Guarda lo scontro tra la polizia tedesca e i manifestanti nella fabbrica Tesla di Berlino

Lui gioca

Circa 800 manifestanti si sono scontrati venerdì con la polizia in Germania mentre cercavano di assaltare una fabbrica Tesla in una zona boscosa.

La protesta rientra nel tentativo di fermare il progetto di espansione della fabbrica di Gruenheide, vicino a Berlino, che secondo loro potrebbe causare problemi ambientali, ha spiegato in un comunicato il gruppo organizzatore Disrupt Tesla. dichiarazione Sul suo sito web.

“Qui, gli attivisti stanno evidenziando il gruppo Tesla come responsabile dell’attrazione delle falde acquifere, del furto di risorse e del pericolo per le persone a livello globale”, ha detto nella dichiarazione il portavoce di Disrupt Tesla, Uli Becker.

Un video mostra dozzine di manifestanti che indossano cappelli blu e maschere facciali mentre cercano di assaltare il quartier generale di Tesla, mentre gli agenti di polizia usano la forza per fermarli. Sul posto è stato visto il personale medico soccorrere i feriti.

Ha chiesto: “Perché la polizia permette ai manifestanti di sinistra di andarsene così facilmente?” Lo ha scritto il CEO di Tesla, Elon Musk, sulla sua piattaforma di social media X (ex Twitter), rispondendo a un post in cui si ipotizzava che i manifestanti stessero cospirando sotto la bandiera di Antifa.

Sono stati effettuati numerosi arresti e sono stati segnalati pochi feriti

La polizia ha affermato che tutti i tentativi di entrare nella fabbrica sono stati sventati e diverse persone sono state arrestate Reuters.

Baker ha detto che il gruppo prevede anche di evidenziare la devastazione ambientale causata dall’estrazione del litio in altri paesi come Argentina e Bolivia, ha riferito Reuters. Il metallo viene spesso utilizzato per alimentare le batterie delle auto elettriche.

READ  Secondo quanto riferito, la SEC non farà appello alla decisione della corte riguardante l'ETF Bitcoin in scala di grigi

Il portavoce della polizia di Brandeburgo, Mario Heinemann, ha dichiarato alla Reuters: “Proteggiamo la libertà di riunione, ma siamo anche responsabili dell’ordine e della sicurezza pubblica. Ciò significa che interverremo anche quando necessario”.

USA TODAY ha contattato Tesla per un commento sull’incidente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto