AlcamoCronaca

Alcamo, approvato il nuovo piano dei rifiuti


L’amministrazione comunale di Alcamo ha approvato il nuovo piano dei rifiuti, il cosiddetto Aro. Si tratta di un passo avanti, dopo che il primo progetto presentato insieme al vicino comune di Calatafimi, andato a gara d’appalto, si era arenato perché a settembre nessuna ditta si era fatta avanti. Poi il Consiglio Comunale il 27 novembre, approvò il nuovo perimetro che include il solo territorio di Alcamo. Adesso con l’approvazione del nuovo piano rifiuti in giunta, il progetto dovrà essere inviato agli uffici regionali per l’approvazione di competenza e successivamente arriverà nuovamente al Consiglio Comunale per la conseguente conferma. Il precedente progetto prevedeva tagli per oltre 1, 4 milioni di euro e c’era il rischio di licenziamento per alcuni operatori ecologici. Il nuovo piano prevede entro 18 mesi dalla partenza, il passaggio alla tariffazione puntuale ovvero calcolata sulla quantità di rifiuto prodotto da ogni unità abitativa. Attualmente la gestione dei rifiuti è affidata alla società Energetikambiente (ex Aimeri) che però ha un contratto in scadenza. Il costo del nuovo piano che sarà affidato sempre ad una ditta privata per sette anni, ammonta a 5 milioni e 800 mila euro. La raccolta sarà mono materiale, ovvero una sola frazione di rifiuto differenziato per volta; con un solo passaggio mensile per i metalli. Tra i principali obbiettivi, il raggiungimento in poco tempo del 70% di raccolta differenziata e la diminuzione dell’indifferenziato che sarà ritirato solo una volta a settimana, così da incentivare sempre di più gli utenti a controllare bene il contenuto dei rifiuti esposti e fare una differenziata sempre più oculata ed attenta. Infine sono state confermate l’attività di raccolta rifiuti stagionale ad Alcamo Marina e la pulizia della spiaggia.

Articoli Correlati

Back to top button
Close