Bob Iger respinge la fatica della Marvel, afferma che i film Disney l’hanno cancellata

Il CEO della Disney, Bob Iger, sta cercando di rivedere la produzione cinematografica della società.

Nel mezzo di una siccità al botteghino indotta dallo sciopero, e dopo un anno difficile per il listino dei film Disney, il dirigente ha detto martedì che “stiamo facendo molto” per migliorare il business cinematografico della Disney, che “ha avuto difficoltà .” Questo deve essere affrontato.

Martedì Iger, parlando ad una conferenza ospitata da Morgan Stanley a San Francisco, è stato messo sotto pressione su ciò che sta facendo per cambiare l'industria cinematografica.

“Devi eliminare le cose in cui non credi più, e non è facile in questo business, o perché stai iniziando, o hai dei costi irrecuperabili, o è una relazione con i tuoi dipendenti o con la comunità creativa,” Ha detto Iger. “Non è facile, ma devi prendere quelle decisioni difficili. Abbiamo già preso quelle decisioni difficili. Non ne abbiamo parlato pubblicamente, ma abbiamo già ucciso alcuni progetti che non ritenevamo fossero abbastanza forti.

Iger ha aggiunto che “trascorre molto tempo con i creatori, guarda questi film, fornisce feedback dettagliati su questi film e partecipa a un processo rispettoso che porta al miglioramento”.

Ha respinto l'idea dei supereroi o della fatica del franchise, dicendo che “non è una coincidenza” che i primi 33 film Marvel abbiano incassato poco meno di 30 miliardi di dollari al botteghino.

“Molte persone pensano che sia l'affaticamento del pubblico, non l'affaticamento del pubblico. Vogliono grandi film. E se li costruisci alla grande, arriveranno e ci sono innumerevoli esempi di ciò. Alcuni nostri e altri di loro.” Oppenheimer ISA ne è un perfetto esempio. “È semplicemente un film fantastico”, ha detto Iger. “La concentrazione è davvero importante. Abbiamo ridotto la produzione della Marvel, sia in termini di numero di film che stanno realizzando che di numero di programmi TV, e questo è diventato davvero fondamentale, ma mi sento bene con la squadra. Penso sentirci bene riguardo alla proprietà intellettuale che stiamo realizzando. Ho parlato di molti progetti. Attendiamo anni, davvero. E sono ricorrenti.

READ  Shia LaBeouf farà il suo debutto cinematografico in "Henry Johnson" di David Mamet — Deadline

“Non guardi solo i film che realizzi, guardi anche ogni parte del processo, chi sono i registi, chi viene scelto, leggo le sceneggiature, e personalmente guardo i film dalle tre alle cinque volte con la squadra e semplicemente produrli”, ha aggiunto. “Cultura dell'eccellenza” E il rispetto è davvero importante per la comunità creativa.” “E ancora una volta, il track record parla da solo.”

In una nota correlata, Iger ha anche pubblicizzato il programma di film della Disney per il 2024, definendolo di prossima uscita. Regno del pianeta delle scimmie “Uno dei migliori film del prossimo franchise.” Alla rovescia E Moana I sequel e anche la grande uscita Marvel di quest'anno, Wolverine di Deadpoolche Iger prevedeva “sarà uno dei film Marvel di maggior successo che abbiamo avuto da molto tempo”.

I commenti di Iger arrivano in un momento cruciale per la Disney, con entrambi gli azionisti attivisti – Trian e Blackwells Capital di Nelson Peltz – in cerca di un posto nel consiglio di amministrazione.

Durante la recente conferenza sugli utili della Disney, Iger ha annunciato una serie di progetti e accordi che spera possano contrastare gli attivisti, tra cui una partnership e un investimento di 1,5 miliardi di dollari in Epic Games che porterà la proprietà del franchise Disney nel mondo. fortnite essendo; una sorpresa Moana Il sequel, che uscirà nei cinema quest'anno; Accordo per portare Era's Tour di Taylor Swift su Disney+ il mese prossimo; e una data di lancio nell'autunno 2025 per il servizio diretto al consumatore di punta di ESPN.

Alla conferenza della Morgan Stanley, Iger ha detto: “Questa campagna è progettata in qualche modo per distrarci, per distogliere lo sguardo da tutte quelle palle di cui abbiamo parlato”.

READ  Polemica su Scooter Braun: perché importanti clienti tra cui Ariana Grande e Demi Lovato si sono lasciati?

“Molto semplice. “Lavoro duro per non lasciare che questo mi distragga”, ha aggiunto. “Perché quando mi distraggo, tutti quelli che lavorano con me si distraggono. Questa non è una buona cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto