Con l’arrivo dell’iPad Pro M4, Joz mette le cose in chiaro: “I tablet sono cattivi, gli iPad no”

Contento M4iPad Pro Giorno del lancio! Che tu ne stia prendendo uno per te o stia sognando la configurazione da ordinare, questa settimana c’è molto materiale disponibile per iPad Pro M4.

Le ultime riflessioni sulla visione di Apple per l’iPad sono incluse in un’intervista ai dirigenti Apple di Quello di Harry McCracken Azienda veloce. John Ternos e Greg Joswiak, o “Jose”, parlano di M4, AI, OLED e di ciò che rende l’iPad un dispositivo “pro”.

Discorsi seri

Forse la frase migliore e più illustrativa dell’articolo si trova in un commento tra parentesi di Joz:

(“Esito a chiamarlo tablet”, spiega Joswiak, “perché i tablet fanno schifo, gli iPad no.”)

10/10 Non ci sono recensioni

Potenza M4

Il chip M4 di Apple è interessante per due motivi. Per cominciare, è il primo chip della serie M a debuttare sull’iPad anziché sul Mac. Apple ha già inserito i chip M1 e M2 negli iPad, ma solo dopo che sono stati offerti per la prima volta all’interno di un Mac.

Apple sottolinea inoltre che l’M4 è l’elemento costitutivo necessario per alimentare il display OLED tandem del nuovo iPad Pro, un’altra novità assoluta per qualsiasi prodotto Apple. Jose descrive il processo di integrazione del nuovo controller del display nel silicio Apple:

“Il nostro team dedicato ai chip è riuscito a integrare questo controller nella tabella di marcia”, spiega Joswiak. “E il posto in cui possono metterlo è la M4.”

Nel frattempo, Ternus fornisce una panoramica di ciò che l’M4 fa per la linea iPad Pro:

“Abbiamo sempre avuto questa visione secondo cui l’iPad è una magica lastra di vetro che ti permette di interagire direttamente con i tuoi contenuti”, mi ha detto Ternos. “Quindi ciò che eravamo entusiasti di fare con questo nuovo iPad Pro era spingere i limiti di quanto sottile e leggero potessimo essere senza compromessi. Abbiamo il miglior display che abbiamo mai offerto in un iPad. Abbiamo le migliori prestazioni che abbiamo mai offerto su un iPad. Non abbiamo rinunciato a nulla in termini di durata della batteria o durata, riteniamo che questo offra l’esperienza iPad migliore.

Apple Pencil Pro

L’iPad Pro M4 debutta anche con una nuova gamma di accessori per fare un salto di qualità. È ora disponibile una nuova Magic Keyboard in alluminio con tasti funzione e un trackpad più grande, ed è in arrivo anche la più avanzata Apple Pencil Pro.

READ  Nintendo Switch ha ora venduto oltre 132 milioni di unità

Apple ha spostato la fotocamera anteriore dell’iPad Pro M4 dal lato verticale superiore al lato orizzontale superiore. Quando Apple ha apportato per la prima volta questa modifica con l’iPad 10 nel 2022, tutti erano curiosi di sapere come avrebbe fatto la stessa cosa con l’iPad Pro, poiché è lì che viene spedita l’Apple Pencil. Invece di spostare la ricarica su un altro lato, Apple ha invece riprogettato il modo in cui si ricarica Apple Pencil Pro.

“Abbiamo dovuto ideare un’architettura completamente nuova”, afferma Ternos. “Abbiamo effettivamente ridotto le dimensioni della soluzione di ricarica induttiva, è meno della metà della versione precedente, quindi possiamo mettere insieme tutti questi componenti e farla funzionare.”

Guz dice anche nell’articolo che Apple ha “semplificato la storia della Pencil”, anche se direi che l’eliminazione graduale dell’originale Apple Pencil e dell’Apple Pencil 2 dovrebbe avvenire affinché ciò sia completamente accurato.

Intelligenza artificiale e Mac

Infine, l’articolo include alcune riflessioni sull’intelligenza artificiale, sul Mac e su ciò che secondo Apple rende l’iPad M4 degno di un professionista. Dalle noci:

“La realtà è che la maggior parte degli utenti Mac possiede un iPad e li utilizza entrambi”, afferma. “Un’ampia percentuale di clienti iPad possiede un Mac, o addirittura alcuni di loro lo hanno [Windows] Computer. Puoi utilizzare lo strumento che ha più senso per te in quel momento. Sono due strumenti diversi”.

L’argomento a favore dell’utilizzo sia di un Mac che di un iPad per attività diverse non è nuovo, ma sono sconvolto dall’annuncio che la maggior parte degli acquirenti di Mac possiede anche un iPad.

Questo è un buon punto dati contro l’argomento aut-aut. Sarebbe interessante conoscere i dati alla base della scomposizione dei modelli. Ad esempio, i clienti con Mac più vecchi possiedono iPad di fascia alta? I clienti Mac desktop utilizzano iPad di medio livello per l’utilizzo mobile? Sarà divertente da vedere

READ  Il direttore di WayForward afferma che Nintendo ha cambiato il modo in cui guarda all'industria dei videogiochi

A proposito di Proness, Ternus dice quanto segue:

Ma Ternus contesta anche l’idea che l’iPad Pro sia qualcosa di meno che “pro” – un termine, dice, che non è definito dal Mac.

“C’è una percezione divertente”, dice. “Forse è perché gli utenti Mac hanno un proprio concetto di professionalità. Hai visto cosa ha fatto il team di Procreate con Apple Pencil Pro. Non c’è app di disegno più professionale al mondo di Procreate, voglio dire che sono la linfa vitale degli artisti .

In effetti, funzionalità come l’input touch, l’input di Apple Pencil e il 5G integrato distinguono ancora oggi gli iPad dai Mac, anche se c’è un significativo crossover di attività che possono essere completate su entrambe le piattaforme.

E per quanto riguarda l’intelligenza artificiale, sappiamo che la storia dietro il software arriverà tra poche settimane al WWDC. Nel frattempo, Apple fa affidamento da anni sulla sua lunga storia di integrazione di motori neurali come parte dei prodotti Apple Silicon e persino dei Mac Intel:

“Penso che siamo leader in questo spazio da un po’ di tempo”, dice Joswiak, sottolineando che l’intelligenza artificiale era al centro delle funzionalità “proattive” di Siri che hanno debuttato nel 2015. “Penso che ‘credito’ sia probabilmente la parola sbagliata. Ma [we’re] Forse mettiamo semplicemente i clienti a loro agio quando diciamo: “Non preoccuparti, sappiamo cosa stiamo facendo qui”.

“Costruiamo motori neurali da prima che l’industria informatica sapesse come dire ‘neurale'”, afferma Joswiak. “E ora stanno costruendo unità di elaborazione neurale, si spera nel 60% dei computer che vendono come computer AI .” Sull’intelligenza artificiale.

Puoi Leggi il pezzo completo su Azienda veloce. Per ulteriori informazioni sul nuovo iPad Pro M4, dai un’occhiata alla nostra prima recensione, quella di John Gruber Rivedere circa un giorno dopo la revoca del divietoE rimanete sintonizzati per saperne di più M4iPad Pro Copertura da 9to5Mac Quando inizieremo a mettere le mani sui nuovi dispositivi!

Follow Zac: Twitter X, Threads, Instagram

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto