PartinicoPolitica

Diventerà Bellissima, presenta progetto di educazione ambientale nelle scuole


E’ di ieri la notizia che il gruppo politico di Diventerà Bellissima di Partinico, ha presentato un progetto di educazione ambientale al Comune di Partinico.

“Per proporre con successo temi importanti dal punto di vista ambientale e sociale come la raccolta differenziata occorre stimolare il coinvolgimento attivo dei ragazzi, coadiuvato però, successivamente, da un lavoro mirato in classe per richiamare le buone pratiche introdotte anche con attività ludiche.”

Nelle prossime settimane, l’amministrazione comunale incontrerà tutti i dirigenti scolastici delle scuole primarie per illustrare il progetto, che verrà articolato in tre fasi, la prima prevede una serie di incontri per spiegare nei minimi dettagli cosa è un rifiuto e come classificarlo in raccolta differenziata, la seconda, incontri volti a stimolare la fantasia dei più piccoli, dal tema “Riciclo e riuso” e la terza ed ultima, in collaborazione con tutte le associazioni ambientaliste sarà una grande giornata dedicata alla sensibilizzazione genitori-figli.

Il Sindaco De Luca afferma:

Siamo contenti di potere coinvolgere le nuove generazioni sui temi dell’ambiente, della raccolta differenziata e del riciclo; questioni così importanti per la città e il futuro in quanto il ruolo dei ragazzi è e sarà sempre più importante e necessario. Sarà importantissimo insegnare la raccolta differenziata ai bambini e ci auguriamo siano loro i primi portavoce dell’ambiente in tutta la città e nelle famiglie di Partinico”.

Abbiamo ascoltato anche il capogruppo di Diventerà Bellissima in consiglio comunale Gianfranco Lo Iacono “Il progetto redatto dal gruppo politico e consiliare di Diventerà Bellissima, non avrà alcun costo per l’ente comunale, le uniche spese, saranno affrontate da un paio di sponsor che hanno deciso di collaborare “per rendere più civile e pulita una città che guarda al futuro”. Oltre alle multe, alle videocamere e alla repressione, bisogna ripartire dalla nuove generazioni, con la speranza che finalmente Partinico torni ai suoi antichi splendori, siamo coscienti che ci vorrà tempo, e non poco, ma questo progetto è e sarà un punto di partenza importante.”

 

 

 

 

 

 

Articoli Correlati

Back to top button
Close