbe stato QB2 e Winston sarebbe stato il terzo quarterback di emergenza.

Ciò ha portato alcuni a sottolineare che i Saints hanno violato la regola del quarterback di emergenza utilizzando Winston dopo che Carr si era infortunato, ma Hill era ancora disponibile.

La verità è molto meno raccapricciante. I Saints non hanno utilizzato la regola del quarterback di emergenza. Invece, hanno dato a Carr, Hill e Winston posti nel roster attivo per il giorno della partita. Pertanto, Winston era libero di giocare in qualsiasi momento, indipendentemente dal fatto che stesse giocando Carr o Hill.

Questo fine settimana, se l’infortunio alla spalla di Carr gli impedirà di giocare contro i Buccaneers, sarà interessante vedere se il nuovo backup Jake Luton sarà nel roster attivo, o se riceverà la designazione di quarterback titolare di emergenza.

Quando ciò accade, il quarterback di emergenza appare nell’elenco degli inattivi, ma viene indicato come quarterback di emergenza. Ancora una volta, i Saints non usarono questo dispositivo in nessuna delle prime tre partite. Carr, Hill e Winston erano liberi di giocare in qualsiasi momento e in qualsiasi posizione.

READ  Martedì la NFL valuterà e discuterà "tutte le giocate" che coinvolgono i reati di Deshaun Watson

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto