Perché le Hawaii stanno indagando sull’alimentazione delle Hawaii a Maui Fire

Potrebbero passare mesi prima che le autorità identifichino la causa dell’incendio della scorsa settimana a Maui. Ma gli avvocati e gli investitori di alcuni querelanti hanno già iniziato a incolpare Hawaii Electric, la più grande utility dello stato.

Una delle possibili fonti dell’incendio, che ha causato la morte di oltre 100 persone, sono state le linee elettriche e le attrezzature dell’azienda elettrica e si prevede che il bilancio delle vittime aumenterà una volta che più di 1.000 persone saranno ancora disperse.

I pubblici ministeri hanno intentato almeno quattro azioni legali contro la società. Le azioni legali sostengono che la società sia stata negligente nel funzionamento e nella manutenzione delle sue apparecchiature. Tra le altre cose, i pubblici ministeri affermano che l’utilità avrebbe dovuto interrompere l’alimentazione per evitare che le sue linee provocassero incendi durante i periodi di forti venti e siccità, una pratica utilizzata in California.

Quelle azioni legali hanno spaventato i commercianti di Wall Street, che temono di non essere in grado di accettare richieste di risarcimento che potrebbero ammontare a miliardi di dollari. Il prezzo delle azioni di Hawaiian Electric è sceso di circa il 68% a circa $ 12 giovedì 7 agosto, il giorno prima dell’inizio degli incendi.

L’attenzione si è rivolta all’utilità subito dopo l’incendio, con video e foto pubblicati online da persone a Maui che mostrano le linee elettriche in fiamme. Inoltre, Whisker Labs, una società privata che monitora le reti elettriche in tutto il paese per problemi che potrebbero causare incendi domestici, sembra identificare guasti critici nelle linee elettriche nelle aree in cui iniziano gli incendi.

Hawaiian Electric ha rifiutato di commentare ulteriormente l’incendio. Ma Shelley Kimura, amministratore delegato della società, ha dichiarato lunedì in una conferenza stampa che la società non ha intenzione di interrompere l’alimentazione in anticipo per prevenire gli incendi. Un tale piano richiederebbe il coordinamento con il personale di emergenza, ha affermato. Le interruzioni di corrente lasceranno le persone impossibilitate a utilizzare attrezzature mediche, tubature dell’acqua e altre attrezzature essenziali.

READ  Apple Store elimina i requisiti di maschera per i clienti in diversi stati

“A Lahaina, l’elettricità alimenta le pompe che erogano l’acqua – e all’epoca era un’esigenza fondamentale”, ha detto la signora Kimura.

Hawaiian Electric non è la prima azienda ad attirare l’attenzione dopo un grave incendio. Negli ultimi anni, le apparecchiature obsolete sono state spesso accusate di innescare incendi devastanti quando entrano in contatto con la vegetazione secca, soprattutto in caso di vento forte.

La più grande azienda elettrica della California, Pacific Gas and Electric, si trova molte volte in una posizione simile. Funzionari statali hanno identificato una delle sue linee elettriche come parte del fuoco da campo del 2018 che ha distrutto la città di Paradise, uccidendo 85 persone. La responsabilità di Wildfire ha costretto PG&E a cercare protezione dal fallimento; La società alla fine ha accettato di pagare $ 13,5 miliardi per risolvere le richieste di incendio.

Ma ci sono alcune differenze importanti tra la California e le Hawaii. La legge della California ritiene facilmente i servizi pubblici responsabili degli incendi causati dalle loro apparecchiature, anche se non si determina che sono stati negligenti. Alle Hawaii, i querelanti devono dimostrare che la Hawaii Electric Co. è stata negligente nel ritenere responsabile la società di servizi pubblici.

“Nonostante le informazioni limitate finora, gli investitori stanno prendendo in considerazione le peggiori esposizioni agli incendi da miliardi di dollari che altre società di servizi pubblici devono affrontare”, hanno scritto martedì gli analisti di Bank of America in una nota agli investitori.

Hawaiian Electric conosceva i pericoli delle sue apparecchiature. In una petizione presentata lo scorso anno alla Commissione per i servizi pubblici dello stato, la società ha proposto di migliorare i pali per resistere ai venti forti e al taglio della vegetazione. Il deposito ha rilevato che Lahaina è un’area prioritaria. La società ha dichiarato che ci vorranno diversi anni per completare il lavoro.

READ  Moderna sta cercando il permesso della FDA per ricevere una seconda dose di richiamo del vaccino contro il coronavirus per tutti gli adulti

Oltre alle decisioni sull’applicazione, i funzionari si concentreranno sulle erbe invasive sui pendii sopra Lahaina. Le erbe introdotte alle Hawaii per nutrire il bestiame hanno preso il posto delle vecchie piantagioni di zucchero e ananas. Le erbe crescono rapidamente quando piove, ma diventano combustibile per gli incendi durante i periodi di siccità.

Il procuratore generale delle Hawaii, Anne Lopez, ha dichiarato che il suo ufficio condurrà una “revisione completa del processo decisionale critico e delle politiche sostenibili durante e dopo gli incendi di Maui”.

In una dichiarazione, Hawaii Electric ha affermato che “sta lavorando con lo stato e la contea per determinare cosa è successo”.

Secondo Lee Frelich, direttore del Center for Forest Ecology dell’Università del Minnesota, le indagini sulla fonte degli incendi possono richiedere settimane o mesi. I funzionari della California hanno impiegato sei mesi per concludere che l’incendio del campo fosse stato causato dall’attrezzatura di PG&E.

Le autorità stanno cercando di determinare l’inizio dell’incendio valutando le prove video e interrogando i testimoni. Gli investigatori cercano quindi indizi che indichino alcune cause comuni, come fulmini, linee elettriche abbattute o falò.

“Ciò significa integrare diversi tipi di prove”, ha detto Mr. disse Frelich.

Ha detto che tale lavoro può essere difficile perché molti potenziali testimoni sono stati sfollati o hanno perso membri della famiglia nell’incendio.

Susan C. la spiaggia Ha contribuito alla ricerca e Pietro Eavis Rapporto contribuito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto