Five Nights at Freddys supera le aspettative del botteghino con 78 milioni di dollari

Il thriller della Universal e Blumhouse “Five Nights at Freddy’s” ha battuto le aspettative al botteghino con il suo debutto nazionale con uno spaventoso incasso di 78 milioni di dollari nel fine settimana di Halloween.

Le vendite dei biglietti sono particolarmente impressionanti perché il film horror è stato distribuito contemporaneamente su Peacock, il servizio di streaming di proprietà di NBCUniversal. È il secondo miglior fine settimana di apertura per un’uscita in streaming con data e data, dietro all’avventura Disney Marvel del 2021 “Black Widow” (80 milioni di dollari nelle sale, 60 milioni di dollari su Disney+) e il migliore di sempre per un’uscita ibrida Universal e Peacock. battendo il sequel slasher, “Halloween Kills” del 2021 (49 milioni di dollari) e “Halloween Ends” del 2022 (40 milioni di dollari).

Verso il fine settimana, “Five Nights at Freddy’s” avrebbe dovuto raccogliere almeno 50 milioni di dollari, il che sarebbe stato un enorme debutto per il genere. Ora è il più grande debutto horror dell’anno, superando i debutti di franchise più popolari come “Scream VI” (44,4 milioni di dollari) e “The Nun II” (32 milioni di dollari). Tra i suoi numerosi record, “Five Nights at Freddy’s” ha avuto anche il secondo weekend di apertura più grande per un adattamento di un videogioco, dietro al blockbuster di quest’anno “The Super Mario Bros. Movie” (146,3 milioni di dollari).

“La proprietà intellettuale è molto popolare e Blumhouse e la nostra regista Emma Tammi hanno fatto un ottimo lavoro traslandola sul grande schermo”, afferma Jim Orr, presidente della distribuzione nazionale della Universal. “Questo genere si presta a persone che vogliono sperimentarlo insieme.”

Basato sul popolare videogioco, “Five Nights at Freddy’s” vede Josh Hutcherson nei panni di una guardia di sicurezza notturna in un locale abbandonato in stile Chuck E. Cheese, che scopre che i personaggi animatronici sono vulnerabili all’omicidio. Le recensioni sono terribili (ha un 25% su Rotten Tomatoes), ma non importa perché il pubblico stava cercando un film PG-13, che ha ricevuto una valutazione “A-” su CinemaScore. Il passaparola potrebbe essere abbastanza vivace da prevenire il crollo del secondo fine settimana che spesso affligge i film horror. Ma anche se le vendite dei biglietti diminuissero drasticamente, il film con un budget di 20 milioni di dollari è già un vincitore nelle sale.

READ  Lily Gladstone risponde alla perdita degli Oscar 2024, grazie ai fan

“Five Nights at Freddy’s ha decifrato il codice su come portare senza soluzione di continuità gli elementi avvincenti dei personaggi e del gameplay sul grande schermo”, afferma l’analista senior di Comscore Paul Dergarabedian. “Con una data di uscita di Halloween appena in tempo, non c’è da meravigliarsi che Five Nights si stia comportando a questo livello.”

“Five Nights at Freddy’s” ha incassato altri 52 milioni di dollari al botteghino internazionale, portando il suo totale globale a 130 milioni di dollari. Si classifica anche come la più grande apertura globale dell’anno per un film horror, davanti a “The Nun II” (88,1 milioni di dollari in tutto il mondo), nonché il più grande debutto di sempre di Blumhouse, superando “Halloween” del 2018 (91,8 milioni di dollari in tutto il mondo).

“È così divertente quando funziona. Grazie mille a tutti per essere stati così pazienti con noi. ” [“Five Nights at Freddy’s]. “Volevamo renderlo conveniente per i fan”, ha detto il fondatore di Blumhouse Jason Blum Scritto su X, precedentemente noto come Twitter. “Ed è ufficiale. La più grande apertura cinematografica di Blumhouse di sempre.”

