Liccate e sardaTrappeto

Trappeto, pro-fumata bianca: Habemus fumo! Cosentino annuncia le spiagge smoking free: “Ragiono con la mia testa”

Abbandonati i perbenismi di sorta, forse anche messo alle strette dalla stampa sovversiva e partigina e dai consiglieri agguerriti in stile penultimi dei mohicani, Santo Cosentino prende finalmente posizione sul tema del fumo nelle spiagge trappetesi. Ebbene, i bagnanti affezionati alla sigaretta potranno farlo a patto che rispettino le regole (?) a dichiararlo è lo stesso sindaco ai microfoni di Primaradio dove per l’occasione indossa le vesti del radicale che anzichè sposare la causa della Rosa nel Pugno sostiene quella della Merit nel Dito: «Non è giusto secondo me discriminare una parte di persone che fumano – dichiara Cosentino – ed è giusto far fumare le persone che vogliono fumare, anche perchè ognuno è responsabile della propria vita, sappiamo che il fumo fa male, io non sono un fumatore, sono contro il fumo però è giusto dare la possibilità di venire in spiaggia, fumare ma rispettando giustamente tutte le regole. Le regole che noi stiamo mettendo su carta ed è quello di non abbandonare il mozzicone di sigarette, di non interrare le cicche all’interno della sabbia e soprattutto avere un  portacenere portatile questi da tasca dove mettere le cicche di sigarette, poi certamente forniremo le spiagge di contenitori ad hoc per i mozziconi di sigarette quindi non vedo il motivo per cui debba vietare di fumare le persone nelle spiagge di Trappeto. Ritengo di ragionare con la mia testa, l’amministrazione ha dei progetti e dei programmi a cui crede e quindi da questo punto di vista abbiamo fatto questa scelta, giusta o sbagliata che sia ogni Comune risponde delle proprie azioni sicuramente.»

Terminato il lungo e tortuoso escursus nel dizionario del sindaco trappetese, non possiamo che notare il nuovo scivolone di Cosentino che, forse vittima del il pro-fumo dell’intervista, annuncia le spiagge a misura di Malboro assicurando ai bagnanti che anche quest’anno si potrà tirare fino all’ultima boccata di tabacco in riva alla Ciammarita o tra le fini sabbie del Casello! Così la soluzione è presto trovata: posacenere portatile ed il problema è bello che risolto senza infamia e senza lode! Una scelta coraggiosa, in controtendenza con buona parte dei comuni d’Italia ma che regala un Cosentino impassibile e deciso nel supportare quella che con licenza di ironia potremmo definire la “Crociata delle Camel”!

Ma più che Goffredo di Buglione il contesto si presta alle gesta del crociato Franco da Carrapipi messo in scena da Franco Franchi nel 1968: il Sindaco infatti ha ancora una volta annunciato le intenzioni della sua amministrazione su di un tema oggetto di una mozione del gruppo di minoranza “Trappetesi”: cambiando l’ordine della stampa pare proprio che Cosentino non riesca a far quadrare il risultato delle sue esternazioni!

Prova di forza o confusione? Precisa volontà di andare avanti a colpi d’ariete o dimenticanza ad orologeria? Qualsiasi sia il motore che alimenta le decisioni del Sindaco di Trappeto, risulta difficile comprendere perchè si continui tenere un paese ostaggio dell’atteggiamento dionisiaco di un capo tra falsi miti, grandi progetti ed ambizioni titaniche, inscenando una triste commedia dell’assurdo nel surrealismo di una scomposta quotidianità. Quanto fumo a Trappeto!

Tags
Leggi intero articolo

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Back to top button

Il Tarlo Caro lettore, abbiamo qualcosa di importante da dirti! Dal 1998 un gruppo di giornalisti e collaboratori lavora con passione al progetto de "Il Tarlo" per offrirti il meglio delle notizie locali. Se apprezzi il nostro impegno ti chiediamo di mettere un like alle nostre pagine Facebook e Twitter!

close-link
Close

Adblock Detected

Please consider supporting us by disabling your ad blocker