La baia di San Cataldo rinasce giorno dopo giorno. Un video che vi lascerà a bocca aperta

Decenni di abbandono e di negligenze delle amministrazioni di Terrasini e Trappeto, gli scarichi della Bertolino e delle cantine sul Nocella, l’affondo degli sversamenti oleari, l’incoscienza della gente nel cercare di trasformarla in discarica. Lentamente, grazie all’amore di un numero sempre maggiore di uomini e di donne, sta rinascendo la Baia di San Cataldo, territorio unico, tra i più ricchi di storia del Golfo di Castellammare.

Da diversi mesi gli attivisti del territorio Francesco Loria e Bruno Vittorio Alioto hanno fatto si che le attenzioni di enti locali, politica e sopratutto cittadini comuni tornassero ad illuminare San Cataldo, un tam tam progressivo ed continuo crescendo di azioni e reazioni che hanno portato sul posto televisioni, stampa e volontari, così, lentamente, torna alla luce un’area dalle grandissime potenzialità in un’opera condivisa di antropologia sociale.

Questo video – realizzato da Mimmo Di Bari – è l’ennesimo atto d’amore che si fa testimone della bellezza della baia di San Cataldo, immagini suggestive girate da un drone, panorami e luoghi che non possono che lasciare un senso di bellezza nella testa di chi li ammira.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore