Justin Trudeau ha criticato Facebook per aver nascosto le notizie mentre gli incendi infuriano in Canada



Cnn

Il primo ministro canadese Justin Trudeau ha criticato Facebook per aver “messo i profitti aziendali al di sopra della sicurezza delle persone” mentre la piattaforma di social media continua a bloccare i contenuti delle notizie e gli incendi infuriano nei Territori del Nordovest del Canada e nella Columbia Britannica.

“È inconcepibile che un’azienda come Facebook scelga di mettere i profitti aziendali al di sopra della garanzia che le testate giornalistiche locali possano ottenere informazioni aggiornate per i canadesi e raggiungerli dove i canadesi trascorrono gran parte del loro tempo”, ha detto Trudeau durante una conferenza stampa. lunedì conferenza stampa.

Secondo gli ultimi dati forniti dalle autorità canadesi, circa 60.000 persone nei Territori del Nordovest e nella Columbia Britannica hanno ricevuto ordini di evacuazione da questo fine settimana. Sempre lunedì, Trudeau ha definito “terribile” la devastazione causata dagli incendi e ha elogiato i canadesi per essersi fatti avanti per sostenere gli sfollati.

All’inizio di questo mese, la filiale di Facebook Meta ha iniziato a bloccare i collegamenti alle notizie da Facebook e Instagram in Canada, in risposta alla legislazione recentemente approvata nel paese che richiede alle aziende tecnologiche di negoziare pagamenti alle testate giornalistiche per l’hosting dei loro contenuti.

Un portavoce di Meta ha dichiarato lunedì alla CNN che i canadesi “continuano a utilizzare le nostre tecnologie in gran numero per connettersi con le loro comunità e accedere a informazioni affidabili, inclusi contenuti di agenzie governative ufficiali, servizi di emergenza e organizzazioni non governative”.

La nuova legislazione in Canada “ci costringe a interrompere l’accesso ai contenuti delle notizie per rispettare la legislazione, ma rimaniamo concentrati sul rendere accessibili le nostre tecnologie”, ha aggiunto la dichiarazione, riferendosi allo strumento Meta Safety Check, che la società ha affermato di più di 45.000 persone utilizzate a partire da venerdì come sono al sicuro.

READ  Haiti ha buone ragioni per diffidare della comunità internazionale

Un portavoce di Meta ha aggiunto che 300.000 persone hanno visitato le pagine Facebook di Yellowknife e Kelowna Crisis Response.

Legislazione canadese, nota come Progetto di legge C-18 o l’Online News Act, Ho ottenuto l’approvazione finale a giugno. Mira a sostenere la sostenibilità delle testate giornalistiche regolamentando “i mediatori di notizie digitali con l’obiettivo di promuovere l’equità nel mercato canadese delle notizie digitali”.

Ho menzionato Meta in precedenza, tramite a blog aziendale, La legislazione “travisa il valore che i notiziari ricevono quando scelgono di utilizzare le nostre piattaforme”. Il dibattito in Canada arriva nel mezzo di un dibattito globale sul rapporto tra testate giornalistiche e società di social media sul valore dei contenuti delle notizie e su chi ne trae vantaggio.

Durante le sue osservazioni di lunedì, Trudeau ha affermato che la mossa di Facebook di vietare i contenuti delle notizie è “dannosa per la democrazia” a lungo termine. “Ma in questo momento, in un’emergenza, quando le informazioni locali aggiornate sono più importanti che mai, Facebook sta anteponendo i profitti aziendali alla sicurezza delle persone”, ha affermato Trudeau.

Brian Fung della CNN ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto