Il Sole scatena la sua più grande eruzione solare in quasi due decenni

Notizie dagli Stati Uniti


CAPE CANAVERAL, Florida – Martedì il sole ha prodotto la sua più grande eruzione in quasi due decenni, pochi giorni dopo che intense tempeste solari hanno colpito la Terra e creato un’abbagliante aurora boreale in luoghi insoliti.

“Non ho ancora finito!” Lo ha annunciato in un aggiornamento la National Oceanic and Atmospheric Administration.

Secondo la NOAA, si tratta del più grande brillamento di questo ciclo solare di 11 anni, che si sta avvicinando al suo picco.

Secondo la NOAA, si tratta del più grande brillamento di questo ciclo solare di 11 anni.
SDO/NASA/SWNS

La buona notizia è che questa volta la Terra dovrebbe essere fuori dalla linea di fuoco perché il bagliore è esploso su una porzione del sole in orbita lontano dal pianeta.

Il Solar Dynamics Observatory della NASA ha catturato il lampo luminoso del bagliore di raggi X. È stato il più forte dal 2005 ed è classificato sulla scala dei brillamenti come X8.7.

Potrebbe rivelarsi più forte quando gli scienziati combinano dati provenienti da altre fonti, ha affermato Brian Brasher dello Space Weather Prediction Center della National Oceanic and Atmospheric Administration (NOAA) a Boulder, in Colorado.

L’evento arriva dopo quasi una settimana di brillamenti ed espulsioni di massa di plasma coronale che hanno minacciato di interrompere l’energia e le comunicazioni sulla Terra e in orbita.

L'aurora boreale, o aurora boreale, illumina il cielo notturno a Grand Bend, Ontario, Canada, durante una tempesta geomagnetica il 12 maggio 2024.
Ciò avviene pochi giorni dopo che intense tempeste solari hanno colpito la Terra e hanno fatto apparire abbaglianti aurore boreali in luoghi insoliti. AFP tramite Getty Images

Brasher ha notato che i materiali espulsi associati all’eruzione di martedì sembrano essere stati diretti lontano dal nostro pianeta, sebbene l’analisi sia in corso.

La NASA ha affermato che la tempesta geomagnetica verificatasi durante il fine settimana ha causato la rotazione inaspettata di uno dei suoi satelliti ambientali a causa di una diminuzione di altitudine dovuta alle condizioni meteorologiche spaziali e l’entrata in uno stato di sonno protettivo noto come modalità sicura.

READ  Il lancio inaugurale dell'Ariane 6 è previsto per la prima metà di luglio

Sulla Stazione Spaziale Internazionale, ai sette astronauti è stato consigliato di rimanere in aree con un forte scudo antiradiazioni.

Secondo la NASA l’equipaggio non correva alcun pericolo.




Carica altro…









https://nypost.com/2024/05/15/us-news/sun-shoots-out-biggest-solar-flare-in-almost-2-decades/?utm_source=url_sitebuttons&utm_medium=site%20buttons&utm_campaign=site%20buttons

Copia l’URL di condivisione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto