Il CEO di Better.com Vishal Garg, che ha licenziato 900 lavoratori in seguito alla famigerata chiamata Zoom, vede il crollo delle azioni

  • Poche ore dopo il suo debutto pubblico giovedì, il sito di prestito ipotecario Better.com ha visto il prezzo delle sue azioni crollare fino al 95%.
  • Arriva dopo due anni di un periodo turbolento che ha incluso l’improvviso licenziamento di centinaia di dipendenti su Zoom da parte del CEO Vishal Garg
  • Le azioni sono crollate immediatamente alla campana di apertura, crollando così rapidamente che le negoziazioni sono state interrotte quattro volte nei primi 30 minuti, prima di crollare di oltre il 90%.

Le azioni di Better.com – il cui CEO ha licenziato 900 datori di lavoro a causa di una brutale chiamata Zoom due anni fa – sono scese fino al 95% il primo giorno di negoziazione e hanno sofferto in modo spettacolare dopo una perdita sorprendente. 1 miliardo di dollari in poco più di due anni.

Poche ore dopo il suo debutto pubblico giovedì, il sito di prestito ipotecario Better.com ha visto crollare il prezzo delle sue azioni, dopo un periodo turbolento che includeva il licenziamento improvviso di centinaia di dipendenti su Zoom da parte del CEO Vishal Garg.

Le azioni crollarono immediatamente alla campana di apertura, cadendo così rapidamente che le negoziazioni furono interrotte quattro volte nei primi 30 minuti. Venerdì mattina, le azioni di Better Home & Finance, o Better.com, erano scese di oltre il 95%.

Dato il suo ottimismo di inizio giornata, Garg probabilmente non si aspettava che le azioni della sua azienda crollassero automaticamente in modo così drammatico.

“Ora è il momento di festeggiare”, ha dichiarato, dopo aver completato la fusione con Aurora Acquisition Corp.

Le azioni di Better.com – il cui CEO ha licenziato 900 datori di lavoro a causa di una brutale chiamata Zoom due anni fa – sono crollate fino al 95% nel suo primo giorno di negoziazione, soffrendo in modo spettacolare poiché l’istituto di credito ipotecario ha perso 1 miliardo di dollari in soli due anni.
Venerdì mattina, le azioni di Better Home & Finance, o Better.com, erano scese di oltre il 95%. Le azioni crollarono immediatamente alla campana di apertura, cadendo così rapidamente che le negoziazioni furono interrotte quattro volte nei primi 30 minuti

“Siamo orgogliosi di aver compiuto un passo importante nell’espansione della nostra capacità di innovare il processo di proprietà della casa diventando una società quotata in borsa”, ha affermato, secondo Fortune.

READ  Il settore del lusso sale dall'Europa mentre i mercati si preparano a testare l'IPC statunitense

Dopo la fusione con Aurora Acquisition Corp., l’entità combinata è ora conosciuta come Better Home & Finance Holding Company.

Questa transazione apporta circa 565 milioni di dollari di nuovo capitale a Better.com, inclusi 528 milioni di dollari in note convertibili dalle affiliate di SoftBank e azioni aggiuntive da NaMa Capital, una società di investimento legata ad Aurora.

Secondo quanto riferito, Garg ha garantito personalmente eventuali perdite che SoftBank avrebbe potuto subire se avesse scelto di vendere il debito. I termini dell’accordo potrebbero potenzialmente costringere Garg a vendere le sue azioni privilegiate, il che potrebbe influenzare il prezzo delle azioni crisi tecnologica.

Tuttavia, nonostante l’iniezione di capitale, Better.com deve affrontare sfide finanziarie continue.

L’azienda ha registrato una perdita netta di 89,9 milioni di dollari nel primo trimestre e ha subito significative riduzioni della forza lavoro, tagliando quasi il 91% dei suoi dipendenti in un periodo di 18 mesi.

E sebbene la startup sia riuscita a ridurre le perdite rispetto alla perdita netta di 327,7 milioni di dollari all’inizio del 2022, è ancora alle prese con l’aumento dei tassi di interesse ipotecari e un rallentamento del mercato immobiliare nazionale.

Inoltre, la reputazione dell’azienda ha subito un danno significativo da dicembre 2021.

La transizione da un ente privato a un ente pubblico è particolarmente impegnativa data la cattiva gestione da parte di Better.com dei licenziamenti, delle accuse di abuso dei dipendenti, delle inesattezze finanziarie ammesse, delle presunte partenze dei dirigenti e di altre affermazioni.

Dal punto di vista dell’azienda, la fusione inversa con Aurora SPAC – un accordo in cantiere da più di due anni – è stata in realtà una mossa salvavita.

READ  Elon Musk chiede alla corte di respingere la richiesta della SEC di costringerlo a testimoniare nelle indagini su Twitter

Prima della fusione, l’amministratore delegato ha affermato di aver “lavorato molto duramente” per essere “più empatico” e trattare le persone “con gentilezza”.

