CronacaPartinico

Partinico, l’ordine Costantiniano di San Giorgio dona all’ospedale un videocapillaroscopio

Lo strumento sarà destinato alla divisione di medicina



La dotazione tecnologica dell’Ospedale di Partinico si arricchisce di una nuova attrezzatura: un videocapillaroscopio donato dall’Ordine Costatiniano Charity, onlus guidata dal Principe Carlo di Borbone. L’apparecchio, del valore di 21 mila euro, è stato consegnato questa mattina dal delegato vicario dell’ordine costantiniano, Antonio di Janni e dall’Arcivescovo di Monreale, Michele Pennisi, Priore costantiniano in Sicilia, alla presenza, tra gli altri, del Direttore amministrativo dell’Asp di Palermo, Nora Virga, di Salvatore Di Rosa, già Responsabile scientifico del Covid Hospital di Partinico e del Primario della Divisione di Medicina, Vincenzo Provenzano.

La donazione rientra tra le attività benefiche della Onlus guidata dal Principe Carlo di Barbone che, nel periodo dell’emergenza Coronavirus, ha raccolto complessivamente 232.368.000 euro. Oltre all’Ospedale di Partinico, in Sicilia analoghe donazioni sono state fatte all’Ospedale di Acireale ed all’Ospedale Cannizzaro di Catania. Il videocapillaroscopio consegnato questa mattina è destinato al Divisione di Medicina dell’Ospedale di Partinico. L’apparecchiatura di ultima generazione “consentirà di visualizzare strutture in vivo che prima erano valutabili solo dopo prelievo bioptico e dopo specifici esami microscopici”.

“Siamo grati alla Onlus dell’Ordine Costantiniano per una donazione utile ed apprezzata – ha sottolineato il Direttore amministrativo dell’Asp, Nora Virga – il videocapillaroscopio consentirà di effettuare nuovi e più approfonditi esami in un Ospedale che è il concreto punto di riferimento di un vasto comprensorio. E’ un segno tangibile dell’attenzione che c’è nei confronti del Sistema Sanitario Nazionale e di tutte le sue strutture che hanno dato ulteriore prova di grande sensibilità e professionalità durante il periodo dell’emergenza coronavirus”

____________________________________________________________________
Seguici sulla nostra pagina Facebook de Il Tarlo

 

Articoli Correlati

Back to top button
Close