Pence dice ai donatori del GOP che il partito “non ha posto in questo partito per scusarsi per Putin”, in contrasto con Trump

L’ex vicepresidente Mike Pence venerdì sera ha detto ad alcuni dei principali donatori del Partito Repubblicano che il partito non poteva fornire alcun supporto al presidente russo Vladimir Putin, in contrasto con l’ex presidente Trump, che ha definito Putin “intelligente” e “intelligente” durante il suo mandato. Colloquio la settimana scorsa.

“Non c’è posto in questo partito per le scuse per Putin”, ha detto Pence, secondo estratti della lettera ottenuta da CBS News. “C’è posto solo per gli eroi della libertà.”

Alcuni membri del suo stesso partito hanno criticato Trump per i commenti. Ma in Discorso alla Conferenza sull’azione politica conservatrice Lo scorso fine settimana, anche allora L’invasione dell’Ucraina da parte di Putin All’inizio, Trump ha ripetuto le sue lodi a Putin e ha sminuito la leadership americana.

“Il problema non è che Putin sia intelligente, che ovviamente è intelligente, ma il vero problema è che i nostri leader sono stupidi”, ha detto Trump al pubblico.

Trump dovrebbe rivolgersi ai donatori in un ritiro sabato sera.

Gran parte delle osservazioni di Pence si sono concentrate sull’invasione russa dell’Ucraina. Ha detto ai donatori di essere stato “profondamente commosso” dal presidente ucraino Volodymyr Zelenskye ha criticato alcune delle decisioni di politica estera del presidente Biden, compreso il caotico ritiro dall’Afghanistan.

Pence ha anche sottolineato che l’espansione della NATO non è stata responsabile dell’invasione russa. Trump ha ripetutamente criticato la NATO mentre era in carica e la scorsa settimana al CPAC ha criticato i leader dei paesi della NATO definendoli “non intelligenti” nella loro gestione della corsa all’invasione russa.

Dove sarebbero oggi i nostri amici nell’Europa orientale se non fossero membri della NATO? ha detto Pence. Dove sarebbero oggi i carri armati russi se la NATO non avesse ampliato le frontiere della libertà?

READ  Zelensky accetta di parlare con la Russia, ma rifiuta di considerare la Bielorussia come il luogo d'incontro

Pence ha anche incoraggiato i repubblicani a guardare al futuro piuttosto che tornare alle elezioni del 2020 se vogliono avere successo nelle imminenti elezioni di medio termine. Questa visione rappresenta anche un chiaro allontanamento da quella di Trump; Parla ancora a lungo della sua perdita nel 2020 e continua ad affermare senza fondamento che le elezioni sono state truccate.

“Non possiamo vincere combattendo le battaglie di ieri o lasciando andare il passato”, ha detto Pence. “Le elezioni riguardano il futuro. Compagni repubblicani, possiamo vincere solo se ci uniamo attorno a una visione ottimistica del futuro basata sui nostri valori più alti”.

Pence sospende le sue divergenze con Trump circa una settimana dopo aver detto all’ex presidente di partecipare a un ricevimento privato al CPAC che sarebbero stati “molto felici”, in risposta a una domanda sulla gara del 2024. Trump ha anche detto alla folla di aver sa chi “non vogliono la vicepresidenza”.

Non è la prima volta che Pence critica il suo ex capo. Il mese scorso, ha detto,Trump ha torto“Affermando che Pence ha il diritto di ribaltare le elezioni. Lo scorso giugno, Pence ha detto che non sapeva se lui e Trump lo avrebbero fatto.Sempre faccia a facciaA proposito dell’attacco del 6 gennaio al Campidoglio.

Mentre Pence continua a pianificare il suo futuro, l’ex vicepresidente dovrebbe svelare quella che chiama “l’agenda per la libertà” che ha sviluppato con quasi 50 compagni conservatori.

“Il nostro obiettivo è aiutare a unire i conservatori attorno a un’agenda del tutto ottimista, lungimirante e conservatrice che potrebbe salvare il nostro paese dalla sinistra radicale”, ha affermato Pence.

READ  L'amministrazione Biden è alla ricerca di modi per aiutare i rifugiati ucraini a ricongiungersi alle loro famiglie negli Stati Uniti

Pence ha accusato Biden di “cantare l’inno repubblicano” durante il suo discorso sullo stato dell’Unione questa settimana concentrandosi sulla sicurezza dei confini, sui finanziamenti della polizia, sull’apertura delle scuole e sull’acquisto dell’americanismo. Ha anche criticato i commenti del presidente sulla riforma dell’immigrazione, sui bambini transgender e sull’aumento delle tasse sulle società e sui ricchi americani.

Non era inoltre d’accordo con la gestione della crisi ucraina da parte del presidente, affermando che Biden aveva “sprecato la deterrenza messa in atto dalla nostra amministrazione per impedire a Putin e alla Russia di tentare di ridisegnare con la forza i confini internazionali”. Crede che l’amministrazione Biden dovrebbe adottare ulteriori misure per punire la Russia, inclusa l’imposizione di sanzioni su tutte le esportazioni di petrolio russo nel mondo.

Come altri repubblicani, Pence dipinge una visione ottimistica di ciò che è in gioco nel 2022, affermando che i midterm offrono una rara opportunità di vincere una grande quota di seggi. “Gli Smart Democrats si stanno dirigendo verso le colline”, ha detto, citando più di 30 membri della Camera che andranno in pensione alla fine di questo periodo.

“Dobbiamo essere chiari sull’opportunità che abbiamo davanti”, ha detto Pence. “Stiamo osservando un’ondata di vittoria repubblicana su una scala che non si vedeva dal 2010, o anche dalla rivoluzione repubblicana del 1994. È davvero un’opportunità irripetibile”.

Related Articles

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Stay Connected

0FansLike
3,514FollowersFollow
0SubscribersSubscribe
- Advertisement -spot_img

Latest Articles