Cronaca

Camporeale, omicidio passionale: uccide 26enne con tre colpi di pistola e poi si costituisce

Il 28enne si è costituito: pensava che la vittima importunasse la sua fidanzata

L’intera comunità di Camporeale è sotto shock per l’efferato omicidio di Benedetto Ferrara, di 26 anni. Il giovane è stato ucciso con tre colpi di arma da fuoco nel corso di una lite. L’assassino, Michele Mulè, di 28 anni, con precedenti penali per furto e danneggiamento, ha ucciso per gelosia perché convinto che l’ex continuasse ad importunare la sua nuova ragazza e voleva dargli una lezione.  L’omicidio è avvenuto ieri sera intorno alle ore 22.30, in Piazza Marconi, a pochi metri dalla Chiesa del paese. Sul luogo del delitto sono intervenuti i sanitari del 118 che hanno cercato di salvare la vita al giovane, che purtroppo è deceduto a causa delle gravi lesioni riportate.

“Un grido di dolore si alza dalla nostra terra. Le pietre piangono due figli, uno privato della vita, un altro con le mani macchiate di sangue. Un paese attonito e smarrito. Una gioventù ferita che chiede a gran voce di prendersi cura di lei. Le lacrime che scendono sul volto di ogni persona del paese arrivino al cuore di ognuno di noi interrogandolo su ciò che possiamo fare per i nostri giovani perché imparino ad affrontare gli inevitabili contrasti con la mite forza del dialogo. L’amministrazione comunale è vicina a chi sta soffrendo per un ingiusto dolore e metterà in atto ogni energia per coltivare semi di bene nelle nuove generazioni”, sono le parole del sindaco camporealese Gigi Cino.

“Porgiamo le più sentite condoglianze alla famiglia della vittima. Infine ci rivolgiamo all’intera comunità camporealese, in particolar modo ai più giovani, affinché riflettano e si interroghino su quanto accaduto”, lo dice l’opposizione del Movimento “Per Camporeale con Montalbano”.

______________________________________________________________________
Seguici sulla nostra pagina Facebook de Il Tarlo

Articoli Correlati

Back to top button
Close