Cinisi/TerrasiniEventi

A Cinisi la presentazione del libro di Lavinia Spalanca “Pier Paolo Pasolini. Polemico passionale proteiforme”

La presentazione del libro si svolgerà questo pomeriggio alle ore 18:00, presso il bene confiscato ex Casa Badalamenti in Corso Umberto 183 a Cinisi


Ancora un’importante iniziativa di Casa Memoria e Navarra editore dedicata a due intellettuali di grandissimo valore ed importanza. Filo conduttore “Il coraggio della verità”. Saranno presenti e dialogheranno sul tema Lavinia Spalanca autrice del libro “Pier Paolo Pasolini. Polemico passionale proteiforme”, Fabrizio Catalano nipote di Leonardo Sciascia, Ottavio Navarra e Giovanni Impastato.

Questo pomeriggio alle ore 18:00, presso il bene confiscato ex Casa Badalamenti in Corso Umberto 183 a Cinisi, sarà presentato il libro di Lavinia Spalanca “Pier Paolo Pasolini. Polemico passionale proteiforme”, Navarra Editore. Il volume, che ripercorre la figura e l’opera di uno degli intellettuali più temerari e liberi del secolo scorso, inaugura la nuova Collana Pólemos, dedicata ad autori dalla vena polemica e battagliera, baluardi dell’impegno civile e dell’antagonismo politico. Ne parleranno con l’Autrice Giovanni Impastato e Ottavio Navarra. Fabrizio Catalano, regista teatrale e nipote dello scrittore Leonardo Sciascia, converserà sul tema “Il coraggio della verità. La lezione di Sciascia e Pasolini”. Le letture sceniche saranno di Lorenzo Randazzo e Maria Grazia Maltese e l’accompagnamento musicale di Sebastian Torres. Seguirà un rinfresco con ceste femministe e un brindisi di buone feste a cura di ContadinAzioni.

L’iniziativa è promossa da Navarra Editore e dall’Associazione Casa Memoria Felicia e Peppino Impastato. Lavinia Spalanca è docente a contratto di Letteratura italiana presso l’Università degli Studi di Palermo e membro del Comitato organizzativo della Fondazione “Leonardo Sciascia” e del Comitato di Direzione e Lettura di «Todomodo. A Journal of Sciascia Studies». Autrice di numerose pubblicazioni, ha focalizzato i suoi interessi sul rapporto fra l’intellettuale e il potere dal Cinquecento al Novecento, curando, tra l’altro, la riedizione del romanzo antimilitarista di Tarchetti Una nobile follia (2009).

Leggi tutto l'articolo

Articoli Correlati

Back to top button
Close