Dato il suo ottimismo all’inizio della giornata, è possibile che Garg non si aspettasse che le azioni della sua azienda crollassero automaticamente in modo così drammatico.

“Ho lavorato davvero duramente per cambiare il modo in cui mi presento ogni giorno al team, per essere più empatico e trattarli con lo stesso livello di gentilezza che mostro ai nostri clienti”, ha affermato Garg. Techcrunch.

“Penso di essere stato molto concentrato sulla missione, sui clienti, e davvero concentrato su ciò che serve per favorire la crescita”, ha aggiunto Garg.

Il disastroso debutto al Nasdaq di Better.com segue i drammatici cambiamenti avvenuti nella società di mutui digitali dal dicembre 2021, quando il CEO Vishal Garg ha brutalmente licenziato 900 dipendenti durante una chiamata Zoom.

Li ha poi criticati per essere così “pigri” da aver effettivamente “rubato” ai clienti – accusando almeno 50 dipendenti licenziati di aver rubato all’azienda per aver riportato in modo eccessivo le loro ore, riportò all’epoca la rivista Fortune.

Vishal Garg ha licenziato circa il 9% della forza lavoro di Better.com in una brutale chiamata appena tre settimane prima di Natale, compreso l’intero team di diversità, uguaglianza e inclusione, che si occupa delle denunce di razzismo e sessismo sul posto di lavoro.

“Questa non è una notizia che vuoi sentire… Se sei coinvolto in questa chiamata, fai parte dello sfortunato gruppo che verrà licenziato”, disse loro senza mezzi termini Garg. Il tuo impiego qui sarà interrotto immediatamente.”

“Il mercato è cambiato”, ha detto il 43enne, il che significa che sono necessari massicci tagli alla forza lavoro presso l’azienda da 7 miliardi di dollari per evitare il disastro.

Un lavoratore arrabbiato ha filmato la chiamata e l’ha condivisa online, con un momento in cui ha maledetto l’amministratore delegato quando ha confermato il “licenziamento” di massa dei dipendenti dell’istituto di credito ipotecario con sede a Manhattan.

READ  Le compagnie di assicurazione sulla casa riducono le polizze legate ai disastri naturali sui rischi climatici
Dal punto di vista dell’azienda, la fusione inversa con Aurora SPAC – un accordo in cantiere da più di due anni – è stata in realtà una mossa salvavita. Prima della fusione, l’amministratore delegato ha affermato di aver “lavorato molto duramente” per essere “più empatico” e trattare le persone “con gentilezza”.
Garg ha sorprendentemente annunciato nella chiamata di aver licenziato 900 dipendenti e di aver accusato alcuni di loro di aver rubato l’azienda in una brutale riunione su Zoom.
“Questa non è una notizia che vorrai sentire”, ha detto durante la chiamata del 2021. “Se partecipi a questa chiamata, fai parte del gruppo sfortunato che verrà licenziato”.

Si può sentire l’operatore non identificato dire “Vaffanculo, amico”. Re, mi stai prendendo in giro?

Garg, che è stato accusato dai lavoratori di essere “irregolare”, in seguito ha raddoppiato la sua ferocia con un post sul blog in cui lo vedeva attaccare il suo staff per “aver rubato” per pigrizia.

Il padre di tre figli ha scritto sul Blind Career Network: “Ragazzi, sapevate che almeno 250 persone licenziate hanno lavorato in media 2 ore al giorno registrando più di 8 ore al giorno nel sistema di gestione dei salari?”

“Hanno derubato voi e derubato i nostri clienti che pagano le bollette. Imparatelo”, ha aggiunto.

Parlando con Fortune, Garg – che una volta minacciò di inchiodare un ex socio in affari al muro e di bruciarlo vivo, secondo i documenti del tribunale – ha confermato di aver fatto i commenti con un nome utente anonimo “non istruito”, ma si è rifiutato di fare marcia indietro.

“Penso che si sarebbe potuto formulare diversamente, ma onestamente il sentimento c’è”, ha detto.

Nel gennaio 2022, è stato annunciato che l’amministratore delegato avrebbe ripreso “doveri a tempo pieno” dopo aver preso “un congedo per riflettere sulla sua leadership” a dicembre.

In una lettera allo staff dell’epoca, annunciò che sarebbe tornato dopo il suo tempo pensando “al leader che volevo essere”.

“Capisco quanto siano state difficili le ultime settimane. Sono profondamente dispiaciuto per l’ansia, la distrazione e l’imbarazzo che le mie azioni hanno causato”, ha scritto nell’e-mail.

“Ho passato molto tempo a pensare a chi siamo come azienda e a quale tipo di leadership e bisogni siano i migliori… e al leader che voglio essere.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto