Trappeto, che fine ha fatto il Mercato del contadino finanziato per 146 mila euro?

Era il giugno del 2015 quando il “Mercato del contadino” veniva inaugurato a Trappeto. 2 gazebo e 5 bagni chimici, tavoli, sedie ed altre attrezzature ancora. Un investimento totale di 146 mila euro, di cui 121 a carico della Regione e la restante parte invece erogata dallo Stato e finanziato grazie all’intervento del Gal – Golfo di Castellammare.

Un servizio importante, volto a garantire la vendita a km zero dei produttori locali che ogni domenica avrebbero potuto usufruire del proprio box presso l’area individuata in via Fiume lato est, ad oggi – settembre 2017 – nulla di tutto questo è realtà e Trappeto si trova sommersa da ambulanti e produttori locali posti agli angoli delle strade per vedere la propria merce. Qualcosa – questo va detto – in via Fiume è rimasta, vale a dire i bagni chimici, stipati in sequenza senza nessuna pubblica utilità per i cittadini, via Fiume privata finanche del mercatino quindicinale, riportato dall’amministrazione Cosentino in via Mattarella per – dichiara il sindaco a Tv7 – “Esigenze logistiche, richieste dei cittadini e pressioni dei dirigenti della scuola media “Danilo Dolci”., nella medesima intervista dello scorso agosto, Cosentino parla anche del Mercato del contadino dicendosi disponibile ad adottare le stesse misure per il suo rilancio.

I tanti si chiedono quando e se il Mercato tornerà ad essere una realtà a Trappeto, non averne promosso le attività durante la stagione estiva è certamente una pecca su cui l’amministrazione dovrà riflettere, garantire ai cittadini un servizio importante finanziato con denaro pubblico è un impegno su cui Cosentino ed i suoi dovranno lavorare, il Gal si faccia garante, laddove possibile, affinchè il mistero del Mercato del contadino di Trappeto venga finalmente risolto.

Potrebbe piacerti anche Altri di autore