L’imminente missione lunare della Cina mira a fare ciò che nessun paese ha mai fatto. Le sue ambizioni spaziali non finiscono qui

Amministrazione spaziale nazionale cinese

Una dimostrazione della missione Chang’e-8 è stata mostrata al Congresso Astronautico Internazionale tenutosi a Baku, in Azerbaigian, il 2 ottobre.


Hong Kong
CNN

La missione lunare della Cina per restituire i primi campioni mai raccolti dal lato nascosto della Luna verrà lanciata l’anno prossimo, hanno detto i funzionari, mentre Pechino intensifica il suo ambizioso piano di inviare astronauti sulla Luna in questo decennio e costruire una stazione internazionale di ricerca lunare.

I preparativi per la prossima missione pianificata, nota come Chang’e-6, stanno procedendo senza intoppi, ha affermato la settimana scorsa l’Amministrazione spaziale nazionale cinese (CNSA), aggiungendo che un satellite che accompagnerà la missione sarà schierato nella prima metà del prossimo anno. .

Questa settimana, la CNSA sta anche osservando la missione Chang’e-8 prevista per il 2028, con funzionari cinesi lunedì. Connessione Aumentare la cooperazione globale per la missione lunare senza equipaggio durante il Congresso Astronautico Internazionale a Baku, in Azerbaigian.

Nel 2028, la missione cinese accoglierà progetti congiunti “a livello di missione” con altri paesi e organizzazioni internazionali, secondo un rapporto di accompagnamento. documento Pubblicato sul sito della CNSA.

Ciò significa che la Cina e i partner internazionali possono lavorare insieme per lanciare e far funzionare veicoli spaziali in orbita, condurre “interazioni” tra veicoli spaziali ed esplorare congiuntamente la superficie lunare, afferma il documento.

La navicella spaziale fornirà spazio anche per 200 chilogrammi (440 libbre) di carichi scientifici stranieri, ha affermato l’agenzia sul suo sito web. I media statali cinesi hanno affermato che ciò potrebbe consentire a partner stranieri di condurre ricerche sulla Luna “partecipando” alla missione.

READ  I fossili rivelano predatori "dall'aspetto malvagio" che vagavano per la Terra prima dei dinosauri

La Cina prevede che le due prossime missioni e il lancio della navicella spaziale Chang’e-7, previsto per il 2026, produrranno dati preziosi per la costruzione di una stazione di ricerca internazionale permanente al polo sud lunare entro il 2040, parte del più ampio percorso di Pechino per diventare una nazione leader. . Una grande potenza spaziale.

Questi sforzi hanno reso la Cina il primo paese a inviare un rover nel mondo Lato nascosto della luna Nel 2019, completamento della costruzione della sua orbita Stazione spaziale Tiangong L’anno scorso ha annunciato l’intenzione di diventare il secondo paese a sbarcare Una missione con equipaggio sulla Luna Entro il 2030.

Anche l’espansione dei legami internazionali di Pechino attraverso la cooperazione spaziale fa parte di questo piano, anche se finora solo pochi paesi hanno aderito alla prevista stazione di ricerca lunare. Questi paesi includono Russia, Venezuela e Sud Africa, secondo i media statali cinesi.

La Cina non è la sola ad aumentare il profilo del suo programma spaziale e delle ambizioni lunari, con molti paesi che guardano ai potenziali benefici scientifici, al prestigio nazionale, all’accesso alle risorse e all’ulteriore esplorazione dello spazio profondo che le missioni lunari di successo possono portare.

Il mese scorso l’India è caduta Veicolo spaziale Chandrayaan-3 Sulla Luna, diventando solo il quarto paese a raggiungere questo risultato, poiché il suo atterraggio sulla superficie lunare ha raggiunto il polo sud della Luna più di qualsiasi altro veicolo spaziale nella storia.

Quella stessa settimana, la prima missione russa sulla Luna dopo decenni si concluse con un fallimento Veicolo spaziale Luna 25 Si è scontrato con la superficie della luna.

READ  Bellissimo spettacolo di palle di fuoco questo fine settimana dalle Tauridi • Earth.com

Anche gli Stati Uniti hanno rafforzato il loro programma lunare, lanciando la Luna Primo volo di prova Nel 2022 nell’ambito del programma Artemis, che mira a riportare gli astronauti americani sulla Luna nel 2025 e costruire lì un campo base scientifico, con la NASA che tiene d’occhio anche il Polo Sud lunare.

Come la Cina, anche gli Stati Uniti hanno lavorato per riunire partner internazionali, con più di venti paesi che hanno firmato il loro accordo Accordi di Artemide Standard per “l’esplorazione pacifica dello spazio profondo”. La Cina non è tra gli attuali firmatari.

L’Agenzia spaziale cinese ha affermato in un rapporto che la missione Chang’e-6, che sarà lanciata a Pechino il prossimo anno, lavorerà per approfondire la comprensione del lato nascosto della Luna, raccogliendo campioni dopo 10 precedenti missioni sul lato visibile. rivolto verso la Terra. dichiarazione Venerdì e coincide con il Festival di Metà Autunno, una festa nazionale cinese associata alla luna.

Hu Hao, un alto funzionario che lavorava alla missione Chang’e-6, ha dichiarato allo Stato cinese: “Tali campioni consentiranno agli scienziati di sviluppare i loro studi sul lato lontano… (e) analizzare la composizione dei campioni per espandere la conoscenza sulla luna.” media la scorsa settimana.

La navicella spaziale atterrerà nel bacino di Aitken, in Antartide, sul lato opposto, e raccoglierà campioni di polvere e roccia lì, ha detto Hu, riferendosi a una grande morfologia lunare di grande interesse scientifico.

Il lato nascosto della Luna, che non può essere visto dalla Terra, è coperto di crateri, ma a differenza del lato vicino non è dominato da grandi maree lunari o da impronte oscure di antiche colate laviche – una differenza che lascia perplessi gli scienziati.

READ  Smithsonian per ottenere alcuni campioni di asteroidi restituiti dalla NASA

La navicella spaziale Chang’e-6 trasporterà anche carichi utili e quattro satelliti Partner internazionali, secondo la CNSA.

Questi includono uno strumento di fabbricazione francese per rilevare il gas radon, un rilevatore di ioni negativi dell’Agenzia spaziale europea, un riflettore angolare laser italiano per calibrare i sistemi radar e il CubeSat del Pakistan, un piccolo satellite di forma quadrata, ha aggiunto.

Si prevede che la missione sarà seguita da Chang’e-7 nel 2026, che mira a cercare risorse lunari al polo sud della Luna, e da Chang’e-8 due anni dopo, che potrebbe indagare su come utilizzare i materiali lunari. . Hanno detto i funzionari.

La Cina ha lanciato cinque sonde robotiche dal 2007. La sua ultima missione, Chang’e-5, è atterrata sulla Luna nel dicembre 2020 ed è tornata con campioni di rocce e suolo lunari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto