Trappeto. Cutrò su rifiuti speciali: “Amministrazione chiarisca posizione del Comune per bonifica amianto”

Il Consigliere di minoranza Salvatore Cutrò torna a parlare di censimento dell’amianto sul territorio trappetese e ricorda che il 30 Aprile prossimo scade il bando voluto dal Ministero dell’Ambiente che assegna 16 milioni di euro agli enti locali per gli interventi di bonifica di eternit e componenti in amianto.

«Ricollegandomi all’interpellanza sul Censimento dell’amianto sul territorio comunale di Trappeto – scrive Cutrò – e data la prossimità di scadenza del bando, invito gli amministratori a voler aggiornare la cittadinanza su quanto intende fare Trappeto per lo smaltimento di un materiale così pericoloso per la salute pubblica.»

Il nuovo decreto definisce ulteriori dettagli sulle modalità di accesso, sui criteri di valutazione e formazione della graduatoria, con i relativi allegati tecnici per la documentazione di supporto alla domanda, mentre i criteri per accedere al fondo restano quelli fissati dal decreto del 21 settembre 2016: hanno precedenza gli edifici scolastici o entro un raggio non superiore a cento metri da asili, scuole, parchi gioco, strutture di accoglienza, ospedali e impianti sportivi, gli interventi su edifici pubblici già oggetto di segnalazione di enti di controllo sanitari, di tutela ambientale o di altri enti e amministrazioni, quelli con un progetto cantierabile in dodici mesi dall’erogazione del contributo e gil interventi nei Siti d’interesse nazionale o inseriti nella mappatura dell’amianto prevista dal decreto 101 del 2003. Ogni amministrazione può presentare un’istanza con più interventi per un importo massimo finanziabile di 15 mila euro.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore