Haas ha risolto i suoi contratti con il pilota russo Nikita Mazepin e lo sponsor principale Uralkali

Il team Haas di Formula 1 ha rescisso il contratto del pilota russo Nikita Mazepin e dello sponsor principale Uralkali.

La decisione è stata presa sulla scia dell’invasione russa dell’Ucraina e significa che nessun russo si registrerà per guidare in Formula 1 prima della nuova stagione.

“Il team Haas F1 ha scelto di terminare, con effetto immediato, la partnership per il titolo Uralkali e il contratto del pilota con Nikita Mazepin”, ha affermato il team in una nota. “Come con il resto della comunità di Formula 1, il team è scioccato e rattristato dall’invasione dell’Ucraina e desidera una fine rapida e pacifica del conflitto”.

La FIA aveva tenuto aperta la possibilità di correre Mazepin in F1 quest’anno quando ha annunciato all’inizio di questa settimana che i piloti russi e bielorussi sarebbero stati autorizzati a continuare a gareggiare negli sport motoristici internazionali purché gareggiassero sotto bandiera neutra. Ha convenuto di non esprimere alcun sostegno alle azioni della Russia in Ucraina.

Tuttavia, Haas ha annunciato sabato che l’accordo con Mazepin e Uralcalli era stato risolto, con il team che ha affermato che le notizie relative a un pilota sostitutivo sarebbero seguite la prossima settimana.

Un’ora dopo la diffusione della notizia, Mazepin ha rilasciato una dichiarazione attraverso i suoi account sui social media.

“Sono molto deluso di sapere che il mio contratto in Formula 1 è scaduto”, ha detto Mazepin. Pur comprendendo le difficoltà, la sentenza della FIA e il mio continuo desiderio di accettare i termini proposti per continuare sono stati ignorati e nessun processo è stato seguito in questo passaggio unilaterale.

“A coloro che hanno cercato di capire, il mio eterno ringraziamento. Apprezzo il tempo trascorso in Formula 1 e spero sinceramente che potremo tornare di nuovo insieme in tempi migliori. Avrò altro da dire nei prossimi giorni”.

READ  40 La migliore bilancia per neonato del 2022 - Non acquistare una bilancia per neonato finché non leggi QUESTO!

Mazbin è entrato a far parte di Hass all’inizio del 2021 nell’ambito di un accordo di sponsorizzazione con la società russa di fertilizzanti Uralkali, che è in parte di proprietà di suo padre Dmitry attraverso la sua società Uralchem.

Dmitriy Mazbin è stato uno dei massimi uomini d’affari che la scorsa settimana ha incontrato il presidente russo Vladimir Putin al Cremlino di Mosca per discutere delle sanzioni imposte al Paese a seguito dell’invasione dell’Ucraina.

L’accordo Uralkali ha aiutato Haas a proteggere le sue finanze in vista della stagione 2021 e ha portato a un accordo di sponsorizzazione del titolo che ha visto l’auto dipinta con i colori della bandiera russa.

L’ultimo giorno del primo test preparatorio di quest’anno a Barcellona la scorsa settimana, la livrea e il marchio Uralkali sono stati rimossi dall’auto, sebbene Mazepin continui a guidare la VF22 come previsto.

Parlando l’ultimo giorno di test della scorsa settimana, una volta che il colore cambia, il capo del team Haas Guenther Steiner ha detto che il team sarebbe in grado di sopravvivere senza i soldi dei Mazepins.

“Stiamo bene finanziariamente”, ha detto Steiner. “Non ha alcuna applicazione per la squadra, come la gestiamo, come facciamo, come pianifichiamo la stagione.

“Ci sono più modi per ottenere finanziamenti. Quindi non ci sono problemi”.

La F1 ha annunciato giovedì di aver chiuso l’accordo per tenere una gara in Russia, il che significa che il paese non ospiterà un Gran Premio nel prossimo futuro.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,601FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles