Il nuovo salario minimo per i lavoratori dei fast food in California inizierà lunedì con 20 dollari

LIVERMORE, California (AP) – La maggior parte dei lavoratori dei fast food in California guadagnerà almeno 20 dollari l’ora a partire da lunedì, quando è prevista l’entrata in vigore di una nuova legge che darà maggiore sicurezza finanziaria a una professione storicamente a basso salario, minacciando al tempo stesso di aumentare i prezzi in un secondo momento. Stato notoriamente a basso reddito e il costo della vita è già aumentato.

Democratici nella legislatura statale La legge è stata approvata lo scorso anno Ciò è in parte dovuto al fatto che molte delle oltre 500.000 persone che lavorano nei fast food non sono adolescenti che guadagnano qualche soldo da spendere, ma piuttosto adulti che lavorano per sostenere le proprie famiglie.

Ciò include immigrati come Ingrid Velorio, che ha affermato di aver iniziato a lavorare in un ristorante McDonald's poco dopo essere arrivata negli Stati Uniti nel 2019. Il fast food era il suo lavoro a tempo pieno fino all'anno scorso. Ora lavora circa otto ore a settimana al Jack in the Box mentre svolge altri lavori.

“L'aumento di 20 dollari è fantastico. Vorrei che arrivasse prima”, ha detto Velorio attraverso un traduttore, “perché non avrei cercato così tanti altri lavori in posti diversi”.

La legge è stata sostenuta dall'associazione di categoria che rappresenta gli affiliati di fast food. Ma da quando è stata approvata, molti affiliati si sono lamentati dell'impatto della legge su di loro, soprattutto durante il mandato della California Economia in rallentamento.

Alex Johnson possiede 10 ristoranti Auntie Anne's Pretzel e Cinnabon nella zona della Baia di San Francisco. Le vendite sono rallentate nel 2024, ha detto, spingendolo a licenziare il personale dell’ufficio e a fare affidamento sull’aiuto dei suoi genitori con le buste paga e le risorse umane.

READ  I rendimenti dei titoli del Tesoro tendono al rialzo. Al mercato azionario non piacerà.

Aumentare gli stipendi dei suoi dipendenti costerà a Johnson circa 470.000 dollari ogni anno. Ha detto che dovrebbe aumentare i prezzi dal 5% al ​​15% nei suoi negozi, e non sta più assumendo o cercando di aprire nuove sedi in California.

“Cerco di agire bene nei confronti dei miei dipendenti. Li pago quanto posso. Ma questa legge danneggia gravemente le nostre operazioni”, ha detto Johnson.

“Devo pensare a vendere la mia attività e anche a chiuderla”, ha detto. “Il margine di profitto è diventato molto ridotto se si prendono in considerazione tutte le altre spese che stanno aumentando.”

Negli ultimi dieci anni, la California ha raddoppiato il salario minimo per la maggior parte dei lavoratori portandolo a 16 dollari l’ora. La grande preoccupazione in quel periodo era se l'aumento avrebbe causato la perdita del lavoro di alcuni lavoratori a causa dell'aumento delle spese dei datori di lavoro.

Invece, i dati hanno mostrato che i salari sono in aumento e il tasso di occupazione non è in calo, ha affermato Michael Reich, professore di economia del lavoro presso l’Università della California-Berkeley.

“Sono rimasto sorpreso da quanto piccolo o difficile sia stato trovare effetti non occupazionali. Semmai, troviamo effetti positivi sull'occupazione”, ha detto Reich.

Inoltre, Reich ha affermato che mentre il salario minimo in tutto lo stato è di 16 dollari l'ora, molte delle città più grandi dello stato hanno le proprie ordinanze sul salario minimo che fissano la tariffa più alta. Per molti fast food, ciò significa che il salto a $ 20 l’ora sarà inferiore.

La legge riflette un accordo attentamente elaborato tra l’industria dei fast food e i sindacati, che sono in lotta da quasi due anni su salari, benefici e obblighi legali. La legge è nata nel corso di trattative private tra sindacati e industria, inclusa l'insolita iniziativa di… Firma di accordi di riservatezza.

READ  Spirit Airlines licenzia 260 piloti e ritarda le consegne degli aerei

La legge si applica ai ristoranti che offrono un servizio al tavolo limitato o nullo e che fanno parte di una catena nazionale di almeno 60 locali a livello nazionale. Sono esenti i ristoranti che operano all’interno di stabilimenti alimentari, così come i ristoranti che producono e vendono pane come voce di menu a sé stante.

Inizialmente, l’esenzione per il pane sembrava applicarsi ai ristoranti Panera Bread. Bloomberg News ha riferito che il cambiamento andrebbe a vantaggio di Greg Flynn, un ricco donatore della campagna di Newsom. Ma l’amministrazione Newsom ha affermato che la regola dell’aumento salariale si applica al Panera Bread perché il ristorante non produce l’impasto sul posto. Flynn ha anche annunciato che lo avrebbe fatto Paga i suoi lavoratori almeno 20 dollari l'ora.

___

Il Beam ha riferito da Sacramento, California.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto