Arm F-1 presenta file per l’IPO del Nasdaq poiché SoftBank vende la partecipazione nel progettista di chip

  • Il braccio, di proprietà di Softbank, ha presentato istanza di quotazione al Nasdaq lunedì.
  • Il produttore di chip con sede nel Regno Unito sta cercando di quotarsi in borsa durante un periodo storicamente lento per le IPO statunitensi.
  • SoftBank ha accettato di acquistare Arm nel 2016 per 32 miliardi di dollari.

SoftBank prevede di elencare Arm negli Stati Uniti

FOTO | Rilascio futuro | Belle foto

Arm, il produttore di chip di proprietà della giapponese SoftBank, Archiviato La quotazione al Nasdaq di lunedì si posiziona per diventare pubblica durante un periodo storicamente lento per le IPO tecnologiche.

La società intende commerciare con il simbolo ticker “ARM”.

Arm ha registrato un utile netto di $ 524 milioni su un fatturato di $ 2,68 miliardi per il suo anno fiscale 2023, che ha presentato a marzo. Le entrate di Arm nel 2023 sono leggermente diminuite rispetto alle vendite della società nel 2022 di $ 2,7 miliardi.

La società con sede nel Regno Unito ha presentato segretamente una quotazione negli Stati Uniti all’inizio di quest’anno, un duro colpo per la Borsa di Londra dopo aver annunciato in precedenza che sarebbe diventata pubblica negli Stati Uniti rispetto al Regno Unito.

Arm è una delle più importanti società di chip. Vende licenze per le istruzioni alla base di quasi tutti i chip mobili e, sempre più spesso, anche chip per PC e server. Negli ultimi anni, ha mirato a vendere progetti di chip più completi, che sono più redditizi.

I chip ARM sono prodotti da aziende come Amazon, Alphabet, AMD, Intel, Nvidia, Qualcomm e Samsung. La sua tecnologia è inclusa anche nei chip di Apple per iPhone. Arm ha affermato che la sua tecnologia sarà inclusa in oltre 30 miliardi di chip spediti nel suo anno fiscale 2023. Arm in genere addebita una commissione per ogni chip spedito utilizzando la sua tecnologia.

READ  Molte chiese americane stanno annullando i servizi di Natale di persona mentre il governo aumenta

Inizialmente SoftBank ha cercato di vendere Arm alla società di chip Nvidia, ma l’accordo ha subito un forte respingimento da parte delle autorità di regolamentazione che hanno sollevato preoccupazioni sulla concorrenza e sulla sicurezza nazionale. SoftBank ha privato Arm nel 2016 con un accordo del valore di 32 miliardi di dollari.

Arm non ha fornito un prezzo delle azioni previsto, quindi la sua valutazione non può ancora essere stimata.

Con meno di 6.000 dipendenti, Arm è uno dei principali attori nel mondo dell’elettronica di consumo, progettando l’architettura dei chip presenti nel 99% degli smartphone ed essendo un importante fornitore di tecnologia per Apple, Google e Qualcomm.

La società ha sviluppato un processore a basso consumo per dispositivi alimentati a batteria nel 1990 come joint venture tra diverse società e Apple. È diventato pubblico per la prima volta nel 1998 ed è stato reso privato da SoftBank nel 2016.

Ma la società deve affrontare venti contrari a causa di un rallentamento della domanda di prodotti come gli smartphone, che ha colpito le aziende di chip su tutta la linea. Le vendite nette di Arm sono diminuite del 4,6% su base annua nel secondo trimestre, mentre l’unità è passata in perdita, secondo il rilascio degli utili di SoftBank. Nel frattempo, il coraggioso Vision Fund di SoftBank ha perso miliardi di dollari negli ultimi tempi a causa di scommesse tecnologiche catturate in un ambiente ad alto tasso di interesse.

Nel suo deposito, Arm ha affermato che la sua tecnologia è essenziale per le applicazioni di intelligenza artificiale, sebbene si concentri sui processori centrali, non sui processori grafici necessari per costruire grandi modelli di intelligenza artificiale. “La CPU è essenziale in tutti i sistemi di intelligenza artificiale, sia che gestisca interamente il carico di lavoro dell’IA o che funzioni in combinazione con un coprocessore come una GPU o NPU”, ha affermato Arm.

READ  Come l'editing genetico potrebbe far rivivere il topo estinto dell'isola di Natale

Arm x86, un set di istruzioni utilizzato nei processori Intel e AMD, nonché RISC-V, un algoritmo open source supportato da diverse importanti società tecnologiche, sono stati identificati come fonti di concorrenza.

Arm è pronta a colpire il mercato in un momento in cui gli investitori si rivolgono ai semiconduttori di nuova generazione a causa della domanda alimentata dall’intelligenza artificiale, in particolare dalla popolarità delle applicazioni di intelligenza artificiale generativa. Nvidia, il produttore di chip al centro del boom dell’IA generativa, quest’anno ha triplicato il prezzo delle sue azioni.

Tuttavia, il mercato delle IPO tecnologiche è rimasto inattivo negli ultimi 20 mesi, senza accordi significativi garantiti da venture capital dal dicembre 2021. Lo scorso ottobre, Intel ha creato la società di tecnologia per auto a guida autonoma Mobileye. Il titolo è aumentato solo del 17% dalla chiusura del primo giorno.

Alcuni investitori tecnologici potrebbero vedere l’offerta di ARM come un segno della domanda di nuove offerte. La società di consegna di generi alimentari Instacart è una delle ultime startup Si dice che si stia preparando Per presentare i documenti IPO alla SEC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto