Cronaca e attualità

Festa della Repubblica e poi festa post covid?

Il 2 giugno di 74 anni fa l'Italia lasciava la Monarchia e sceglieva la repubblica. Dopo anni difficili post fascismo, l'Italia adesso è chiamata a ripartire dopo il coronavirus


Il 2 giugno 1946 l’Italia dopo il referendum sceglieva la Repubblica e dopo tanti anni la monarchia non avrebbe piu governato. I Savoia esiliarono in Portogallo e gli italiani dopo il periodo post bellico e il fascismo pian piano uscirono da anni difficili, in cui con forza e determinazione diventarono uno Stato tra i primi al mondo. Con tutte le proporzioni del caso i tre mesi di coronavirus a cui siamo stati costretti e a cui non siamo ancora liberi, ha messo a dura prova il popolo. Chiusi in casa, senza possibilità di lavorare per la maggior parte delle persone, scuole chiuse, nessuna visita a parenti e amici, le nostre abitudini e certezze messe a dura prova. È ancora un momento complicato e dopo la fase uno e dal 18 maggio la fine del lockdown pian piano non abbassando la guardia, l’Italia sta ripartendo con tante incertezze sul futuro e provata da 90 giorni in cui il covid ha lasciato un segno indelebile. L’estate bussa alle porte e la voglia di ripartire è tanta. Dal 3 giugno si potrà viaggiare tra regioni e regioni e gli stati europei facenti parti del patto di Shengen. Un piccolo passo in avanti verso la normalità. In Sicilia si attende ancora in che modo accogliere i turisti, forse con un documento che spieghi lo stato di salute di chi mette piede nella nostra Regione e che assicuri a tante attivita di lavorare. La Sicilia ha bisogno dei turisti e il buon senso insieme a una buona dose di accortezze all’arrivo all’aeroporto darebbe le sicurezza necessaria. Poi dal 15 giugno, in base alla curva dei positivi (da giorni ormai ridotti a casi zero ndr) tutto poi dovrebbe essere aperto, con mascherine obbligatoria solo in locali chiusi e un graduale e lento ritorno alla normalità con il covid però sempre in agguato e quindi senza abbassare la guardia.

Articoli Correlati

Back to top button
Close