“Five Nights at Freddy’s” non è solo un trionfo per la Universal e la Blumhouse. È un grande impulso per le sale cinematografiche, che sono state scarse di caramelle e pesanti di espedienti mentre lo sciopero del SAG continua. I film spaventosi hanno avuto ottimi risultati al botteghino in un momento in cui gli attori non sono in grado di promuovere i loro progetti.

“Questo tipo di distribuzione non è stata influenzata dallo sciopero. Non ha bisogno di tappeti rossi o attori che escono e rilasciano interviste”, afferma David A. Gross, che gestisce la società di consulenza cinematografica Franchise Entertainment Research. e i social media”.

READ  "Harm" Lindsey Hubbard è scioccata dall'osservazione sospetta di Carl Radke agli invitati al matrimonio

È stato un periodo meno clemente per i film con star come “Killers of the Flower Moon” di Martin Scorsese, che ha perso un forte calo del 61% nel secondo fine settimana di uscita. Il film, con Leonardo DiCaprio e Robert De Niro, è arrivato al terzo posto con un fatturato di 9 milioni di dollari in 3.632 location. Ad oggi, ha incassato 40,6 milioni di dollari al botteghino nazionale e 88 milioni di dollari in tutto il mondo.

Killers of the Flower Moon ha bisogno di resistenza per giustificare il suo enorme prezzo di 200 milioni di dollari. A causa dei suoi sostenitori non convenzionali (Apple ha prodotto il film e gli ha concesso la più ampia distribuzione di sempre per un film supportato dallo streaming), “Flower Moon” non ha una chiara misura di successo rispetto al normale successo ad alto budget. Apple, che ha assunto la Paramount Pictures per la distribuzione, si sta concentrando meno sul botteghino e vede la vendita dei biglietti come un modo per aumentare il profilo di un film prima che arrivi in ​​streaming.

“Killers of the Flower Moon” è rimasto nuovamente indietro rispetto a “Taylor Swift: The Eras Tour”, che ha incassato 14,7 milioni di dollari nel suo terzo fine settimana sul grande schermo. Il film-concerto, distribuito da AMC Theatres e non proiettato durante la settimana, ha incassato finora 149,3 milioni di dollari in Nord America e 203 milioni di dollari in tutto il mondo.

Tra le uscite speciali, “Priscilla” di A24 ha aperto alla grande con 132.139 dollari su quattro schermi (33.035 dollari per schermo) a New York e Los Angeles. Diretto da Sofia Coppola e interpretato da Cailee Spaeny e Jacob Elordi, il film segue la vita di Priscilla Presley e la sua relazione con il re del Rock and Roll. “Priscilla”, un film ben recensito molto diverso dal variegato film biografico del 2022 di Baz Luhrmann “Elvis”, si espanderà a livello nazionale il 3 novembre.

READ  La serie live-action di One Piece su Netflix riceverà il trailer finale poco prima del lancio

Il weekend di apertura limitata più alto di sempre è quello del film drammatico della Focus Features The Holdovers, che ha incassato 200.000 dollari in sei sale (33.333 dollari per location). Il film è stato diretto da Alexander Payne e vede protagonista Paul Giamatti nei panni di un burbero insegnante di scuola media che rimane nel campus con gli studenti che non possono tornare a casa per le vacanze di Natale. Sta lentamente aumentando la sua presenza il prossimo fine settimana fino a raggiungere quasi 60 sale nei 20 mercati principali.

“Come abbiamo visto con la straordinaria risposta del pubblico questo fine settimana e durante tutta la stagione dei festival autunnali, Alexander Payne continua a raccontare brillantemente le storie umane che ci uniscono”, ha affermato Lisa Bonnell, responsabile della distribuzione presso Focus. “Esibirsi questo fine settimana ci dà la fiducia necessaria per espandere il film prima delle festività natalizie.”

Altro sta arrivando…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto