PoliticaTrappeto

Trappeto, nel rimpasto degli assessori prende quota Mimma Cosentino, disaccordo su un fedelissimo del Sindaco

Mentre salgono le quotazioni di Mimma Cosentino come quarto assessore, si profila un possibile avvicendamento tra Albano ed un uomo vicino al primo cittadino.


Il toto-assessore sul nome nuovo della giunta di Santo Cosentino sta animando la calda estate trappetese. Diversi i profili su cui si è discusso, una rosa di candidati che spazia in una dimensione disparata ed a tratti confusa.

A prendere quota negli ultimi giorni é il nome del vicepresidente del consiglio Mimma Cosentino che oltre ad essere un profilo ben visto da tutti i compagni di maggioranza andrebbe a riscattare il grande apporto di voti donato alla causa di Santo Cosentino alle ultime elezioni, la Cosentino andrebbe così ad equilibrare il rapporto di genere tra gli scudieri del sindaco e parrebbe ben accetta dalle due anime della maggioranza.

Ben più complesso, invece, é il confronto sul secondo nome, l’alternativa a Mimma Cosentino sarebbe un uomo molto vicino al primo cittadino tanto da essere stato per lungo tempo tra i candidabili nelle ultime elezioni. Tale figura pare non avere una pienezza di simpatie ed è al centro di un’animata discussione. I nomi però potrebbero essere due per via della scadenza di quello che in molti hanno definito un patto elettorale tra il sindaco e l’attuale assessore all’ambiente Andrea Albano, giunto quasi al giro di boa il detentore della poltrona più scomoda della giunta potrebbe essere avvicendato da un nome nuovo, anch’esso esterno all’attuale composizione del consiglio comunale.

Giorni convulsi in cui Cosentino ed il cerchio magico dovranno incastrare alla perfezione tutte le scelte senza escludere la possibilità (ipotizzata nei giorni scorsi) che anche il nuovo assessore possa essere pescato dall’esterno, una scelta poco ben vista che non unisce tutte le voci del coro. Cruciale è il mese di settembre che farà chiarezza sul nuovo volto della squadra di governo.

Tags

Articoli correlati

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button
close-link
Close
Close