L’estrema destra tedesca guadagna terreno mentre i partiti al potere diminuiscono, ma i conservatori avanzano nelle elezioni europee

Berlino (AFP) – I partiti impopolari al potere in Germania sono crollati con risultati deboli e il partito di estrema destra Alternativa per la Germania ha guadagnato terreno nel voto di domenica per il Parlamento europeo, mentre l’opposizione conservatrice tradizionale è stata di gran lunga la forza politica più forte del paese.

Le previsioni delle televisioni pubbliche ARD e ZDF, basate su sondaggi d’opinione e conteggi parziali, mostrano che il sostegno ai socialdemocratici di centrosinistra del cancelliere Olaf Scholz si aggira attorno al 14%, inferiore al 15,8% ottenuto nel 2019 – già il loro peggior risultato dopo la seconda guerra mondiale. . In una votazione nazionale. Dopo una campagna in cui Schulz ha avuto un ruolo di primo piano, il Partito socialdemocratico è sceso di oltre 10 punti rispetto al suo livello nelle ultime elezioni nazionali in Germania nel 2021.

Alternativa alla GermaniaL’AfD ha ottenuto poco più del 16% dei voti, probabilmente al secondo posto. Si tratta di un risultato migliore rispetto al suo 11% ottenuto nel 2019, ma ancora ben al di sotto delle sue valutazioni nei sondaggi di inizio anno. Da allora il partito ha vissuto una serie di battute d’arresto, Scandali compresi Circondato da due I principali candidati Per il Parlamento europeo.

Le proiezioni hanno mostrato che i Verdi ambientalisti, il secondo partito più grande nella coalizione di Schulz, sono scesi dal picco del 20,5% di cinque anni fa a circa il 12%. Il sostegno ai liberaldemocratici favorevoli alle imprese, il terzo partito nel governo contestato, è stato stimato al 5%. Entrambi erano ben al di sotto dei risultati ottenuti nelle elezioni tedesche del 2021.

READ  L'ex segretario generale della NATO propone di accogliere l'Ucraina nell'alleanza senza alcuna garanzia per i territori occupati

Si prevedeva che il blocco sindacale di centrodestra, ora la principale forza di opposizione, vincesse con una percentuale di circa il 30%. Ciò è deludente rispetto agli standard storici, ma è in linea con i risultati del 2019 e migliore di quelli delle ultime elezioni nazionali. La presidente della Commissione europea Ursula von der Leyen, membro dell’Unione cristiano-democratica, il partito dominante nel blocco bipartitico, si è detta colpita dalla performance del partito.

“Questa è una grave sconfitta per noi oggi”, ha detto Kevin Kuhnert, segretario generale del Partito socialdemocratico. “Torneremo e combatteremo per uscire da questa situazione”, ha promesso.

“La campagna elettorale è stata sicuramente un po’ accidentata, ma siamo abituati ai venti contrari e questo ci rende più forti”, ha detto all’emittente ARD Tino Shruppala, co-leader dell’AfD. Ha detto che il “fuoco continuo dei media” contro il suo partito non ha avuto alcun effetto.

Riferendosi alle tre elezioni statali di settembre nelle regioni orientali dove il partito è forte, ha detto: “Vogliamo vincerle e lo faremo”. Lui e la co-leader Alice Weidel hanno eluso le domande sui principali candidati del partito e sul loro futuro.

Il governo di coalizione di Schulz si proponeva di modernizzare la Germania, ma si guadagnò una scarsa reputazione Disaccordo costante In un momento in cui l’economia, la più grande d’Europa, fatica a generare crescita.

Anche durante la campagna elettorale, i partner della coalizione discutevano su come redigere il bilancio 2025 rispettando al tempo stesso le rigide regole autoimposte dalla Germania sulla gestione del debito.

Il leader dell’Unione Cristiano-Democratica Friedrich Merz ha elogiato l’operato del sindacato e ha definito i risultati attesi un “disastro” per la coalizione di governo, sottolineando che la maggior parte degli elettori è stata influenzata soprattutto da considerazioni politiche interne.

READ  Profonda tristezza e rabbia gravano su Israele nel Giorno della Memoria

“Si tratta soprattutto di una sconfitta grave per la cancelliera, che era presente su manifesti in tutto il paese” insieme al principale candidato del suo partito al Parlamento europeo, ha detto Merz. Lo ha descritto come “l’ultimo avvertimento” degli elettori prima delle prossime elezioni nazionali tedesche, previste per l’autunno del 2025.

Nuove previsioni hanno mostrato Festa BSW Ha ricevuto circa il 6% dei voti. Fondata dall’eminente politica dell’opposizione Sahra Wagenknecht, BSW combina la politica economica di sinistra con un approccio restrittivo all’immigrazione e l’opposizione alle forniture di armi all’Ucraina.

La Germania ha 96 dei 720 seggi nel nuovo Parlamento europeo, il massimo per un singolo paese.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto