Vigile del fuoco muore dopo l’incendio di Rancho Palos Verdes – NBC Los Angeles

Un vigile del fuoco della contea di Los Angeles, padre di due ragazzi, è stato ferito ed è morto giovedì mattina in un incendio a Rancho Palos Verdes.

I vigili del fuoco sono stati chiamati al blocco 30700 di Tarabaga Road alle 14:20. Il fuoco ardeva sul pavimento di quell’unica famiglia.

Il pompiere è stato portato all’Harbour-UCLA Medical Center. Il sovrintendente della contea di Los Angeles Janice Hahn ha riferito che il vigile del fuoco è stato dichiarato morto.

“Sono stati in grado di salvare la famiglia all’interno, ma purtroppo uno dei nostri vigili del fuoco della contea di Los Angeles ha perso la vita in quel tentativo”, ha detto Hahn. “È stato devastante e le mie preghiere sono con sua moglie e due figli piccoli, i suoi amici e colleghi nei vigili del fuoco e tutti quelli che lo conoscevano e lo amavano. Il suo coraggio e il suo sacrificio non saranno mai dimenticati”.

In una conferenza stampa mattutina, Hahn ha detto che è stato un “giorno triste e tragico” per la contea di Los Angeles.

Il dipartimento non ha rilasciato il nome del pompiere. I camion dei pompieri e altri veicoli del dipartimento erano all’ospedale di Torrance.

Si indaga sulle cause dell’incendio.

Il leader ad interim Anthony Maron ha detto di essersi ripreso dal fumo e dal fuoco mentre il pompiere era all’interno della casa.

READ  40 La migliore coltelli in ceramica del 2022 - Non acquistare una coltelli in ceramica finché non leggi QUESTO!

“Ha rilasciato una piattaforma per aiutare altri vigili del fuoco”, ha detto Marron. “Sono stati in grado di localizzarlo e salvarlo.

“Ha perso la vita combattendo con quel fuoco per salvare la proprietà di qualcuno.”

Il pompiere è morto in ospedale.

Un membro del dipartimento dello sceriffo ha detto che gli ispettori dei vigili del fuoco stavano lavorando con altre società sulla scena. Ha detto che il caso non sarebbe stato considerato un’indagine penale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto