Il paziente muore settimane dopo il trapianto di rene da maiale transgenico

Richard “Rick” Slayman, passato alla storia all’età di 62 anni come la prima persona a ricevere un rene da un maiale geneticamente modificato, è morto due mesi dopo la procedura.

Sig. Massachusetts General Hospital, dove operava Slayman, A Rapporto Il suo comitato sostitutivo sabato ha dichiarato di essere “profondamente rattristato” dalla sua morte. “Non c’è alcuna indicazione che questo sia il risultato del suo recente trapianto”, ha detto l’ospedale.

Un signor nero Slayman aveva una malattia renale allo stadio terminale, che colpisce più di 800.000 persone negli Stati Uniti, secondo il governo federale, insieme a Tassi proporzionalmente più alti Tra i neri.

I reni disponibili per la donazione sono pochissimi. Ci sono circa 90.000 persone Lista d’attesa nazionale per rene.

Sig. Weymouth, Massachusetts, sovrintendente del Dipartimento dei trasporti di Stato. Slayman ha ricevuto un rene umano nel 2018. Fallimento nel 2023 E aveva un arresto cardiaco, i suoi medici suggerirono di provarne uno da un maiale modificato.

“Ho visto questo non solo come un modo per aiutare me stesso, ma anche come un modo per dare speranza a migliaia di persone che hanno bisogno di trapianti per sopravvivere”, ha detto in un comunicato stampa dell’ospedale. libertà Nel mese di marzo.

Il suo intervento chirurgico, durato quattro ore, è stato una pietra miliare per la medicina. Per decenni, i sostenitori del cosiddetto xenotrapianto hanno proposto di sostituire gli organi umani malati con organi animali. Uno dei maggiori problemi con questo approccio è il sistema immunitario umano, che rifiuta i tessuti animali come estranei, portando spesso a gravi complicazioni.

I recenti progressi nell’ingegneria genetica hanno permesso ai ricercatori di rendere i genomi degli organi animali più compatibili con quelli dei loro riceventi.

READ  Evan Reidman, produttore e regista di Ghostbusters, è morto all'età di 75 anni

Sig. I reni suini trapiantati sono stati progettati per Slayman. Gli scienziati hanno rimosso tre geni e ne hanno aggiunti sette per migliorare la compatibilità. L’azienda ha inoltre inattivato i retrovirus trasportati dai maiali e dannosi per l’uomo.

“Il signor Slayman è stato un vero pioniere”, ha detto Egenesis Rapporto Sabato sui social. “Il suo coraggio ha contribuito a spianare la strada ai pazienti attuali e futuri con insufficienza renale”.

Sig. Slayman è stato dimesso dall’ospedale due settimane dopo l’intervento chirurgico, “uno dei conti di salute più puliti che ho avuto da molto tempo”, ha detto all’epoca.

In una dichiarazione rilasciata dall’ospedale, il sig. La famiglia di Slayman ha detto che era gentile, arguto e “ferocemente devoto alla sua famiglia, ai suoi amici e ai suoi colleghi”. Hanno detto che si sentivano molto confortati sapendo che il suo caso aveva ispirato così tante persone.

“Milioni di persone in tutto il mondo conoscono la storia di Rick”, hanno detto nella dichiarazione. “Ci siamo sentiti – e ci sentiamo ancora – confortati dalla speranza che ha dato ai pazienti in disperata attesa di un trapianto.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto