Quaderno del giornalista: le intenzioni della Russia emergono con l’aumento delle forze ucraine

il nuovoOra puoi ascoltare gli articoli di Fox News!

Molti in Occidente l’hanno visto russo Presidente Il presidente russo Vladimir Putin Probabilmente dovresti fare “qualcosa” che sia significativo.

Dopotutto, non ha radunato tutte quelle forze Ucraina Confini per un po’ di esercizio. O anche un ottimo allenamento.

Ma secondo Dmitry Soslov, funzionario della politica estera russa, le mosse della Russia stanno andando secondo i piani.

Suslov, vicedirettore del Center for Comprehensive European and International Studies dell’Università HSE, ha detto a Fox News.

Dal punto di vista russo, ed è l’opinione prevalente già prevalente a Mosca, senza la concentrazione delle forze russe, senza retorica ostile, senza speculazioni su una risposta “tecnico-militare” da parte della Russia, le richieste di garanzie di sicurezza russe sarebbero andate dritto ai bidoni della spazzatura ovunque in Occidente”.

Il 1° febbraio il presidente russo Vladimir Putin a Mosca.

Il 1° febbraio il presidente russo Vladimir Putin a Mosca.
(Yuri Kochichkov/Paul, file)

Soslov ha spiegato che la Russia vede l’escalation come uno “strumento diplomatico”, quindi l’Ucraina non dovrebbe fare affidamento sul vedere il retro dei suoi carri armati fino a quando le richieste di Mosca non saranno soddisfatte. Queste richieste, ora note a molti, sono una promessa che l’Ucraina non aderirà alla NATO e che si è formata una zona cuscinetto dell’Europa orientale di qualche tipo tra l’alleanza e la Russia. Chiave anche: che al Donbass, che include quelle regioni dell’Ucraina orientale ora controllate dai separatisti sostenuti dalla Russia, è stato concesso un significativo grado di autonomia come stipulato negli accordi di Minsk non ancora realizzati.

Il giornalista di guerra confronta le disposizioni sulla terra in Florida prima di un uragano

READ  Biden su Putin: Penso che sia un criminale di guerra

L’attuazione degli accordi di Minsk fornirebbe il tipo di Ucraina che la Russia vuole: un’Ucraina decentralizzata, un’Ucraina che, per definizione, non può essere radicata su basi anti-russe, o sull’etnonazionalismo ucraino, è oggi in lingua ucraina, ucraino ideologia nazionalista, ecc. e così via. A questo, come base della loro identità nazionale. Suslov ha continuato, aggiungendo che la Russia non voleva che l’Ucraina fosse una “fortezza occidentale ai margini del confine russo”.

Una guardia di frontiera navale ucraina segue una pattuglia nel Mar d'Azov, vicino a Mariupol, nella regione di Donetsk, nell'Ucraina orientale, il 2 febbraio.

Una guardia di frontiera navale ucraina segue una pattuglia nel Mar d’Azov, vicino a Mariupol, nella regione di Donetsk, nell’Ucraina orientale, il 2 febbraio.
(Foto AP/Vadim Ghirda, file)

Ma per gli ucraini che guardano a un futuro legato all’Europa, i desideri della Russia non erano la loro preoccupazione. Erano preoccupati di perdere più territorio a favore della Russia dopo quello che è successo alla Crimea nel 2014. L’Occidente ha rispettato i loro diritti di scegliere le alleanze o gli accordi di sicurezza che volevano e di decidere il proprio destino.

Biden dice agli americani in Ucraina di “andare via ora”

Suslov ha affermato che una completa invasione dell’Ucraina non servirebbe gli interessi della Russia. Invece, ha detto, “comporterebbe enormi costi – economici, sociali, politici, di politica estera, militare. E non sarebbe una specie di spettacolo. Sarebbe un’operazione militare molto difficile, seguita da una guerriglia, perché ci sarebbe una ribellione da diverse parti del mondo”. Ucraina, ecc. E non credo che nessuno al mondo tra le grandi potenze, inclusa la Cina, sosterrebbe apertamente la Russia in un tale sforzo”.

Soslov ha aggiunto: “Penso che la Russia continuerà ad apparire come se si stesse preparando per un’invasione a meno che le richieste russe non saranno soddisfatte”.

READ  La guerra in Ucraina fa pensare agli investitori di una seconda guerra fredda

CLICCA QUI PER APPLICAZIONE FOX NEWS

Ho chiesto a Suslov se i costi paralizzanti dell’energia che danneggiano l’Europa fossero parte di questa campagna di pressione. Ha detto di no; Ha visto i problemi dell’Europa a causa della pandemia di coronavirus e una transizione più lenta del previsto verso l’energia verde nel continente. Ma, ha aggiunto, la Russia non stava certamente cercando un salvataggio aprendo volontariamente i rubinetti.

“È strano che l’UE sia sorpresa da questo rifiuto russo perché la Russia avrebbe sicuramente aumentato il volume delle sue forniture all’UE se fossimo stati amici, se le relazioni fossero basate sul partenariato. Ma dai, ci percepiamo come avversari Quindi vi aspettate un comportamento amichevole da parte del partito che ha fatto dell’UE il suo avversario nei suoi confronti, le cui sanzioni l’Unione Europea ha adottato e promette ancora di imporne di nuove e nuove?

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,376FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles