Trappeto. Cutrò presenta richiesta di invito in Consiglio per i giovani Daniele Orlando ed Andrea e Martina Accetta

Il Consigliere Comunale di Trappeto Salvatore Cutrò stamane ha presentato l’interpellanza consiliare che ha come oggetto la proposta d’invito con tributo di merito per i trappetesi Andrea Accetta, Martina Accetta e Daniele Orlando. I tre giovani, infatti, alcune settimane fa, grazie ai loro meriti nelle rispettive discipline, avevano portato in alto il nome di Trappeto, di recente scosso per la triste vicenda di cronaca nera.

Andrea Accetta, il 19enne studente dell’Istituto Alberghiero di Partinico, ha conquistato il secondo posto nei campionati nazionali di cucina che si sono svolti a Rimini. Martina Accetta, giovane atleta e promessa del twirling, nella prima fase dei campionati regionali che si sono disputati a Caltanissetta, ha conquistato due primi posti, rispettivamente nel duo e nella prova a squadre. E infine, Daniele Orlando, di anni 16, che è diventato il primo arbitro tesserato all’Associazione Italiana Arbitri (AIA) della storia del piccolo paese marinaro.

Il Consigliere di “Giorno dopo Giorno” che pubblicamente è stato il primo a prendere di mano l’iniziativa per questi tre giovani, nell’interpellanza scrive che “I recenti fatti di cronaca hanno gettato un’onta di sfreggio a Trappeto e ai trappetesi che per ben altre virtù hanno saputo distinguersi nel mondo e che è doveroso ribadire che la nostra gente è composta da amorevoli e responsabili padri e madri di famiglia, giovani che conoscono i principi essenziali dell’educazione e del sacrificio e da ragazzi che gettano oggi le basi del proprio futuro attraverso l’impegno nello studio”.

“Lascia correre su questi giovani talenti sarebbe una grave disattenzione politica e morale – chiude Cutrò – diffido chi legge subdole  strumentalizzazioni dietro questa proposta, che vuol essere uno stimolo per Sindaco, Giunta, Consiglio Comunale, a non tralasciare i traguardi che i trappetesi sono capaci di raggiungere, confermando non solo a parole che Trappeto e ben altro”.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore