JJ Watt – Tornerò a giocare se i texani “ne avranno davvero bisogno”

JJ Watt tiene la porta leggermente aperta su un potenziale ritorno nella NFL se gli Houston Texans avranno bisogno di lui, ma questo è l’ultimo anno in cui lo dirà.

Watt, che si ritirerà dopo la stagione 2022, ha fatto le sue osservazioni sabato mentre ospitava l’annuale partita di softball di beneficenza a Houston.

“Sono un uomo molto fortunato, ho una bellissima moglie, ho un bellissimo figlio. Ho trascorso 12 anni meravigliosi in questo campionato e sono molto grato di esserne uscito sano e di aver giocato alla grande”. Ha detto ai giornalisti. “L’ho detto a DeMeco [Ryans] L’anno scorso: “Non chiamare se non ne hai veramente bisogno, ma se chiami, io sarò lì.” Sa di non chiamare a meno che non ne abbia davvero bisogno. Questo è l’ultimo anno che glielo dico perché non continuerò ad allenare [the way] Mi sono allenato.”

Watt, 35 anni, e Ryans hanno giocato insieme per i Texans nel 2011, che è stata la prima stagione di Watt nella NFL e l’ultima stagione di Ryans con i Texans. Ryans è stato ingaggiato come allenatore dei texani lo scorso anno e ha portato Houston (10-7) al titolo dell’AFC South e alla vittoria wild card sui Cleveland Browns.

“Sa che ne ha davvero bisogno e io sarò lì per lui”, ha detto Watt. “Ma non credo che ciò accada, perché hanno uno staff molto valido. Spero che tutti rimangano sani e dominanti e non abbiano bisogno di corpi, e io sto solo guardando e godendomi dal divano.”

I texani hanno rafforzato il loro gruppo in corsa in questa offseason ingaggiando Danielle Hunter (16,5 sack nel 2023) e DeNico Autry (11,5 sack nel 2023). Hanno anche Will Anderson Jr., la terza scelta assoluta al draft dello scorso anno che ha avuto sette licenziamenti nella sua stagione da rookie.

READ  Angels 2-0 Rangers (16 agosto 2023) Riepilogo partita

Watt ha vinto il premio Difensivo dell’anno e tre premi Difensore dell’anno in 10 stagioni con i texani. Ha concluso la sua carriera con 114,5 sack.

Watt è un analista della NFL per CBS Sports. Lui e sua moglie Kelia sono diventati proprietari di minoranza della squadra di calcio inglese Burnley l’anno scorso.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto