Moody’s ha abbassato l’outlook sul rating del credito americano a “negativo” con l’avvicinarsi della data di chiusura

L’outlook del rating creditizio statunitense è stato declassato da “stabile” a “negativo” questa settimana da Moody’s Investors Service, mentre si profila un altro shutdown del governo.

Moody’s ha dichiarato in un comunicato: “La continua polarizzazione politica all’interno del Congresso americano aumenta il rischio che i governi successivi non riescano a raggiungere un consenso su un piano fiscale per rallentare il declino della sostenibilità del debito”.

Ha aggiunto: “In un contesto di tassi di interesse in aumento, senza misure di politica fiscale efficaci per ridurre la spesa pubblica o aumentare le entrate, Moody’s si aspetta che il deficit fiscale statunitense rimanga molto ampio, indebolendo significativamente la sostenibilità del debito”.

Kevin O’Leary lancia l’allarme per il basso rating creditizio statunitense: “Non c’è modo di addolcire la situazione… è una brutta cosa”

I membri della Camera stanno cercando di elaborare una misura di spesa tampone per cercare di evitare lo shutdown del governo venerdì prossimo. (Stefan Zacklin/Getty Images/File/Getty Images)

In qualità di neoeletto presidente della Camera, i repubblicani dovrebbero cercare di evitare lo shutdown emettendo una misura di spesa provvisoria sabato Mike Johnson continua a negoziare Con i membri prima che i fondi federali finiscano venerdì prossimo.

Janet Yellen critica fortemente la critica di Fitch di declassare il rating del credito americano

“Anche se la dichiarazione di Moody’s ha mantenuto il rating AAA degli Stati Uniti, non siamo d’accordo con il passaggio ad un outlook negativo”, ha detto in una nota il vice segretario al Tesoro Wally Adeyemo. “L’economia statunitense rimane forte e i titoli del Tesoro rappresentano le principali attività sicure e liquide a livello mondiale”.

READ  I futures azionari sono aumentati domenica sera mentre Wall Street attende grandi guadagni tecnologici: aggiornamenti in tempo reale

Ottieni FOX Business ovunque ti trovi facendo clic qui

La portavoce della Casa Bianca Karine Jean-Pierre lo ha definito “l’ennesimo risultato dell’estremismo repubblicano e della disfunzione del Congresso”.

Mentre Moody’s ha mantenuto il rating del credito americano ad AAA, le altre due principali agenzie di rating del credito, Standard & Poor’s e Fitch, lo hanno declassato ad AA+, cosa che Fitch ha fatto in agosto. Standard & Poor’s ha declassato il suo rating nel 2011.

Clicca qui per saperne di più su Fox Business

Il deficit è balzato da 1.380 miliardi di dollari a 1.700 miliardi di dollari nell’anno di bilancio terminato il 30 settembre.

Reuters ha contribuito a questo rapporto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna in alto